Roma – Milan 0 a 0 Serie A sedicesima giornata, un buon pareggio per i rossoneri

Milan_Calcio_LogoEra la prestazione che serviva. La vittoria non è arrivata, ma Inzaghi può dirsi soddisfatto per la grinta, la cattiveria agonistica e la personalità mostrata dai suoi nella trasferta di Roma. Un pareggio che riesce a dare seguito alla bella vittoria contro il Napoli di settimana scorsa e che regala, forse, una nuova dimensione per il Diavolo. 4 punti in due big match sono un bottino interessante con cui chiudere il 2014. Molti dubbi sull’arbitraggio di Rizzoli che nel primo tempo non concede un penalty alla Roma e che nella ripresa espelle ingiustamente Armero. Grande prova di Diego Lopez e Bonaventura.

 

Si chiude con un big match il 2014 del Milan che nell’anticipo della sedicesima giornata sfida all’Olimpico di Roma i giallorossi allenati da Rudi Garcia. Il tecnico francese sarà in panchina visto che la squalifica di due turni inflittagli per i fatti del dopo-partita con il Genoa è stata sospesa.

 

Inzaghi dà fiducia al modulo con l’albero di Natale: 4-3-2-1 con Bonaventura e Honda ai lati e alle spalle di Menez. Centrocampo con Poli, De Jong e Montolivo. In difesa confermati Bonera e Armero sulle fasce con Zapata e Mexes in mezzo. Tra i pali Diego Lopez.

 

Roma che ringrazia per la squalifica sospesa a Rudi Garcia e per quella revocata a Holebas. Il tedesco sarà al suo posto sulla fascia sinistra con Maicon a destra e Manolas e Yanga Mbiwa in mezzo. Mediana con Keita, De Rossi e Nainggolan. Davanti Florenzi, Gervinho ai lati di Totti.

 

Avvio molto positivo per i rossoneri che dopo poco più di cento secondi sfiorano la rete: percussione centrale e conclusione mancina di Honda; De Sanctis respinge bene, ma finisce per favorire Poli che però è troppo defilato e non riesce a ribadire in rete.

 

La Roma si fa vedere al 9′: ripartenza pericolosa con Gervinho che non riesce a trovare Totti. Rossoneri disattenti nell’occasione. Al 14′ ci prova Totti su punizione dal limite dell’area: sfera deviata in corner dalla barriera rossonera.

 

Al 21′ ancora giallorossi in avanti: Totti serve Florenzi, ma la difesa rossonera riesce a mandare in angolo. Sugli sviluppi del corner la retroguardia del Milan immobile; è Diego Lopez a bloccare la sfera.

 

In questa fase la squadra di Garcia sembra avere una marcia in più: al 26′ destro secco di Totti su punizione. Diego Lopez manda in corner con i pugni. Passano tre minuti e i giallorossi sfiorano ancora una volta la rete: Gervinho slalomeggia e calcia con il destro: ottima la respinta dell’estremo difensore del Diavolo.

 

Al 31′ azione molto dubbia nell’area rossonera: sugli sviluppi del corner De Jong, a stretto contatto con De Rossi, devia la palla con la mano. I giallorossi protestano, ma Rizzoli non ravvisa gli estremi per concedere il penalty.

 

Al 34′ torna a farsi vivo il Milan: De Sanctis sbaglia completamente l’uscita e favorisce Poli che dall’altezza del centrocampo cerca di sorprendere la Roma andando al tiro. La porta è vuota, ma il destro dell’ex Sampdoria termina ampiamente a lato.

 

Al 38′ d’improvviso ci prova Mexes con il destro: grande botta del francese con De Sanctis che si supera alzando sopra la traversa. Che conclusione dell’ex del match, sarebbe terminata all’incrocio dei pali. Pochi secondi dopo primo giallo del match: Rizzoli sventola il cartellino ad Armero che rifila due calcioni a Totti.

 

Nei minuti finali non accade nient’altro. Non c’è recupero; al 45′ Rizzoli manda tutti negli spogliatoi. Finisce sullo 0 a 0 un match iniziato su tinte rossonere, ma proseguito con i giallorossi a fare la partita e il Milan ad attendere quella ripartenza che non è mai arrivata.

