Lazio – Inter 1 a 3 Serie A trentasettesima giornata, l’Inter torna alla vittoria

Andreolli, autogol di Hoedt ed Eder: l'Inter riscopre il piacere della vittoria contro la Lazio

interContava per il morale e per l’orgoglio, contava per capire chi confermare il prossimo anno e su quali giocatori ripartire per costruire un nuovo, l’ennesimo, progetto. Le risposte sono arrivate: ad eccezione di qualche giocatore poco affiatato, vedasi Murillo, l’Inter ha riscoperto il piacere della vittoria grazie a una prestazione sicuramente sufficiente. Lazio che pare essersi specchiata troppo quando si trovava in vantaggio per 1 a 0, accusando poi il ritorno dell’Inter.
Mister Vecchi conferma il 4-2-3-1, ma complice l’infortunio di Icardi si deve affidare ad Eder come unica punta; dietro di lui Brozovic, Perisic e Candreva. Linea mediana con Medel e Gagliardini. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per D’Ambrosio, Murillo, Andreolli e Nagatomo.
Dopo quattro minuti prova lo spunto l’ex Candreva, ma la difesa laziale lo ferma. Al 5′ rischio per Murillo che nella propria area di rigore ostacola Keita, ma Di Bello non interviene.
Al 9′ bel lancio di Luis Alberto per Immobile, ma Handanovic esce e blocca tutto. Al 16′ buona chance per i padroni di casa: errore di Medel e ripartenza di Luis Alberto, con Nagatomo che riesce ad allontanare la sfera.
Al 17′ erroraccio di Murillo che si fa prima superare da Felipe Anderson e poi lo stende in area. Rigore e ammonizione per il colombiano che viene sostituito pochi secondi dopo da Santon. Dal dischetto si presenta Keita: 1 a 0 per la Lazio.
Come successo contro il Sassuolo, anche questa sera i tifosi interisti protestano e lasciano lo stadio alla mezz’ora. Di risposta, i tifosi della Lazio alzano uno striscione molto bello per salutare Totti.
Al 31′, in modo del tutto inaspettato, arriva il pareggio dell’Inter. 1 a 1 firmato da Andreolli che approfitta dell’assist di Perisic e trafigge Vargic di testa. Al 37′ arriva anche il raddoppio dei neroazzurri: papera di Hoedt che interviene goffamente su un cross debole di Candreva e deposita nella propria rete. Inter che ribalta il risultato.
Al 41′ si rifà vedere la Lazio con Keita, ma il senegalese si trovava in fuorigioco. Al 46′ l’ultima chance di un discreto primo tempo: cross preciso di Candreva per Eder che, però, non ci arriva di un soffio.
Finisce qui il primo tempo: Inter che ha sofferto l’inizio della Lazio, ma che dalla mezz’ora ha avuto la meglio in virtù di due episodi.
Tutto confermato ad inizio ripresa e subito ammonizione per Hoedt per fallo su Eder che, due minuti dopo, restituisce il favore e prende anch’egli il giallo. Al 57′ primo squillo della ripresa: Immobile, lanciato da Keita, centra la traversa.
Al 59′ primo cambio per Simone Inzaghi: dentro Basta per De Vrij. Due minuti dopo giallo per Keita che salterà la sfida di Crotone. Al 66′ doppio giallo per il senegalese che viene ammonito per simulazione; decisione dubbia per Di Bello.
Al 67′ Inzaghi corre ai ripari inserendo Lombardi per Luis Alberto e cercando di riequilibrare la squadra. Al 71′ viene ammonito anche Lulic per un fallo di mano, poi al 74′ l’Inter cala anche il tris: spunto di Candreva che regala palla a D’Ambrosio che crossa subito in mezzo, dove Eder insacca facilmente.
Al 78′ Lazio in nove per doppia ammonizione a Lulic; a questo punto dentro Crecco per Felipe Anderson e biancocelesti che cercheranno di limitare i danni. Nel finale entrano anche Pinamonti e Banega, con Gabigol che rimane in panchina.
Nel finale non succede altro. Inter che sale a quota 59 punti e conquista la matematica certezza del nono posto, giocandosi la settima piazza contro la Fiorentina nell’ultima giornata. Viola che saranno di scena in casa contro il Pescara, mentre i neroazzurri saranno chiamati alla sfida interna contro l’Udinese.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here