La tecnologia del risparmio energetico: elettrodomestici green

Ridurre lo spreco di energia di frigoriferi, lavatrici, televisori e non solo. È possibile? Ora sì: ecco come

energyIl risparmio energetico è un fattore oggi molto importante: le risorse del pianeta che ci ospita non sono eterne, così come non sarà eterna la pazienza che la natura riserverà nei confronti di chi adotta abitudini poco sane e deleterie per l’ambiente. Un discorso che vale anche e soprattutto se applicato alle nostre case e agli elettrodomestici: da sempre la fonte maggiore di sprechi energetici, e dunque uno degli aspetti prioritari sui quali intervenire. Ma quali sono gli elettrodomestici che sprecano più energia nelle nostre case? E come è possibile utilizzarli un modo coscienzioso ed eco-sostenibile? Vediamo di dare tutte le risposte più utili per coniugare tecnologie a risparmio energetico.

Sprechi energetici: i 3 elettrodomestici che consumano di più
Frigorifero, lavatrice e televisore: tre elettrodomestici indispensabili nelle nostre case, ma anche tre autentici divoratori di energia elettrica e di risorse idriche. Soprattutto se consideriamo la frequenza di utilizzo che facciamo di questi tre apparecchi, decisamente più elevata rispetto agli altri elettrodomestici: senza poi considerare che molti di questi rimangono connessi alla corrente 24 ore su 24, come ad esempio il frigorifero, e che sprecano energia elettrica anche quando collocati in fase di stand-by, come il televisore. Eppure, fare a meno di questi 3 elettrodomestici è praticamente impensabile.

Elettrodomestici che divorano energia: come ridurre i consumi?
Premesso che è impossibile fare a meno di loro, come si può ridurre lo spreco di energia di questi 3 elettrodomestici? Il consiglio primario è di acquistare solo elettrodomestici dotati di etichetta energetica A+++ (come i frigoriferi e lavatrici), in quanto ottimizzati per ridurre i consumi. Inoltre, è sempre il caso di approfittare delle nuove tecnologie eco-friendly: nel caso della lavatrice 9kg della LG, ad esempio, potrete sfruttare sistemi quali il lavaggio a vapore e l’igienizzazione dei capi già a 30 gradi anziché a 90, il che vi consentirà di ridurre il consumo di acqua e dell’energia adibita al riscaldamento della stessa. Ed il discorso relativo al risparmio energetico include anche i frigoriferi green, come ad esempio quelli collegati ad una fonte energetica sostenibile come i pannelli solari.

Tecnologia e risparmio energetico: quale futuro?
Il continuo sviluppo della tecnologia porterà indubbiamente ad una ulteriore evoluzione degli elettrodomestici, soprattutto in chiave eco-friendly. Basti pensare a tecnologie quali i sistemi di energia pulita e rinnovabile, come il fotovoltaico. Certo, parliamo comunque di investimenti, destinati però a ripagarsi totalmente nel medio periodo e a portare addirittura un guadagno: il costo di elettrodomestici di ultima generazione, benché più elevato, consentirà di ripagare interamente le spese in modo autonomo, di fatto azzerando i costi in bolletta e dunque una delle maggiori voci di spesa dei nostri ambienti domestici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here