 

Non ci sono cambi, la ripresa inizia con gli stessi effettivi. Al 47′ entrataccia in ritardo su Menez a gioco fermo; Rizzoli non prende alcun tipo di provvedimento. La prima occasione della ripresa è per Poli: il centrocampista rossonero si libera bene dal limite dell’area, ma conclude a lato.

 

Al 57′ percussione di Bonaventura e conclusione di destro: De Sanctis blocca la sfera. Al 60′ brutta entrata di Maicon su Zapata: Rizzoli estrae il giallo, ma l’intervento era forse più da rosso che da ammonizione. Poco dopo cartellino anche per Florenzi che ferma una bella ripartenza di Menez.

 

Al 66′ primo cambio del match: Garcia si affida a Ljajic al posto di Florenzi. Poco dopo ammonito anche De Jong che, diffidato, salterà la sfida contro il Sassuolo.

 

Al 70′ arriva l’episodio che potrebbe decidere il match: in un buon momento per il Milan, Rizzoli ammonisce per la seconda volta Armero e il colombiano finisce qui la sua partita. Decisione un po’ troppo severa quella del fischietto. Inzaghi corre subito ai ripari inserendo il rientrante Alex per Honda.

 

Fase molto nervosa della partita: al 73′ ammonito anche De Rossi che pochi istanti dopo viene richiamato in panchina per Destro. Ora i rossoneri sono schierati nella propria metà campo con un 4-5-1, pronti a difendere ogni eventuale attacco giallorosso.

 

All’81’ arriva anche il momento di Muntari che prende il posto di un volitivo Poli. Il ghanese, però, non entra bene e lascia molto spazio ai suoi avversari sulla fascia sinistra. All’83’ incertezza di Diego Lopez che calcola male la traiettoria e finisce per favorire Torosidis; il destro del greco termina a lato.

 

All’86’ scintille nell’area del Diavolo per un’entrata molto decisa di Destro su Diego Lopez. Ne esce una mini rissa: ammoniti Mexes e l’attaccante romanista. Il francese, diffidato, salterà la sfida contro il Sassuolo del 6 Gennaio.

 

L’ultima chance del match arriva al 92′: Gervinho sfonda centrale e, a tu per tu con Diego Lopez, non riesce a depositare in rete. Strepitoso intervento dell’ex Real Madrid che rimane in piedi fino all’ultimo evitando una rete che sembrava fatta.

 

Dopo cinque minuti di recupero finisce un match rovinato dalla seconda ammonizione di Armero. Un’espulsione, quella del colombiano, arrivata nel momento migliore dei rossoneri. Lo 0 a 0 è comunque un pareggio importante per il Milan che da’ seguito alla bella vittoria per 2 a 0 contro il Napoli di domenica scorsa.

 

La Roma sale a 36 punti e non tiene il passo della Juventus, vittoriosa giovedì contro il Cagliari e tornata a + 3 sui giallorossi. Per il Milan 25 punti e attesa per le sfide di Lazio, Sampdoria e Genoa.

 

La Serie A va in archivio per le vacanze natalizie e i rossoneri torneranno in campo, per le gare ufficiali, Martedì 6 gennaio alle 15.00 quando a San Siro sfideranno il Sassuolo di Di Francesco.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sorteggi Europa League Sedicesimi di finale Inter – Celtic e Champions League Ottavi di finale

Chievo – Inter 0 a 2 Serie A quindicesima giornata, i neroazzurri tornano alla vittoria

Milan – Napoli 2 a 0 Serie A quindicesima giornata, i rossoneri ritrovano le ambizioni da Champions

Crisi Inter e Milan, analisi e confronto rispetto al 2013, la Champions è lontana

Nations League, dal 2018 un torneo di 10 mesi per 52 nazionali, lanciato dalla Uefa

Rivoluzione FIGC in Serie A, rose di 25 giocatori e maggiori investimenti sui vivai nazionali

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here