Arresto Grande Fratello, arrestati a Milano Marco Mazzanti e Lea Veggetti, insulti agli agenti e morsi a un agente

Marco Mazzanti e Lea Veggetti, due dei protagonisti del Grande Fratello 9, sono stati arrestati a Milano dopo una serata di follia.

 

I due hanno insultato con epiteti razzisti un portiere d’albergo e aggredito gli agenti intervenuti, mordendone uno.

 

Sia Marco Mazzanti, 26 anni, il ‘bello’ del Gf9, sia Lea Veggetti, 40 anni, sua compagna nella casa poi lasciata per un’altra gieffina, sono:

  • accusati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate,
  • indagati per ingiurie aggravate dallo sfondo razziale.

 

(fonte: ANSA).

 

Foto Internet

 

Leggi anche:

Rapina Milano via del Bollo e albergo via Moneta, ladro si fa una doccia poi depreda il padrone di casa, esce in accappatoio e va a derubare un albergo

In mutande in via Orbetello con una porta da calcio, aveva armi illegali e si era disegnato addosso svastiche e ragnatele: abusava di stupefacenti

Sniffa cocaina e crede di essere aggredito dai draghi, per questo butta giù dalla finestra tutto quello che gli capita a tiro

Milanese in mutande sulla Porsche fermato dai Carabinieri si mette a fare flessioni ‘per smaltire la bamba’

Uomo con mitra e mimetica a Monza, camminava per strada come nel set di Full Metal Jacket

Ubriaco cammina in mezzo alla strada statale di Sondrio poi morde i Carabinieri; arrestato Francesco Trombetta


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here