Tentano di suicidarsi col gas in via Bordighera e vengono arrestati per strage

(archivio)E’ accaduto in via Bordighera, a pochi passi da Naviglio Pavese.

 

Qui, al civico n.22 alloggiavano un operaio19enne albanese e la compagna, una donna italiana di 37 anni, entrambi senza lavoro, sotto sfratto e senza corrente elettrica, poiché la fornitura era stata sospesa per mancato pagamento delle bollette.

 

Dopo un’estate trascorsa, a dire dei vicini, in un clima di ansia e paura perché la coppia potesse suicidarsi col gas, tra urla e liti provenienti dall’appartamento dei due, dieci giorni fa il primo tentativo ad opera del 19enne, che disperato ha bucato quattro bombole di gas da campeggio e ha tentato di togliersi la vita.

 

Dopodiché, il nuovo tentativo lunedì scorso.

 

La coppia ha fatto ancora ricorso al gas di 4 bombole e sono intervenuti, oltre a Carabinieri e ambulanze, anche i Vigili del Fuoco, che hanno constatato una situazione di pericolo massima: una sola scintilla avrebbe fatto rivivere la tragedia accaduta in via Lomellina.

 

Alla luce di ciò, le Autorità e il PM Carlo Nocerino hanno fatto scattare le manette per il ragazzo e per la donna che, dopo essere stati visitati all’ospedale San Paolo, sono stati trasferiti a San Vittore con l’accusa di strage.

 

Leggi anche:

Esplosione gas corso Lodi, un uomo ustionato, una parete crollata e due appartamenti inagibili

Via Piacenza, fatte evacuare 30 persone per una perdita di gas

Vigili del Fuoco via Clitumno, dichiarati inagibili 2 appartamenti

Operaio ustionato scossa elettrica via Baroni Milano

Incendio appartamento via Zoagli, un disabile è stato trasportato in ospedale in codice rosso

Consegna chiavi in via Lomellina, ricostruito il palazzo esploso nel 2006

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here