Centri sociali aula scienze politiche via Livorno, sgomberati al mattino tornano in pomeriggio. E torna anche la Polizia

L’aula di scienze politiche di via Livorno 7 ha visto il bis degli interventi della Polizia, sopraggiunti mercoledì e giovedì mattina.

 

Alcuni militanti dei centri sociali, in particolare della “Panetteria Okkupata” e “Il Cantiere”, si sono infatti abusivamente insediati nell’area finché, mercoledì mattina sono intervenute le Forze dell’Ordine.

 

Sgomberata dagli agenti della Digos, l’aula è stata presa nuovamente di mira il pomeriggio stesso, quando i medesimi militanti sono tornati ad occupare.

 

Trascorsa la notte, alle 7 di giovedì mattina gli agenti sono tornati, e i 7 ragazzi denunciati per occupazione abusiva e vilipendio sono stati definitivamente sgomberati.

«L’intervento della polizia riafferma la legalità e il principio, tutelato dalla Costituzione, del diritto di proprietà, pubblica e privata – ha commentato il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. –  Fa pertanto piacere che siano scattate le 7 denunce per occupazione abusiva nel rispetto dell’articolo 633 del codice penale, che ci auguriamo venga sempre contestato in situazioni del genere».

«Gli atenei milanesi – ha aggiunto il vicesindaco – sono frequentati da 210mila universitari che vogliono solo studiare. I quattro gatti dei centri sociali e della Panetteria Okkupata, abusivi da 18 anni in uno stabile privato di via Conte Rosso, e altri compagni, cercano solo di salvare se stessi e le loro malefatte. Ed è facile intuire che vogliano alzare l’asticella della tensione in vista dello sciopero di venerdì 28 gennaio, quando cercheranno di riproporre l’inutile corteo frequentato dalla solita sparuta minoranza che bloccherà il traffico in città».

«Manifestazioni del genere – ha concluso De Corato – sono già costate alla collettività, solo tra novembre e dicembre scorsi, un milione di euro».

 

Leggi anche:

Sgombero via Livorno aula di scienza politiche, occupata da centri sociali e collettivi

Foto manifestazione studenti Milano, lancio uova, sassi, petardi, scritte spray e cestini incendiati

Danni manifestazione No Gelmini day, 150 mila euro tra muri imbrattati, vetrate distrutte e altro

Occupazione stazione Cadorna e Garibaldi, manifestazione studenti contro Gelmini, ritardo per i treni, interventi Polfer e Polizia, traffico bloccato

Occupazione via Molise, sono 14 gli stabili occupati dai centri sociali, ecco dove

Occupazione via Giannone zona Paolo Sarpi, Chinatown

Sgombero bottiglieria occupata via Savona, ecco perché era nata e cosa è successo ieri

Sgombero casa occupata via Savona 18, appello della Provincia e petizione dei residenti

Sgombero Lab Zero scontri polizia e manifestanti

Occupazione via Savona 18, i militanti antagonisti riusciti a penetrare nello stabile rivolgono un appello tramite internet ai minifestanti esterni

Sgombero centro sociale Lab 0 Porta Ticinese, in atto in questo momento

Ragazzo in coma per metanfetamina al centro sociale Leoncavallo, festa di Halloween


Di Redazione

2 COMMENTI

  1. la fantasia del giornalista, se così si può chiamare, sta nel fatto che l’aula di via livorno è tuttora giovedì 27 gennaio occupata, e ciò perdura dallo sgombero di giovedì.
    così lo sciopero del 28 viene considerato da de corato (inutile mettere le maiuscole per una persona ti tal basso profilo), inutile e frequentato dalla “solita sparuta minoranza”! questo è il giudizio che il nostro sindaco ha degli operai della FIOM?

    bisogna inoltre precisare, che i ragazzi occupanti, non fanno parte di nessun “centro sociale” od occupazione, ma sono solo studenti PREOCCUPATI del loro presente minacciato (di studenti) e del loro futuro angosciante (da lavoratore precario sfruttato e spremuto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here