Belgio – Italia 3 a 1 Amichevole, brutta sconfitta per gli Azzurri

Antonio ConteL’Italia finisce ko in amichevole contro un Belgio che parte male, ma che riesce a reagire. Al 3′ illude la rete di Candreva e gli Azzurri vengono raggiunti poco dopo da un colpo di testa di Vertonghen. Nella ripresa gli uomini di Conte cedono sotto il dinamismo dei belgi che vanno in gol con De Bruyne al 74′ e Batshuay all’82’.

Tutto confermato tra le fila degli Azzurri con Conte che si affida al 4-4-2 affidando l’attacco a Pellé ed Eder. Centrocampo con Candreva e Florenzi sulle fasce e Marchisio e Parolo in mezzo. In difesa, davanti a Buffon, dentro Darmian, Bonucci, Chiellini e De Sciglio.

Di fronte 4-2-3-1 per Wilmots con Lukaku davanti e Hazard, De Bruyne e Carrasco a supporto. Mediana con Witsel e il giallorosso Nainggolan. In difesa, davanti a Mignolet, spazio per l’ex Lazio Cavanda, Alderweireld, Lombaerts e Vertonghen.

La partita inizia molto bene per gli Azzurri che al 3′ passano subito in vantaggio con Candreva che è molto bravo a depositare in rete una respinta di Mignolet sul tiro ravvicinato di Pellé su cross di Florenzi.

L’attacco Azzurro sembra in forma e nei minuti seguenti Florenzi da una parte e Candreva dall’alta mettono più volte in difficoltà la retroguardia del Belgio, ma Mignolet è bravo a respingere gli attacchi.

E proprio nel migliore momento dell’Italia arriva il pareggio del Belgio con Vertonghen che salta tutto solo e batte Buffon con un preciso colpo di testa. E’ la svolta del match, il Belgio trova le contromisure e gli Azzurri accusano il colpo.

Al 39′ arriva la pausa in memoria delle vittime dell’Heysel, di cui quest’anno ricorre il 30esimo anniversario. Si riparte e il primo tempo si chiude con un’occasione per parte: Eder per l’Italia e Lukaku per il Belgio.

Il secondo tempo inizia come è finito il primo, ossia con il Belgio che avanza sempre più il baricentro mettendo in difficoltà il centrocampo azzurro, soprattutto Marchisio e Parolo.

L’occasione più ghiotta capita però ad Eder che impegna Mignolet prima di destro e poi di testa, ma sbaglia clamorosamente il gol del 2 a 1. L’inserimento di Soriano al posto di Parolo sembra ridare fiato all’Italia, ma è solamente una pausa.

Al 74′ erroraccio di Bonucci che regala palla ad Hazard ed innesca il vantaggio del Belgio con De Bruyne. Gli Azzurri però reagiscono immediatamente, con Mignolet che compie l’ennesimo miracolo su Pellè.

E’ solamente un tentativo, è sempre il Belgio a fare la partita e a chiudere definitivamente il match all’82’ con Batshuayi, su assist di Carrasco. Finisce così a Bruxelles, con il Belgio che si dimostra una Nazionale molto forte e dotata di una elevata quantità di fosforo da metà campo in su.

Martedì, al Dall’Ara di Bologna contro la Romania, sarà fondamentale vincere per ritrovare morale e serenità.

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here