Maxi sequestro hashish Legnano, 1200 chili destinati a Milano e Pavia

Arrestato il conducente del furgono dove era contenuta la droga; fuggito il complice, che a bordo di un secondo veicolo ha tamponato le auto della Gdf

Sequestro-GDFL’operazione è stata condotta dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Pavia, tra le province di Milano e Varese: sequestrati ben 1.200 chilogrammi di hashish e arrestato un uomo accusato di traffico di droga internazionale.
Secondo quanto spiegato, le Fiamme Gialle hanno avuto notizia del trasporto dell’ingente carico di hashish lungo la direttrice tra il confine di stato e la città di Milano.
Iniziata l’attività di osservazione, i militari hanno allestito un dispositivo di osservazione a cavallo delle province di Milano, Varese e Como.
Dopo diverse ore di appostamento, i Finanzieri hanno identificato un furgone sospetto che è stato fermato nei pressi di Legnano.
Una volta aperto il veicolo, la sorpresa: 1200 chili di hashish, desinati ai mercati di Milano e Pavia.
Il conducente del mezzo è stato subito arrestato ma, l’uomo, non agiva da solo, e i militari ne hanno identificato un complice, poco distante dal furgono, alla guida di una vettura con targa presumibilmente contraffatta.
Il conducente del secondo mezzo, tuttavia, è riuscito a fuggire, tamponando le auto della Gdf e provocando lesioni, fortunatamente superficiali, a uno dei militari.
Tutto lo stupefacente è stato sequestrato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here