Aggressioni corso San Gottardo e via Antonini Milano, De Corato: “Unica soluzione espulsioni e rimpatri”

Continuate a inviarci le vostre segnalazioni a redazione@cronacamilano.it: daremo voce a tutti i cittadini

“Mentre sentiamo ancora una volta dal sindaco Sala riflessioni su come gestire il problema dei migranti, a Milano si continua a delinquere e a vivere nell’insicurezza. E come accade pressoché sempre, specie nei fine settimana, il crimine parla straniero.
Il primo episodio ha visto due ragazzi minacciati con una lametta mentre, poco dopo le 23 di ieri sera, tornavano a casa in via Antonini a Milano. Le vittime sono due quindicenni, avvicinati per strada da un uomo marocchino che, dietro la minaccia della lametta, ha cercato di farsi consegnare portafogli e cellulari. Fortunatamente proprio in quel momento stava passando per strada un’auto dei carabinieri, che ha arrestato i due malviventi.
In corso san Gottardo invece, a bordo di un tram, un cittadino originario della Colombia, con diverse precedenti penali, ha prima infastidito i passeggeri e poi aggredito uno degli agenti intervenuti, venendo quindi arrestato.
Nel ringraziare ancora una volta le forze dell’ordine per l’efficacia degli interventi, a Sala e Majorino vorremmo solo dire che non ci sono ricette per gestire il flusso dei migranti, ma solo espulsioni e rimpatri per i troppi extracomunitari che delinquono. Tertium non datur, se ne facciano una ragione”.
Lo dichiara Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here