Calciomercato Milan, alleanza col Genoa per Silvestre e Kucka, ultime dichiarazioni di Galliani

Adriano Galliani l’aveva detto: per il mercato ci rivediamo verso la metà di agosto. Sono praticamente dieci giorni che il club di via Turati sembra immobile sul calciomercato, almeno per quello della stagione in corso. In realtà il plenipotenziario del Milan, affiancato da Ariedo Braida, sta lavorando molto nel rafforzare l’alleanza con il club di Preziosi, il Genoa, in vista della stagione 2012-2013.

 

TUTTI I NOMI IN COMUNE – Un anno fa Milan e Genoa annunciavano l’accordo raggiunto per il ghanese Kevin Prince Boateng; il centrocampista offensivo venne acquistato per metà dalla società rossonera e per l’altra metà dal Grifone.

  • Dopo l’ottima stagione disputata con la maglia del Milan, Galliani si è affrettato a riscattare anche la seconda metà del cartellino di proprietà del club di Preziosi.
  • Un’operazione identica potrebbe essere messa a punto nei prossimi giorni; il progetto vedrebbe come protagonista il difensore argentino in forza al Catania, Matias Silvestre.
  • Anche in questo caso i due club condividerebbero l’acquisto, ma a differenza di Boateng, Silvestre rimarrebbe un anno con la società rossoblu per approdare a Milanello nella prossima estate, quando la difesa milanista potrebbe perdere almeno uno tra Alessandro Nesta e Mario Yepes.
  • Attenzione però alle lusinghe mostrate da Juventus ed Inter; soprattutto i bianconeri sarebbero interessati al centrale argentino e potrebbero avere nel proprio mazzo la carta vincente: Jorge Martinez, prelevato la scorsa estate proprio dalla squadra etnea.
  • La partenza del difensore è comunque scontata visto le dichiarazioni di Lo Monaco: “Partirà al 100%. Si trasferirà nella squadra che preferisce e che lo cerca di più. Le offerte arrivate finora, però, non corrispondono al suo valore”.
  • Per l’argentino, l’ad del Catania Calcio Lo Monaco chiede una cifra pari a 12 milioni di euro, mentre il duo Galliani-Preziosi ne offrirebbero in complessivo 9.

 

TUTTO SU MATIAS SILVESTRE – Il giocatore argentino, classe 1984, è un difensore centrale dotato di ottima forza fisica (184 cm per 80 Kg) e molto abile nel gioco aereo, come testimoniano le numerose reti messe a segno durante le sue sgroppate offensive.

  • Il debutto arriva nella primavera del 2003 con la squadra del Boca Juniors; qui alza al cielo 3 campionati argentini (due Apertura nel 2003 e 2005 ed un Clausura nel 2006), 2 Cope Sudamericane (2004, 2005), 2 Recope Sudamericane (2005, 2006) ed una Copa Libertadores, nel 2007, proprio in finale contro il Milan.
  • Il trasferimento nel grande calcio arriva in una sera d’inverno del 2008, il 28 gennaio passa al Catania per 1,5 milioni di euro e diventa da subito inamovibile nella formazione etnea, anche grazie alla partenza di Lorenzo Stovini, caposaldo della fase difensiva della società rossoazzurra.
  • Dopo la partenza direzione Napoli nel febbraio 2011 di Giuseppe Mascara, Silvestre diviene il capitano della formazione allenata da Simeone.
  • Nell’ultima stagione totalizza un interessante record: è risultato il miglior difensore in termini di gol segnati, ben sei senza l’ausilio di rigori.

 

STAGIONE

SQUADRA

PRESENZA

RETI

2006-2007

Boca Juniors

21

1

2007-2008

Boca Juniors

2

0

2007-2008

Catania

11

0

2008-2009

Catania

36

0

2009-2010

Catania

35

1

2010-2011

Catania

36

6

TOTALE CARRIERA

141

8

 

JURAJ KUCKA – Il secondo nome presente sul taccuino dei rossoneri, sempre per la prossima stagione, è lo slovacco Juraj Kucka, centrocampista moderno in forza proprio al Genoa, considerato dai dirigenti di via Turati il naturale erede dell’olandese Mark van Bommel.

  • Dopo l’esordio a soli 19 anni con il ZP SPORT Podbrezova, passa nel 2007 al Ruzomberok; le ottime prestazioni gli consentono di essere ingaggiato dalla ben più nota Sparta Praga dove vince nel 2008 la Coppa della Repubblica Ceca e nella stagione 2009-2010 il campionato.
  • Passa alla società di Preziosi nel gennaio di quest’anno per una cifra pari a 3 milioni di euro; con il Grifone mette a segno 17 presenze e si ritaglia il ruolo di titolare indiscusso nel centrocampo proposto da Ballardini mettendo insieme 1306 minuti e collezionando un solo cartellino giallo.
  • Le prestazioni evidenziate nella seconda parte del campionato 2010-2011 fanno alzare inevitabilmente il costo del suo cartellino, attualmente fissato su una cifra che aggira tra i 12 ed i 15 milioni di euro.
  • Per lo slovacco i rossoneri devono però battere la concorrenza dell’Inter che, fino a qualche giorno fa, poteva godere anch’essa di un’ottima alleanza con il presidente rossoblu Preziosi. Alleanza rotta dalle dichiarazioni dello stesso numero 1 genoano che ha così affermato: “Sappiamo che Gasperini ha chiamato alcuni nostri tesserati per portarli all’Inter, e ha insultato quelli che hanno rifiutato”.

 

LA MANNAIA “LODO MONDADORI” – Se il mercato per la prossima stagione sembra ad ottimo punto con le trattative per portare a Milanello Silvestre, Kucka e Danilo, quello attuale sembra invece annaspare e non per causa della dirigenza rossonera:

  • La sentenza, che verrà impugnata in cassazione, sul famoso Lodo Mondadori che costringe la Fininvest al risarcimento monstre e record di 560 milioni di euro potrebbe portare ripercussioni sull’universo rossonero.
  • A confermare le difficoltà che potrebbero emergere per la società rossonera, a seguito di questa sentenza, è lo stesso Galliani: “Sono riflessioni che spettano al presidente, quello che è successo oggi (ieri ndr) è veramente pazzesco, sarà lui a dare la linea sul mercato – riporta Sky Sport 24 – . Il presidente è una persona reattiva e martedì sarà a Milanello per dare la linea sul mercato. Ci rimettiamo ad ogni sua decisione, certo la situazione non è facile ma sarà lui a comunicarcelo”.
  • Il presunto immobilismo attuale della società rossonera potrebbe anche essere visto come un momento di riflessione in vista degli scenari futuri; sicuramente la conferenza stampa di martedì a Milanello consentirà di avere indicazioni molto importanti sul futuro del mercato rossonero.

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here