Chievo – Inter 1 a 2 Serie A trentaquattresima giornata, tre punti grazie a Icardi e Perisic

L’Inter tiene il passo di Lazio e Roma nonostante qualche brivido nel finale: decidono Icardi e Perisic

Vittoria importante e non certo facile per i neroazzurri che a Verona hanno la meglio sul Chievo non senza difficoltà. Primo tempo con tante occasioni, ma poco cinismo. Nella ripresa, invece, Icardi sblocca e Perisic raddoppia, ma nel finale brividi per il gol di Stepinski e il gol divorato da Tomovic al 95’. Neroazzurri quinti, a un punto da Lazio e Roma, entrambe vittoriose.
Fiducia a Karamoh e Rafinha con Perisic alle spalle di Icardi. Centrocampo con Brozovic e Borja Valero. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per Cancelo, Skriniar, Miranda e D’Ambrosio.
Inizia su ritmi alti il Chievo, ma all’8′ è Icardi a trovarsi a tu per tu con Sorrentino, in fuorigioco però. Al 12′ prima chance della partita: palo di Pucciarelli dopo un disimpegno non preciso della retroguardia interista.
La risposta dell’Inter arriva al 22′ con Karamoh che calcia debolmente da ottima posizione su intuizione di Rafinha. Al 29′ assist di Perisic per Icardi, ma Sorrentino esce ed anticipa tutti.
Nei minuti conclusivi ammonito Cancelo per fallo su Jaroszynski. Tutti a riposo sul risultato di 0 a 0: l’Inter nella seconda metà del primo tempo ha cercato di spingere, ma non è riuscita a trovare la via del gol.
Tutto confermato ad inizio ripresa, con Brozovic che al 50′ impegna Sorrentino, poi D’Ambrosio serve Icardi che deposita in rete. Mazzoleni si consulta con il VAR, ma decide di convalidare la rete, tra le proteste dei clivensi che sostengono di essersi fermati per aver sentito il fischio dell’arbitro in occasione dell’assist all’argentino.
L’Inter ora preme ed al 61′ trova il raddoppio con Perisic che innescato da Karamoh beffa Sorrentino in uscita. Nei minuti successivi dentro Santon e Vecino, ma per vedere un’azione pericolosa bisogna attendere il 90′ quando Stepinski accorcia.
Al 95′ brividi per i neroazzurri: Tomovic, tutto solo davanti ad Handanovic, calcia incredibilmente a lato divorandosi il gol del pareggio.
Tutto invariato nella corsa alla Champions: Inter che rimane quinta salendo a quota 66 punti, con Lazio e Roma appaiate un punto sopra. Neroazzurri che sabato prossimo saranno attesi a San Siro per il big match contro la Juventus: fischio d’inizio per le 20.45.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here