Inter – Chievo 3 a 1 Serie A ventesima giornata, ci pensano Icardi, Perisic ed Eder

Quinta vittoria consecutiva per mister Pioli: ora l'Europa è molto più vicina

interLa corsa dell’Inter di Pioli verso un piazzamento in Europa non si ferma. Contro il Chievo, a San Siro, arriva la quinta vittoria consecutiva. Inter bella e offensiva, con un primo tempo che, nonostante lo squillo inatteso di Pellissier, passa alla cronaca come un “tiro al bersaglio”. Le reti, però, arrivano nella ripresa: Icardi, Perisic e, nel recupero, Eder suggellano il successo. Martedì impegno di Coppa Italia contro il Bologna, prima della sfida a Palermo di domenica prossima.
UN PRIMO TEMPO DA “TIRO AL BERSAGLIO” – Dopo la rimonta per 2 a 1 della scorsa settimana contro l’Udinese, dove l’Inter aveva iniziato decisamente male la gara, contro il Chievo l’atteggiamento neroazzurro è mutato. Inter in campo subito decisa, con piglio offensiva.
– Sono state numerose, infatti, le occasioni da rete in un primo tempo che si è trasformato in un “tiro al bersaglio”, con Sorrentino che ha dimostrato ancora una volta le sue doti. Instancabili le due frecce di Pioli, Perisic e Candreva.
– Nel mezzo, però, arriva inatteso lo squillo di Pellissier, abile e cinico a depositare in rete l’unica palla giocabile di un primo tempo clivense decisamente sotto tono.
NELLA RIPRESA ARRIVANO LE RETI – Un primo tempo giocato bene e una ripresa dove l’Inter ha trovato le reti.
– Il pareggio è arrivato al 69′ con Maurito Icardi, che arriva così a quota 15 in campionato, mentre per il vantaggio si è dovuto attendere il finale di match: è firmato Perisic il 2 a 1, arrivato all’86’.
– Nel recupero spazio anche per la rete di Eder, dato come possibile partente nel mercato di gennaio, bravo nella circostanza a sfruttare l’errore di Gobbi.
LA CLASSIFICA SORRIDE – I 19 punti conquistati contro i 24 a disposizione sono, per Pioli, un bottino decisamente importante. L’Inter con lui ha ritrovato serenità e punti e la classifica è decisamente migliorata.
– In attesa delle gare della domenica, i neroazzurri salgono a quota 36 punti, almeno momentaneamente a pari dei cugini rossoneri. La Champions, mal che vada, sarà distante sempre 5 punti, mentre per l’Europa League ci siamo.
COPPA ITALIA E POI IL PALERMO – Tutti, ad Appiano Gentile, vogliono proseguire su questa ondata di vittorie. Martedì sera, a San Siro, ci sarà la sfida contro il Bologna, valida per gli Ottavi di finale di Coppa Italia.
– Per la Serie A si torna in campo domenica prossima, alle 15.00 al Renzo Barbera contro un Palermo in piena crisi.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here