Forconi Milano, elenco presidi in tempo reale, motivazioni e info

Logo ForconiIeri è terminata la seconda giornata di tensioni a causa delle manifestazioni di protesta indette, in tutta Italia, dai Forconi. Le preoccupazioni maggiori arrivano da Torino, ma anche Milano è stata colpita da questa ‘insurrezione’ popolare promossa dal movimento siciliano. Molti i presidi ed i blocchi organizzati dai manifestanti; vediamo l’elenco.

 

I FORCONI: CONOSCIAMOLI MEGLIO – Il movimento dei forconi è nato in Sicilia nel 2012 ed è stato fondato da Mariano Ferro, un imprenditori di Avola. Si tratta di un movimento che raccoglie più gruppi diversi tra loro, come gli agricoltori, gli allevatori, gli autotrasportatori, gli operai ed i disoccupati.

– Il progetto politico dei forconi è molto vario visto che va dall’adozione di una moneta in Sicilia al taglio della burocrazia e delle tasse, fino all’introduzione di una commissione d’inchiesta sullo spreco di denaro pubblico.

– La varietà delle origini e dei sostenitori di tale movimento si evincono soprattutto a Roma, dove i forconi sono affiancati da Casa Pound e Forza Nuova.

– Fino a questi giorni, la protesta più eclatante dei forconi è stata organizzata nel 2012 in Sicilia quando gli autotrasportatori hanno bloccato il trasporto delle merci dall’isola alla terra ferma per diversi giorni.

– mercoledì 11 dicembre, con il megafono, in piazzale Loreto “i forconi” hanno dichiarato: “La violenza non fa parte di noi. Non siamo forconi ma il popolo italiano. Non abbiamo ideologie ma solo ideali che ci uniscono, come la dignita’, il lavoro e il rispetto. Non vogliamo piu’ una classe politica come questa, e vogliamo che si dimettano. Marciamo a fianco delle forze dell’ordine che ci proteggono. L’unica bandiera che ci identifica e’ quella italiana”. E’ questo il ‘manifesto’ delle persone che da due giorni protestano in piazzale Loreto bloccando il traffico, che e’stato letto al megafono e applaudito dalla folla. La giornata di ieri era iniziata con i tafferugli – senza feriti – con un gruppo di tifosi olandesi arrivati a Milano per assistere alla partita Milan-Ajax e bloccati dalla protesta dei manifestanti. Quindi, il presidio permanente nella piazza, con un corteo che nel pomeriggio ha percorso corso Buenos Aires per tornare in Loreto. Nessun incidente né tensioni, dopo quelle di ieri con gli automobilisti. I manifestanti hanno continuato a fermare il traffico ‘a singhiozzo’ distribuendo volantini alle auto in coda e invitando i milanesi ad unirsi alla protesta.

 

TUTTA L’ITALIA SOTTO SCACCO – Dal Nord al Sud, passando per il Centro. Sono poche le regioni d’Italia esenti dalla protesta dei forconi.

– Si va dalle settentrionali Torino, Milano, Genova e Trieste fino a Roma, Napoli e Palermo, passando per Modena, Brindisi, Cerignola, Vicenza e Pistoia.

– Al momento l’idea di una ‘marcia su Roma’ è in stand-by. E’ lo stesso movimento che invita alla pazienza “meglio lasciar bollire l’acqua”. I manifestanti spiegano che sarà un evento democratico e pulito, ma qualche dubbio viene sentendo le cronache di questi ultimi due giorni.

– La città più nell’occhio del ciclone, in queste prime 48 ore di protesta, è sembrata essere Torino. Mercati chiusi, blocchi e traffico rallentato con presidi fissi a piazza Derna e piazza Castello, di fronte agli uffici della Regione Piemonte. Ovviamente gli infiltrati ci sono sempre: un uomo ha lanciato una bomba carta vicino alla stazione di Torino Porta Nuova. Fortunatamente non ha provocato feriti.

 

E MILANO? L’ELENCO DELLE POSTAZIONI – Nel capoluogo meneghino è stata presa di mira la sede di Equitalia. Un centinaio di manifestanti del comitato ‘9 dicembre’ si è recato davanti alla sede dell’ente e sotto il palazzo della Regione Lombardia.

– Non finisce qui. Prese di mira anche Rho, con particolare riferimento alla zona adiacente all’Expo, e Pero, nei pressi della fermata della metropolitana ‘Milano Dorino’.

– Traffico e disagio anche nelle vicinanze delle Tangenziali ed in Piazzale Loreto, dove il traffico ieri è stato in tilt per quasi tutta la giornata.

– Chi passeggiava, ha potuto poi assistere alla ‘sfilata’ di 300 trattori guidati da produttori di latte vicini ai Cobas che si sono ritrovati all’Idroscalo e hanno percorso le vie cittadine diretti in piazza Duca d’Aosta e verso il Pirellone, sede del Consiglio Regionale.

 

AGGIORNAMENTO del 11 dicembre 2013 ore 11,00: In piazzale Loreto sono stati riattivati i blocchi del traffico ad opera dei sostenitori dei “forconi”

– Al momento sono presenti circa 50 attivisti che fermano le auto all’incrocio con corso Buenos Aires.

– I manifestanti stanno invitando gli automobilisti a prendere parte alla protesta, anche per qualche minuto soltanto.

– Prosegue inoltre, davanti al Pirellone, la protesta di Copagri, in presidio da ieri sera con numerosi trattori sopraggiunti da tutta la Provincia.

 

AGGIORNAMENTO del 11 dicembre 2013 ore 12,30: Tensioni in piazzale Loreto, dove un pullman di tifosi olandesi dell’Ajax – che stasera gioca a San Siro contro il Milan – è ‘incappato’ nel presidio dei forconi. Alcuni Ultras olandesi, circa una ventina, sono scesi dal pullman aggredendo i manifestanti. La situazione è tornata tranquilla. Alle forze dell’ordine non risultano feriti. I tifosi a bordo del bus sarebbero giunti in piazza e, infastiditi dal blocco causato dal presidio, sarebbero scesi dal mezzo insultando e aggredendo i manifestanti. Da qui uno scontro fisico per poi  ritornare a bordo del bus e lasciare il piazzale.

 

AGGIORNAMENTO del 12 dicembre 2013 ore 10,30: Alle 10,15 di stamattina sono presenti, in piazza Loreto, circa 20 persone. Non si registrano blocchi o intralci al traffico nel piazzale.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Irpef Milano 0,80% sopra i 21mila euro: spiegazioni, info su come pagare, delibera scaricabile

Legge di Stabilità ottobre 2013, analisi e spiegazione dettagliata comprensibile a tutti

Manovrina ottobre 2013 governo Letta e Shutdown Usa, Tutte le spiegazioni su tagli, cessioni, no aumento accise

Bilancio Comune di Milano, la lettera aperta dei sindacati: “Così non va”

Aumento Iva al 22% dal 1° ottobre 2013, spiegazioni e dettagli comprensibili a tutti

Matteo Torti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here