Sequestro Gdf Como a Milano, in zona Sarpi il cinese a capo della filiera del falso

L’operazione è stata svolta dalle Fiamme Gialle di Como.

 

Un primo sequestro è stato eseguito dai militari in viale Varese, a Como, in occasione dell’ultima Fiera di Pasqua.

 

Da qui l’apertura delle indagini per risalire al responsabile dell’attività, estremamente produttiva con i suoi 40mila articoli di bigiotteria contraffatta delle marche più note del settore.

 

Attraverso le attività investigative, i finanzieri sono quindi risaliti fino al quartiere Sarpi di Milano.

 

In piena Chinatown gli uomini della Guardia di Finanza di Como, giunti in trasferta nel capoluogo lombardo, hanno quindi individuato l’attività commerciale a capo della filiera del falso, recuperato tutta la merce contraffatta.

 

Secondo le stime, i prodotti avevano un valore al dettaglio di circa 500 mila euro.

 

Denunciato l’uomo di origine cinese ritenuto responsabile dell’attività.

 

Leggi anche:

La cosmesi ti fa brutta, sequestro Nas Milano di 11.300 prodotti irregolari

Sequestro cosmetici mercato Legnano e magazzino Cormano, smantellato flusso da un milione di pezzi dalla Guardia di Finanza

Contraffazione Milano, smantellati depositi in via Imbonati, Dergano e Arqua’ e a Caronno Pertusella

Sequestro falsi iPod Milano, quasi 6mila lettori Mp3 provenienti dalla Cina identici al modello di Apple

Maxisequestro Guardia Finanza capi contraffatti Sesto San Giovanni, scoperti 80mila capi e accessori taroccati

Deposito merce contraffatta via Padova, borse, cinture, portafogli, scarpe, e orologi, da Louis Vuitton a Rolex


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here