Champions League Inter Schalke 04 5 aprile 2011, Quarti di finale

Dopo la pausa delle ultime tre settimane, finalmente torna in scena la Champions League, madre di tutte le competizioni e trofeo più ambito da tutte le prestigiose squadre europee. L’unica italiana rimasta in corsa è l’Inter, la detentrice della coppa dalle grandi orecchie, vinta la scorsa stagione con Mourinho come tecnico.

 

GLI INCROCI – Era proprio l’incrocio con Mourinho ciò che spaventava di più in casa neroazzurra; incrocio che non si è tradotto nella realtà e che, nella migliore delle ipotesi, potrebbe avvenire solamente in finale.

  • Il programma dei Quarti vedrà scendere in campo, di martedì, Inter – Schalke 04 e Real Madrid – Tottenham.
  • Mercoledì saranno di scena invece Chelsea – Manchester United e Barcellona – Shakhtar Donetzk.

 

STAGIONE SCHALKE 04

  • A guardare la classifica di Bundesliga si potrebbe declinare come agevole l’impegno di Leonardo in Europa, tuttavia, così non sarà. Il decimo posto nel campionato tedesco, a sole cinque distanze di vantaggio dalla zona retrocessione ed a ben 32 punti dalla capolista Borussia, non rendono merito alla squadra del tecnico Ralf Rangnick, subentrato la scorsa settimana a Felix Magatt.
  • In realtà i tedeschi, avendo avuto difficoltà nell’inizio di stagione, complice la non ottima forma di Raul ed Huntelaar che mancherà nell’andata contro l’Inter, hanno perso molti punti e hanno deciso di puntare tutto sulla coppa europea.

 

FASE DIFENSIVA – La roboante sconfitta nel Derby ha lasciato preoccupazioni ad Appiano Gentile, soprattutto per quanto riguarda la fase difensiva, dove la squadra è sembrata in difficoltà ed in inferiorità numerica. Anche in Champions League mancherà il brasiliano Lucio, squalificato dopo l’ammonizione rimediata contro i tedeschi nel turno precedente.

 

CHI AL CENTRO DELLA DIFESA? – Leonardo potrà riproporre Ranocchia e Chivu centrali con Zanetti a sinistra, oppure inserire Nagatomo e spostare il capitano a centrocampo. Le alternative di Cordoba e Materazzi, con il conseguente dirottamente del rumeno Chivu sulla sinistra, sembrano un po’ impraticabili e, forse, troppo rischiose.

 

ATTACCO SCHALKE 04 – A questi difetti dovrà necessariamente porre rimedio Leonardo poiché, i tedeschi in attacco, vantano una coppia offensiva decisamente interessante. Rangnick ha la fortuna di poter contare su un mix di velocità, fantasia, esperienza e cinismo potendo schierare il peruviano Jefferson Farfan e lo spagnolo, ex Real Madrid, Raul, desideroso di sopravanzare il milanista Inzaghi nella classifica dei marcatori europei.

 

DUBBIO PANDEV – Il macedone è la vera croce e delizia dell’intera stagione. La sua osannazione arriva dopo il gol vittoria nel ritorno degli Ottavi di finale di questa manifestazione contro il Bayern Monaco: in realtà le prestazioni dell’attaccante esterno ex Lazio sono state piuttosto deludenti.

  • Il dubbio di Leonardo è se puntare nuovamente sulla formazione del triplete di Mourinho, che però arriva dalla sconfitta nel Derby, o se inserire Stankovic a metà campo affidandosi al tridente formato da Sneijder, Eto’o e Milito.

 

L’ARBITRO – La partita tra Inter e Schalke 04 sarà diretta dall’inglese Martin Atkinson, già arbitro di Inter – Dinamo Kiev della scorsa stagione e di Shaktar – Roma del turno precedente.

  • Il fischietto inglese sarà coadiuvato da Michael Mullarkey (assistente nella finale mondiale 2010, Spagna-Olanda e precedente, sempre da assistente, in Inter-Cska Mosca del 31 marzo 2010) e Peter Kirkupp;
  • il quarto uomo sarà Andre Marriner, mentre gli assistenti supplementari Michael Jones e Lee Stephen Mason.

 

APPUNTAMENTO IMPERDIBILE – Interisti ed amanti del calcio in generale, tutti di fronte al televisore martedì 5 aprile alle ore 20.45.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here