Linguaggio dei fiori, significato e curiosità per un regalo originale

Quando non si conosce una lingua, si può incorrere in equivoci davvero imbarazzanti. Ma siamo proprio sicuri che la gaffe sia dietro l’angolo soltanto quando si è intenti in un’amabile “chiacchierata”? E se invece esistessero altri sistemi di comunicazione, oltre alla “parola”? Giusto per fare un esempio: i fiori!

 

Tanto per dirne una, recare alla futura sposa un bouquet di dalie rosse, aconito e botton d’oro, equivale a spiattellare che siamo soliti adoperarci in false lusinghe, abbiamo un’indole vendicativa e adoriamo profonderci in perfidie e sarcasmo. Insomma, non proprio quel che si direbbe “un bel biglietto da visita”.

 

Sorprendere poi la fidanzata con un rigoglioso mazzo di narcisi, significa “Non dimenticarti che tanto amo solo me stesso!” e rimediare con un bel rametto di sambuco, porterà a stendere la poveretta con il classico colpo di grazia: “E ti ho pure tradita!”

 

Soprattutto ora che siamo in primavera, quindi, è meglio non sbagliare, tanto più che una dichiarazione floreale fatta “per bene”, è sempre un gesto romantico di effetto assicurato!

 

Per una proposta di fidanzamento, quindi, i baldi giovanotti non dovranno che orientarsi verso le camelie rosse (sei una fiamma nel mio cuore!), corbezzoli (amo solo te!) e fiori di pesco (ti sarò per sempre dedito!).

 

Dopodiché, da bravi Romeo, dovranno appollaiarsi sotto il balcone della loro bella e, pazientemente, attendere la risposta della piccola Giulietta che, per non essere da meno, proverà anche lei a cimentarsi con petali e corolle.

 

Giusto per temporeggiare, quindi, il gentil sesso potrebbe cominciare “ad argomentare” con una camelia bianca: sta per “sei adorabile”. Per non civettare troppo, acciuffiamo però anche qualche bel bocciolo di oleandro: significa “non corriamo troppo!”.

 

Tuttavia, si sa che mediamente gli uomini non leggono le sfumature, ma vedono semplicemente tutto in bianco e nero come i cani, quindi, decidiamoci a prendere una posizione netta e chiediamoci: cosa vogliamo davvero fare? Dare il benservito oppure avviarci ai “fiori d’arancio”?

 

Nel primo caso, infarcire con rose borracine, giacinti porpora e ciclamini (sono molto indipendente, mi dispiace, a-d-d-i-o-o-o-o!!) mentre, nel secondo, qualche petalo di glossina e le immancabili rose rosse non lasceranno adito a dubbi: mi sei piaciuto fin dal primo momento che ti ho visto, e ti amo di un amore infuocato e passionale!

 

Ma cosa succederebbe se una volta giunti sull’altare, al momento del Sì, il nostro Lui avesse un tragico ripensamento? La soluzione è una sola: e oltre al virginale bouquet di rose bianche, teniamone a portata di mano anche uno di emergenza, realizzato con begonie e kockia. Il suo significato? “Da oggi guardati le spalle. Ti ho dichiarato ufficialmente guerra!!”

.

“CODICE DEL BASTARDO”, acquista la tua copia a 2,99 € – Lusinghe mercenarie, frasi fantoccio, risate serpentesche… come fanno, le donne, a districarsi dai trucchi utilizzati da un uomo, anzi, dai Bastardi, per “raggiungere i propri scopi”? Un prezioso aiuto viene dal “Codice del Bastardo”, una raccolta breve e tragicamente verace che riunisce tutte le tecniche “bastarde” a causa delle quali, almeno una volta, le donne di tutto il mondo si sono trovate con il cuore ridotto ad un filappero di alga Guam. Le velocità del cervello del Bastardo, infatti, sono solo 3: ‘ante coitum’ (= devo trovare il modo di portarmela a letto), ‘post coitum’ (= prima sparisco facendola andare fuori di senno, poi ritorno per ri-portarmela a letto) e ‘inter coitus’ (= prima di ri-portarmi a letto lei, devo trovare il modo di portarmi a letto anche sua cugina, sua sorella e la sua migliore amica). L’importante, quindi, è scoprire quale sia il codice segreto usato dai Bastardi e impararne ogni “articolo”, come se si trattasse di un vero e proprio Codice di Legge. Venire a conoscenza di tutte le sue mosse, dunque, renderà molto semplice difendersi e…. vendicarsi: perché se è vero che non tutti gli uomini sono bastardi, è innegabile che tutti Bastardi sono uomini. Per ulteriori dettagli e acquisto, CLICCA QUI

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci aredazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

.

Leggi anche:

Eventi “Santa Barbara” Vigili del Fuoco Milano 4 e 6 dicembre 2014, dalla messa, alle dimostrazioni aperte al pubblico

Fiera “Oh bej, Oh bej!” Milano 5 – 8 dicembre 2014, orari, servizio Atm, info

Musei statali gratis Milano e tutta Italia ogni prima domenica del mese, elenco regione per regione

Artigiano in fiera 2014 Rho, orario, ingresso libero, servizi carrozzine gratis per disabili, info

Sexy toys San Valentino, i modelli più originali per un piacere assicurato

Consigli per serate romantiche, scoprite il body sushi

Operazione bacio: le tecniche più spettacolari

Amore mi porti a ballare?

Perché ci innamoriamo?

V.P.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here