Furto rame Enel via Tarvisio, ladro folgorato in prognosi riservata

E’ accaduto tra le 22,30 e le 23,30 di ieri sera in via Tarvisio, presso una ditta abbandonata di fianco a una centrale dell’Enel.

 

Qui i Carabinieri hanno trovato H.F., un senzatetto bosniaco di 50 anni con precedenti specifici, dopo che l’uomo aveva scardinato la porta d’ingresso della struttura allo scopo di asportare la cavetteria in rame in cui, però, l’elettricita’ passa a circa 23mila volt.

 

Al contatto, il senzatetto è stato colpito da una scarica di corrente talmente violenta che lo ha fatto barcollare; il 50enne si è quindi trascinato fino a un giaciglio di fortuna sistemato al primo piano nel vicino capannone abbandonato, mentre il cacciavite utilizzato si è saldato ai cavi dell’alta tensione.

 

L’uomo è stato trovato svenuto a terra dai Carabinieri e, sopraggiunti i soccorritori del 118, gli sono state riscontrate ustioni sui piedi nonché ferite alle mani, tutte coperte di sangue.

 

Il 50enne è stato così arrestato e trasportato in codice rosso al Policlinico dove si trova attualmente in prognosi riservata ma fuori pericolo di vita.

 

Leggi anche:

Rapina furgone con rame e piombo via Novara, il mezzo è stato ritrovato vuoto nel campo rom di via Martirano, la rapina è stata fatta da 4 nomadi

Ladri rame cantiere metro gialla linea 3 Comasina, arrestati dopo 4 furti in un solo mese

Rame rubato da cappelle mortuarie cimitero Arese, il ladro è un rom residente in un campo nomadi di Milano

Profanato cimitero di Bruzzano per rubare il rame contenuto nei tetti delle cappelle

Oggi, arrestati 3 romeni che tentavano di asportare cavi elettrici tra Greco e Sesto San Giovanni. Ieri, bloccato un camion con 8 tonnellate di rame

Furto Rame cantiere via Pompeo Marchesi, zona Via Novara, arrestato con 10 metri di filo appena rubati

Furto fili rame ex Telecom Scalo Farini, arrestati due palestinesi e un marocchino

Rubato acciaio via del Ricordo, sottratte 3 tonnellate dall’azienda Trasporti Universal

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here