Hamsik Milan Danilo pure, El Shaarawi però è l'unico acquisto sicuro fino adesso, dettagli

Dopo l’ingaggio dei due parametri zero Taiwo e Mexes, i rossoneri in queste settimane si sono mossi ed hanno messo a segno altri colpi importanti in entrata, vedi El Shaarawi, ed in uscita, vedi Astori e Borriello. Ma indubbiamente la notizia bomba del giorno riguarda le dichiarazioni rilaciate da Marek Hamsik, centrocampista in forza al Napoli, al quotidiano slovacco “Pradva”. Facciamo un po’ d’ordine.

 

CAPITOLO CESSIONI – Mentre in Italia non si faceva altro che parlare del sostituto di Leonardo sulla panchina dell’Inter, i rossoneri forti di un tecnico pienamente appoggiato dalla società si muovevano sul mercato, soprattutto in uscita. La scorsa settimana, sono state due le operazioni concluse dal Diavolo:

  • Il dg del Cagliari, Marroccu, ha ufficializzato il riscatto della seconda metà del cartellino del difensore Davide Astori, classe ’87, per una cifra pari a 4 milioni di euro.
  • Lo stesso giorno è arrivata la conferma anche per la cessione definitiva dell’attaccante Marco Borriello alla Roma per una cifra complessiva di 10 milioni di euro, pagabili in tre rate: “La Roma comunica di aver esercitato, nei termini e con le modalità previste dalle normative federali vigenti, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive”.
  • Quello che sembra essere un buon gruzzoletto per le casse rossonere, pari a 14 milioni di euro, era già stato interamente speso per l’acquisto di Boateng e la metà di El Shaarawi.

 

EL SHAARAWI – Si era detto che l’ufficialità del trasferimento al Milan del giovane talento italo-egiziano sarebbe arrivata dopo gli esami di maturità; in parte è stato così, al termine delle prime due prove, sabato pomeriggio, è arrivata la conferma dal sito del club di Berlusconi:

  • “A.C Milan comunica di aver acquisito in compartecipazione dal Genoa CFC Stephan El Shaarawy e di aver ceduto allo stesso Genoa CFC, sempre in compartecipazione, Alexander Merkel”.
  • Il giovane talento ha fissato subito il primo obiettivo stagionale: “Non vedo l’ora di cominciare sarà un onore giocare con tutti questi campioni. Spero di vincere subito la Supercoppa Italiana contro l’Inter nella prima gara ufficiale”.

 

CAPITOLO HAMSIK – Allegri lo ha ripetutamente elogiato nel finale di campionato e gli indizi del giochino ideato da Milan Channel (1.83 di altezza, capelli folti, occhi cerulei e buona tecnica) portavano proprio a lui. L’affare sembra potersi avviare, ma si concluderà non prima della metà di agosto.

  • De Laurentis lo ha ripetutamente tolto dal mercato per poi dire che dietro un’offerta congrua nessuno è incedibile.
  • Galliani ha sempre rifiutato che vi sia una trattativa per portare lo slovacco a Milanello, ma gli ammiccamenti ci sono stati e continuano ad esserci.
  • Ciò che entrambe le società si attendevano, era una dichiarazione pubblica del giocatore in cui esprimesse la sua volontà futura. Parole pubbliche che sono arrivate nella giornata odierna e che lasciano buoni presagi ai supporters rossoneri.
  • “Trasferimento? E’ difficile prevedere il momento giusto per andare via. Negli ultimi anni a Napoli sono cresciuto molto insieme alla squadra. Interesse del Milan? Mi hanno elogiato Galliani e Allegri. Sarebbe una svolta nella mia carriera. Sono giovane, ma al momento non ho vinto nulla. Nè il campionato e nè una coppa, direi che è ora di iniziare a vincere”.
  • “De Laurentiis non vuole cedermi? Sì, è vero, ma nulla è certo. Con lui parlo spesso, è divertente e generoso. Per qualsiasi cosa possiamo parlare direttamente con lui”.
  • “Trasferimento in altro paese? Non voglio muovermi dall’Italia. Sono qui da sette anni, ho imparato la lingua e fatto conoscere il mio nome. Mi trovo bene e mi sento adatto allo stile di vita italiano”.

 

LA SORPRESA… PER IL 2012 – Se i sogni di quest’estate si concentrano su Hamsik e Paulo Henrique Ganso, il club rossonero sta già programmando la prossima campagna di calciomercato estivo, dove sarà inevitabile dar vita ad un nuovo centrocampo.

  • Il 30 giugno 2012 scadranno diversi contratti “Vip”, di cui la maggior parte si concentrano nel ruolo mediano del campo: Ambrosini, Van Bommel, Flamini e Seedorf.
  • Se il francese dovrebbe ricevere a breve la proposta di rinnovo, anche per evitare di perderlo a parametro zero visto, altrettanto non si può dire per gli altri tre.
  • Seedorf partirà di sicuro, mentre il futuro di Van Bommel ed Ambrosini, entrambi avranno 35 anni la prossima estate, sarà subordinato alle prestazioni offerte sul campo.
  • È per questo motivo che Galliani ha già provveduto a bloccare il talento genoano Kucka ed a visionare un altro giocatore del Santos, il tuttofare Danilo classe ’91.
  • Il giovane brasiliano, nato come terzino destro, si è adattato molte volte e con ottimi risultati al ruolo di mezz’ala, è stato autore della seconda rete nella finale di Copa Libertadores vinta dalla squadra carioca contro il Penarol.
  • Nel Santos, in due stagioni, ha disputato già 53 partite siglando 7 reti. Il prezzo di 5 milioni di euro, già lievitato a 10 dopo l’ottima Libertadores disputata, potrebbe salire a 15 alla fine della prossima estate, quando il Milan conta di tesserarlo.

 

L’OBIETTIVO – L’idea di mettere in campo un trio di centrocampo formato da Boateng, Hamsik e Kucka affascina non poco il plenipotenziario rossonero, desideroso di “arrivare alla seconda stella prima dell’Inter”; obiettivo che sarà più facile da raggiungere qualora giovedì 30 giugno dovesse arrivare la notizia della revoca dello scudetto 2006 ai neroazzurri.

 

Leggi anche:

El Shaarawi Milan e Merkel Genoa, fumata bianca

Trequartista Milan, Merkel e Witsel: Galliani alla ricerca del colpo estivo, ecco tutte le ipotesi

Rinnovi Milan Inzaghi, Nesta, Ambrosini, Roma, Thiago Silva e Van Bommel; addio Legrottaglie e Jankulovski

Boateng e Taiwo al Milan, Seedorf e Gattuso ancora in bilico

Pirlo lascia il Milan, niente rinnovo per il centrocampista bresciano, è l’addio

Philippe Mexes al Milan, il difensore francese ufficializza il trasferimento

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here