Donna perseguitata da ex Sesto San Giovanni, indagato da Polizia

La Polizia di Stato ha indagato l’uomo, dopo diversi episodi e violenze che rendevano impossibile la vita alla ex

La Polizia di Stato ha notificato il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex e dai suoi prossimi congiunti emesso dalla Procura della Repubblica di Monza nei confronti di un uomo, ex convivente della vittima, che aveva deciso di renderle la vita impossibile dopo che la loro relazione sentimentale era stata troncata dalla donna.
Gli agenti dell’Ufficio Reati contro la Persona del Commissariato Sesto San Giovanni (MI) erano intervenuti ad aprile 2017, quando l’Ospedale di Sesto San Giovanni aveva dimesso la donna con una prognosi di 15gg per contusioni multiple e al seguito delle quali la vittima non aveva sporto querela, minimizzando l’accaduto e interrompendo la relazione con l’aggressore.
Successivamente gli stessi poliziotti sono intervenuti dopo che la donna e il suo nuovo compagno erano stati aggrediti e avevano riportato lesioni guaribili rispettivamente in 10 e 5gg.
Secondo quanto comunicato dalla Questura, inoltre, a gennaio, l’ex avrebbe tentato di speronare l’auto della donna per causare un incidente con danno economico alla vittima.
L’azione violenta era proseguita con un inseguimento per le vie di Sesto San Giovanni e il figlio di dieci anni della coppia, una volta che la mamma aveva arrestato la marcia, era sceso per urlare al padre di fermarsi.

La donna, con una mossa repentina, era riuscita a riprendere il bimbo e la marcia per scappare dall’aggressione e si era rivolta alla Polizia di Stato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here