Deposito merce contraffatta via Padova, borse, cinture, portafogli, scarpe, e orologi, da Louis Vuitton a Rolex

La Polizia Locale ha scoperto in un trilocale di via Arquà, zona via Padova, un deposito di merce contraffatta gestito da un senegalese, dove si rifornivano i venditori abusivi africani dell’area Buenos Aires-Castello.

 

A seguito di una perquisizione domiciliare, sono stati sequestrati circa 1.000 articoli del valore (all’acquisto) di circa 65.000 euro tra borse cinture, portafogli, scarpe e orologi, di ottima fattura ma con falsi marchi Louis Vuitton, Nike e Rolex.

 

Uno dei tre locali, in particolare, era stato completamente adibito a vetrina per gli acquirenti.

 

L’occupante dell’appartamento, un clandestino senegalese di 28 anni, è indagato per vendita di merce contraffatta.

 

Il proprietario, un connazionale tuttora in Africa, verrà denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione irregolare.

 

Entrambi verranno sanzionati per 450 euro per violazione all’ordinanza che impone il deposito della scheda certificativa del contratto di affitto.

 

Altri 3 clandestini che nel frattempo erano entrati nel trilocale per visionare la merce sono stati fermati.

 

“La roba”, per ammissione dell’occupante dell’appartamento, arriverebbe da “un deposito di Brescia”. Tuttavia, secondo la Polizia Locale la manifattura avviene all’interno di magazzini cinesi a Prato.

 

I clandestini fermati sono già stati tutti rilasciati anche se verranno indagati a piede libero.

 

Leggi anche:

Rissa vigili e abusivi Lampugnano, senegalesi che vendevano merce contraffatta si sono ribellati con calci, cinghiate e pugni

Arresto abusivo corso Buenos Aires Milano per merce contraffatta e via Gallaratese per spaccio di eroina

Borse false e giubbotti contraffatti, sequestro in appartamento via Rembrant

Borse false Prada Piazza Castello, abusivo tenta di sfuggire alla Polizia e sferra due pugni a un agente

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here