Milan – Torino 1 a 0 Serie A trentacinquesima giornata, decide Balotelli

Galliani nel pre-partita era stato chiaro: “Non attacchiamoci all’assenza di Montolivo”. L’assenza del play-maker ex Fiorentina si è fatta sentire; il Diavolo ha mostrato una condizione fisica davvero precaria ed una difficoltà incredibile a creare qualche occasione pericolosa. Solamente l’ingresso di Robinho ha dato quella briosità necessaria per andare a rete: decisivo Balotelli all’84’. Vittoria fondamentale in chiave Champions League: tre punti importantissimi guadagnati sulla Fiorentina.

 

Dopo il passo falso della Fiorentina di ieri sera nella sfida casalinga contro la Roma, ricordiamo terminata 1 a 0 per i giallorossi con rete decisiva di Osvaldo nel recupero, il Milan ha l’obbligo di vincere contro i Granata per tornare ad avere quattro punti di distacco sui Viola.

 

Allegri deve fare a meno di Montolivo, faro del centrocampo; davanti alla difesa si posiziona Muntari con Flamini e Nocerino ai suoi lati. Davanti paura rientrata per El Shaarawi che sarà al suo posto al fianco di Balotelli e Boateng. In difesa, davanti al rientrante Abbiati, spazio per Abate e Constant sulle fasce con Mexes e Zapata in mezzo.

 

Ventura abbandona il suo classico 4-2-4 e si affida al 4-2-3-1 con Barreto unica punta. Dietro di lui spazio a Cerci, Vives e Masiello. Mediana con Basha e Brighi. In difesa, davanti a Gillet, spazio per Darmian, Di Cesare, Rodriguez ed Ogbonna.

 

Dopo cento secondi subito pericoloso il Torino: Constant ed El Shaarawi non si intendono e Darmian può far partire il contropiede Granata, concluso con il tiro di Cerci. Abbiati blocca a terra.

 

I rossoneri si fanno vedere al 6’ con una bella combinazione tra Boateng ed El Shaarawi. L’italo-egiziano, da limite dell’area, va al tiro, ma viene murato in angolo da Di Cesare.

 

Decisamente più pericolosa la conclusione di Muntari all’8’: il ghanese va al tiro dai venticinque metri, ma trova la pronta respinta di Gillet. Sulla palla, però, si avventa Boateng: ancora parata per l’estremo difensore ospite.

 

All’11’ contatto in area tra Ogbonna e Balotelli: il difensore italiano, da dietro, spintona la punta rossonera. Damato non ravvisa gli estremi per concedere il penalty.

 

Al 16’ è ancora il Torino a pungere: uno due tra Darmian e Basha e palla per Cerci che, di tacco, vede l’inserimento di Barreto. L’ex Udinese, tutto solo davanti ad Abbiati, sbaglia incredibilmente un gol che sembrava già fatto. Nell’occasione grande parata dell’estremo difensore rossonero.

 

Al 23’ ci prova il Milan: tacco volante di Mexes a liberare Boateng in area e colpo di testa del ghanese che termina di poco a lato. Inizio non certamente brillante per i rossoneri. Brutte prestazioni, almeno per ora, di Constant, Boateng e Balotelli.

 

Al 31’ buona percussione di Flamini nell’area Granata: il francese, al momento del tiro, finisce a terra. Al 35’ si fa vedere anche El Shaarawi: il Faraone riceve palla da Boateng e, dal lato sinistro dell’area di rigore, va al tiro. Deviazione decisiva di Di Cesare: palla in angolo.

 

La difficoltà di creare delle azioni corali costringe il Diavolo a provarci da fuori area: al 39’ è la volta di Boateng; il suo mancino, però, viene bloccato a terra dal belga Gillet.

 

Nei restanti sei minuti non succedono altre occasioni degne di note. Dopo sessanta secondi di recupero termina il primo tempo: partita piuttosto noiosa, animata solamente da due contropiedi del Torino su cui Abbiati si è dimostrato pronto e reattivo.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi: nessun cambio per Allegri e Ventura. La prima occasione del secondo tempo è per il Milan: al 47’ Boateng manda al cross Abate, ma la palla si spegne sull’esterno della rete.

 

Al 49’ primo giallo del match: Damato lo sventola a Mexes; il francese ferma di mano una ripartenza avversaria. Al 51’ uscita maldestra di Gillet che finisce per atterrare Balotelli: Damato lascia proseguire.

 

Al 55’ Allegri si gioca la carta decisiva: ad uscire, a sorpresa, è El Shaarawi. Italo-egiziano ancora a corto di una condizione fisica accettabile: non si è praticamente mai visto quest’oggi. Al 60’ ancora rossoneri in avanti: cross dalla sinistra di Constant per Pazzini che non ci arriva. Palla a lato.

 

Al 65’ altro incredibile errore di Barreto che, come nel primo tempo, getta alle ortiche un ottimo contropiede del Torino, questa volta orchestrato da Darmian e da Cerci. Il brasiliano non riesce a superare Abbiati.

 

Pronta la risposta del Milan: venti secondi dopo ci prova Balotelli dai ventidue metri. Gillet blocca in due tempi, evitando la ribattuta di Pazzini. Al 72’ giallo anche per Muntari, che atterra Basha a centrocampo. Subito dopo ammonito anche Boateng: era diffidato, salta la trasferta di Pescara.

 

Al 74’ primo cambio anche per il Torino: Ventura decide di far entrare Santana al posto di Brighi; Torino che cerca la vittoria: ora è 4-2-4. Al 75’ Allegri risponde inserendo Niang per Boateng.

 

Al 76’ altro contropiede micidiale del Torino: questa volta è Di Cesare a non inquadrare la porta. All’80’ terzo ed ultimo cambio: entra Robinho al posto di Flamini.

 

All’82’ subito protagonista il brasiliano: Balotelli difende bene il pallone e serve Robinho che, dal vertice destro dell’area piccola, va alla conclusione. Gillet si rifugia in angolo. Ventura risponde inserendo D’Ambrosio e Meggiorini per Di Cesare e Barreto.

 

E’ il momento decisivo. All’84’ arriva la rete del Milan: Nocerino crossa in mezzo dalla sinistra, Mexes la mette in mezzo e Balotelli, tutto solo, infila Gillet. Vantaggio del Diavolo a sei minuti più recupero dalla fine. Rete preziosissima. SuperMario nell’esultanza si toglie la maglia: giallo per lui.

 

Dopo tre minuti di recupero termina il match. Nonostante una difficoltà veramente eccessiva, il Milan riesce a chiudere sull’1 a 0 grazie alla rete di Balotelli all’84’.

 

Vittoria fondamentale per il Diavolo che sale a quota 65 guadagnando tre punti sulla Fiorentina, che ora dista 4 lunghezze. Stasera si attende il posticipo del Napoli, che sarà impegnato in casa contro l’Inter.

 

Mancano tre turni alla fine del campionato. Il primo, infrasettimanale, andrà in scena mercoledì prossimo, l’8 maggio 2013. Alle 18.00 i rossoneri saranno impegnati all’Adriatico contro il Pescara.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Infortunio Botta Inter, fuori sei mesi per rottura legamenti e menisco del ginocchio

Anteprima Napoli – Inter 5 maggio 2013, Serie A trentacinquesima giornata: analisi, probabili formazioni ed arbitro

Milan – Catania 4 a 2 Serie A trentaquattresima giornata, vittoria nel segno del “Pazzo”

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma: parte la rincorsa per la prossima ChampionsLeague

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here