Genoa – Inter 2 a 0 Serie A venticinquesima giornata, che crisi nera!

Autorete di Ranocchia e gol di Pandev: il Genoa condanna l’Inter

È solamente la terza sconfitta in campionato per l’Inter di Spalletti, ma questa pesa davvero molto. Perché viene dopo la vittoria contro il Bologna di sei giorni fa, una vittoria che sembrava aver portato l’Inter fuori dalla crisi in cui i neroazzurri sono piombati da dicembre a questa parte. L’autorete di Ranocchia e la rete dell’ex Pandev  condannano Spalletti a una pesante debacle: ora il piazzamento in Champions League è seriamente a rischio. Così come la posizione del tecnico che sembra non aver più in mano la squadra.
Spalletti deve rinunciare ancora al duo Perisic-Icardi e lancia dall’inizio nuovamente Karamoah che va a supportare Eder assieme a Borja Valero e Candreva. Centrocampo con Vecino e Gagliardini. In difesa, davanti ad Handanovic, spaizo per Cancelo, Skriniar, Ranocchia e D’Ambrosio.
Genoa subito avanti dopo pochi secondi: corner per il Grifone con Skriniar che allontana palla due volte. Al 5’ primo caso VAR per un possibile tocco di mano di Skriniar, ma l’arbitro lascia correre. Al 9’ grande chance per Pandev che recupera palla a centrocampo e salta di netto Ranocchia, ma Handanovic blocca bene.
All’11’ traversa per i padroni di casa con Handanovic battuto. Che brutto inizio per l’Inter. Al 19’ arriva la prima chance per l’Inter con Karamoh che però svirgola il pallone tutto solo davanti a Perin. Al 27’ primo cartellino della serata: ammonito Ranocchia, ancora una volta in difficoltà su Pandev.
Al 31’ primo grande intervento di Perin che risponde in tuffo al tiro di Candreva. Nei minuti finali non accade niente, almeno sino al 45’ quando Ranocchia si inventa un’autorete che fa chiudere il primo tempo in vantaggio al Genoa. Cross di Zukanovic e deviazione decisiva di Skriniar che fa rimpallare il pallone sul corpo di Ranocchia.
Tutto confermato ad inizio ripresa, con Ballardini che al 56’ inserisce Bessa per Omeonga. Al 59’ arriva il raddoppio del Grifone: assist di Laxalt per Pandev che controlla bene in area e supera Handanovic. Spalletti corre subito ai ripari inserendo Rafinha per Vecino.
I neroazzurri faticano comunque a creare occasioni da rete pericolose ed al 76’ mister Spalletti si gioca il tutto per tutto con Pinamonti e Brozovic per Borja Valero e Candreva. Nel Genoa, invece, spazio per Lapadula al posto di Galabinov.
Nel finale non c’è gloria per l’Inter, incapace in questo secondo tempo di creare una sola occasione da rete degna di questo nome. Neroazzurri che si infrangono contro il Genoa, bravo a capitalizzare le poche chance avute. Inter che esce da Genova con le ossa rotte e senza più certezze: quale sarà il futuro di Spalletti?
Neroazzurri che torneranno in campo sabato prossimo per la sfida casalinga contro il Benevento, in programma alle 20.45.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here