Real Madrid – Emporio Armani Milano 85 a 78, Eurolega

Madrid – Secondo turno in Eurolega. L’EA7 Milano va a far visita al Real Madrid all “Arena Caja Magica”  della capitale spagnola. Forte della vittoria di sette giorni fa contro il Maccabi, Milano va in cerca di conferme, soprattutto in virtù del fatto che ” per una grande stagione occorrono grandi vittorie esterne“. Così, alla vigilia, aveva parlato della gara coach Scariolo.

 

Peccato, però, che per metà partita soltanto Milano è riuscita ad avere la meglio sui padroni di casa. Due quarti chiusi in vantaggio prima della “rinascita” del “Leone ferito” Real. Vani gli sforzi di Nicholas (24 punti), Gallinari (12) ed Hairston (18) per portare a casa due punti fondamentali. Il Real Madrid ha dimostrato di essere una grande squadra e come tale è uscita fuori nei momenti di difficoltà.

 

Il quintetto titolare scelto da Scariolo, è composto da Nicholas, Gallinari, Cook, Bourousis e Fotsis. Avvio di gara tutto di marca Real. Dopo il canestro di Bourousis, infatti, i padroni di casa infliggono un parziale di 7-0 firmato Pocius (3), Begic(2), Fernandez(2). EA7 intontita dalla partenza sprint dei padroni di casa. Scariolo mischia le carte inserendo Hairston. Il numero 11 ripaga il tecnico dando il là alla rimonta meneghina: 5 punti consecutivi firmati dall’ex giocatore di Siena, consentendo a Milano di ribaltare il parziale prima che Begic pareggi il conto. l’EA7 ha una marcia in più e torna avanti con Gallinari, una tripla e due punti, e Fotsis su assist di Cook. Milano chiude il primo quarto avanti 18-14.

 

Nel secondo quarto timida reazione Real. Prima Llull e Pocius portano in parità il parziale, poi, dopo il canestro di Mancinelli, sempre Llull, bomba da tre, e Carrol (2 punti) ribaltano il parziale in favore dei padroni di casa. Milano , tutto sommato , resta in partita. A conferma di ciò arriva il nuovo vantaggio biancorosso (oggi con la casacca rossonera “europea”): Cook da tre, Nicholas e Rocca dalla lunetta. Il roster di Scariolo vanta 7 punti di vantaggio prima del doppio canestro di Fernandez. Si va al riposo con l’Emporio Armani Milano in vantaggio 39-36.

 

Il “leone ferito” Real Madrid si sveglia al rientro dalla pausa tra i due tempi, Milano ha una netta involuzione. Dopo i canestri di Gallinari, un tiro libero, e Nicholas, due triple (3 su 6), il Real Madrid piazza un sonoro parziale di 18-4. Fernandez e Llull piazzano cinque punti consecutivi, interrotti da Rocca, mentre Pocius, Carrol e Begic completano l’opera con i restanti canestri. Hairston tiene in corsa i suoi, portando il risultato sul 63-62 in favore di Madrid.

 

Ultimo quarto di gara che vede Milano partire con la giusta determinazione. Il roster di Scariolo prova a ribaltare a proprio favore il risultato. Mancinelli illude i suoi con tiro da due. L’entusiasmo meneghino viene “gelato” da Pocius, due tiri liberi, e Begic. Madrid avanti di tre lunghezze. Hairston sigla sei punti consecutivi, così l’Olimpia è avanti 70-69. Il roster di Laso reagisce con orgoglio e mette al tappeto l’EA7: Carrol, Rodriguez e Pocius consentono a Madrid di registrare un margine di vantaggio di 16 punti: 80-64. Gallinari e Nicholas (24 punti totali) tengono a galla Milano che addirittura si porta a -4, ma Madrid è superiore e allunga definitivamente. Risultato finale che vede il Real uscire vittorioso 85-78.

 

Real Madrid – Emporio Armani 7 Milano 85 – 78

Real Madrid: Tomin 6, Fernandez 17, Sanz, Pocius 11, Suarez, Reyes 1, Mirotic 3, Rodriguez 4, Begic 9, Carrol 21, Llull 13, Ibake. Coach: Laso

Emporio Armani 7 Milano : Giachetti, Mancinelli 7, Hairston 18, Gallinari 12, FOtsis 2, Cook 3, Nicholas 24, Rocca 4, Filloy, Bourousis 6, Melli, Radosevic 2. Coach: Scariolo

Arbitri: Jungerbrand (Fin), Latisevs (Lit), Lopes (Por)

 

Giovanni Parisio

Logo EA7 Milano.jpg (11 KB)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here