Documenti falsi Milano zona via Meda, fabbrica dentro casa popolare occupata

I documenti consegnavano lungo l’asse viario tra via Meda e via Montegani: permessi di soggiorno, carte d’identità, tessere sanitarie, patenti e attestazioni consolari

documenti-falsi-poliziaLa Polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino di 37 anni per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, falsità materiale commessa dal privato e falsità materiale commessa dal privato in certificati o autorizzazioni amministrative.
L’attività investigativa, condotta dagli agenti del Commissariato di P.S. Scalo Romana, ha evidenziato la presenza di un gruppo di cittadini marocchini che forniva a coloro che avessero fatto richiesta vari tipi di documenti falsi e li consegnavano lungo l’asse viario tra via Meda e via Montegani presso le fermate delle linee di trasporto pubblico.
Dalle indagini, è emerso che il cittadino arrestato provvedeva a contraffare permessi di soggiorno, carte d’identità, tessere sanitarie, patenti di guida ed attestazioni consolari all’interno di un alloggio di edilizia popolare A.L.E.R. occupato abusivamente dallo stesso e dalla moglie in via Albertinelli.
Durante la perquisizione domiciliare, gli agenti hanno scoperto una vera e propria stamperia: all’interno, nascosti in una valigia, hanno trovato e sequestrato documenti interamente contraffatti già pronti per la vendita, numerosi supporti di plastica, di cui alcuni muniti di microchip, equivalenti per forma e dimensione a quelli originali, personal computer, due stampanti-scanner a colori ed una stampante termica a colori specifica per card in plastica.
Nella stessa valigia, vi erano nascosti anche due “Laissez-Passer” con il medesimo numero seriale quindi falsi, ma apparentemente risultavano rilasciati dal Consolato Generale del Marocco a Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here