Riduzione costi assessorati Milano, è polemica: il Comune parla del -7,86% complessivo, ma l’opposizione calcola l’aumento del 23% del danaro che ogni assessore della nuova Giunta disporrà per allestire la propria segreteria, passando da 70mila e 86mila euro per assessorato, ecco calcoli e dettagli

Rende noto il Comune di Milano che:

 

“La riduzione degli assessorati ha portato a un conseguente accorpamento delle deleghe, nel mantenimento delle stesse funzioni da parte del Comune di Milano. Questo ha generato una redistribuzione del budget che passa:

 

 

  • da una spesa di 70mila euro per i 16 assessorati dell’amministrazione Moratti (1.120.000 euro)
  • a una spesa di 86mila euro per i 12 assessorati attuali (1.032.000 euro in totale)
  • Si raggiunge quindi una riduzione della spesa complessiva del 7,86%”.

 

Ribatte l’opposizione partendo dal comunicato diffuso dalla stessa Amministrazione, e facendo notare che “non c’è nessun taglio”, poiché  “in realtà la cifra a disposizione di ciascun assessorato cresce dai 70mila euro concessi dalla giunta Moratti, a 86mila per la Giunta attuale”.

 

I consiglieri comunali, infatti, sono scesi da 60 a 48 , e gli assessori da 16 a 12: meno assessori, dunque, ma con una quantità di danaro superiore del 23% per allestire le proprie segreterie.

 

Sempre dal Comune anche le notifiche delle riduzioni dei compensi per i ruoli di Direttore Generale e del Capo di Gabinetto, stabilite nella prima riunione di Giunta al -8,6%:

  • il direttore generale, Davide Corritore: prenderà 210mila euro l’anno invece che 230 mila;
  • il capo di Gabinetto, Maurizio Baruffi: prenderà 140mila euro l’anno invece di 160 mila;

 

Leggi anche:

Sicurezza Milano, richiesta eliminazione dei pattugliamenti misti, del Nucleo controllo sui mezzi pubblici e risposte ai centri sociali, ecco cosa succederà a Milano e cosa è stato garantito

Moschea Milano, Shaari annuncia che fra poco chiederanno quanto promesso in campagna elettorale dall’Amministrazione Pisapia

Gay Pride Milano 25 giugno 2011, deliberato il patrocinio del Comune di Milano nella prima riunione della giunta Pisapia

Decalogo Pisapia per la nuova Milano, testo integrale dei 10 punti programmatici che regoleranno le azioni della giunta per creare una Milano davvero nuova


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here