Italia Irlanda 0 a 2, amichevole nazionale italiana

Prandelli ridisegna la nazionale per la sfida amichevole contro l’Irlanda del duo Trapattoni-Tardelli; in porta spazio a Viviano, in difesa Chiellini e Gamberini in mezzo con Cassani e Criscito sulle fasce. Centrocampo ancora tecnico con Nocerino, Marchisio, Pirlo e Montolivo dietro al duo Rossi-Pazzini.

 

 

La pioggia battente condiziona l’inizio del match e così per vedere un’occasione degna di nota bisogna attendere il 12’ quando un tacco sbagliato da Montolivo libera in area azzurra l’attaccante Long che fortunatamente calcia a lato.

 

La nostra nazionale arriva al tiro solamente al 25’ quando su contropiede di Marchisio, la palla arriva a Pazzini che da buona posizione spedisce a lato della porta difesa da David Ford.

 

Due minuti dopo è Nocerino a concludere a rete dal lato sinistro dell’area, pallone che finisce di poco sopra la traversa.

 

La partita si sblocca al 35’ con il gol di Andrews; l’irlandese su punizione, dopo il tocco di Hunt, si porta avanti il pallone prima di lasciar partire un tiro radente su cui Viviano, un po’ in ritardo, non può nulla.

 

La ripresa inizia con due cambi: dentro Palombo e Matri al posto di Rossi e Pirlo, entrambi reduci da 90’ contro l’Estonia e meritevoli di andare in vacanza.

 

Passano dodici minuti e Prandelli mette nuovamente mano alla panchina: Gilardino, fermo a 17 reti (di cui 15 sotto la gestione Lippi) con la maglia azzurra a due lunghezze da Bettega ed a tre da Paolo Rossi, e Giovinco subentrano a Pazzini e Nocerino. Il tecnico italiano tenta così il tutto per tutto al fine di riprendere in mano il gioco ed arrivare, quantomeno, al pareggio.

 

Le forze fresche inserite dal ct Ex Fiorentina portano la nostra nazionale a cercare con maggiore veemenza la porta difesa da Ford; tuttavia le azioni italiane vengono create con disordine e confusione e quindi le conclusioni faticano ad arrivare.

 

Il pareggio non arriva e Cox, al 90′, mette la parola fine sull’incontro: Cassani scivola e lascia spazio libero ad Hunt che va sul fondo e crossa per la punta entrata nella ripresa che, tutto solo, mette in rete.

 

La prima stagione da commissario tecnico per Cesare Prandelli si chiude ufficialmente oggi; così come era iniziata, con una sconfitta contro la Costa d’Avorio, ha termine, con l’odierno match perso contro l’Irlanda del Trap.

 

Contrariamente a quanto successo nella partita di venerdì contro l’Estonia, la nostra nazionale ha faticato ad entrare in partita e, complice anche il campo pesante per il nubifragio che si è abbattuto su Liegi, non è riuscita a creare occasioni pericolose affidandosi alle verticalizzazioni tanto richieste da Prandelli.

 

Dopo la chiusura della stagione dei club, viene messa la parola fine anche su quella delle nazionali. Il prossimo impegno per Prandelli & Co. sarà quello del 10 agosto, quando andrà in scena l’amichevole di prestigio contro la Spagna.


Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here