Uovo performing Arts Festival Milano 2011, programma 2011

È stata inaugurata la nona edizione di Uovo Performing Arts Festival, una grande manifestazione che porta per le strade cittadine i linguaggi dell’arte. L’evento metterà a disposizione del pubblico milanese 17 artisti provenienti da Gran Bretagna, Germania, Austria, Spagna, Italia, Canada, 11 prime italiane e 3 coproduzioni. Il tutto legato assieme dalla voglia di scoprire e mettere in luce le nuove forme della performance contemporanea, attraverso l’esplorazione di luoghi non convenzionali e produzioni “fuori formato” che ripensano la relazione tra artista e spettatore, e ricercano un coinvolgimento emotivo del pubblico.

 

MERCOLEDì 16 MARZO

  • Ha aperto il festival, il 16 marzo al Teatro dell’Arte, Blood Cleaning 3.50, progetto in prima assoluta di Carlos Casas (ES) e Nico Vascellari (IT), con la classe quinta della Scuola Primaria del Convitto Nazionale Longone di Milano nell’ambito del progetto Uovo 0_11.
  • Si è trattato di una produzione audiovisiva di carattere corale, dalla forte connotazione performativa e visuale, risultato del workshop condotto dai due artisti con i venti bambini della classe elementare protagonista della performance live. Un format insolito, che ha messo in relazione gli artisti con l’infanzia e i linguaggi contemporanei.

 

DAL 16 AL 20 MARZO 2011

  • In una casa privata, Adrian Howells (UK), vincitore del ‘Total Theatre Award’ all’Edinburgh Fringe Festival, accoglie uno spettatore alla volta per una performance radicale, in prima italiana.
  • Si tratta di The Pleasure of Being: Washing/Feeding/Holding. L’artista si prende cura dei partecipanti lavandone il corpo in una vasca, nutrendoli e stringendoli a sè.
  • L’incontro conversazione one-to-one crea l’occasione per esplorare l’idea e i confini dell’intimità, del pudore, dell’abbandono e del superamento del pregiudizio.

 

GIOVEDì 17 MARZO 2011

Il 17 marzo nel nuovo maestoso spazio della Cattedrale (Fabbrica del Vapore) proiezione del video Inferno, Purgatorio, Paradiso realizzato dalla televisione franco-tedesca ARTE durante le rappresentazioni al Festival di Avignone della straordinaria trilogia della Socìetas Raffaello Sanzio/Romeo Castellucci (IT), opera di cui Uovo ha presentato a Milano, Paradiso.

  • Il quotidiano francese Le Monde ha definito la trilogia Inferno, Purgatorio, Paradiso tra le dieci produzioni culturali che hanno segnato il primo decennio del Duemila.

 

VENERDì 18 MARZO 2011

Il 18 marzo al Teatro dell’Arte i due geniali artisti Jonathan Burrows e Matteo Fargion (UK/IT), coppia di performer culto della scena inglese, invitati per la prima volta in Italia nella prima edizione di Uovo, mettono in scena Cheap Lecture e The Cow Piece, in cui continuano la loro riflessione sulla musica e la danza con intelligenza ed ironia. Cheap Lecture è stato selezionato come ‘miglior spettacolo dell’anno’ dal prestigioso ‘Het Theaterfestival’ di Bruxelles.

 

VENERDì 18 E SABATO 19 MARZO 2011

  • Il 18 e il 19 marzo al Teatro Franco Parenti il collettivo di ‘eating design’ Arabeschi di Latte (IT) torna a Uovo, dopo il successo dello scorso anno, con 150. Il nuovo in Italia è fatica, laboratorio culinario interattivo, dove si preparano alcune ricette dell’ “Italia unita”, senza avere però a disposizione gli strumenti necessari. Gli strumenti i partecipanti dovranno inventarli, crearli e assemblarli con oggetti e di scarto, in un esercizio dell’arte di arrangiarsi, croce e delizia della società italiana.
  • Dal 18 al 20 marzo, Invernomuto (IT), gruppo di sperimentazione audiovisiva tra i più interessanti nel campo dell’arte contemporanea italiana, presenta alla Triennale di Milano Ouch!, esito di un progetto work in progress ideato e realizzato ad hoc per Uovo 0_11. Servendosi di un particolare dispositivo di ripresa, affidato ai bambini che sperimentano le riprese in una modalità creativa, gli artisti realizzano una produzione audiovisiva, per la quale ideano un particolare tessuto musicale d’accompagnamento alle immagini.

 

SABATO 19 E DOMENICA 20 MARZO 2011

  • Il 19 e 20 marzo presso la Cattedrale (Fabbrica del Vapore), per la prima volta in Italia, Vexations di Kerstin Kussmaul (AT) e Jan Burkhardt (DE), durational performance di circa 21 ore (dalle 11 del mattino alle 8 del mattino successivo). In Vexations di Kerstin Kussmaul e Jan Burkhardt, il pianista è impegnato nell’esecuzione al pianoforte dal vivo della straordinaria opera musicale di Erik Satie che prevede la ripetizione del brano per 840 volte consecutive (la durata dell’esecuzione del brano al piano varia tra le 14 e le 28 ore a seconda della velocità di esecuzione) al centro di uno spazio caratterizzato dalla presenza di un soffice pavimento di appositi tappeti di gommapiuma, dispositivo scenico alla base dell’azione performativa su cui interagiscono gli spettatori. Il particolare allestimento dello spazio è curato da feld72, pluripremiato collettivo di giovani architetti e designer viennesi.
  • Vexations dà vita a una sorta di ‘maratona-performance’ che lascia al pubblico la totale libertà di muoversi all’interno dello spazio sonoro creato dalle musiche e nello spazio fisico dell’installazione, interagendo con esso e con gli altri partecipanti, dando così vita a coreografie spontanee e imprevedibili.

 

DOMENICA 20 MARZO 2011

  • Il 20 marzo, in prima italiana, al DiDstudio Fidippide di Barokthegreat (IT). Diretto dalla danzatrice-coreografa Sonia Brunelli e dalla musicista Leila Gharib, è un lavoro folgorante, capace di suscitare figure e tensioni di forte fascino. Barokthegreat agisce nel vasto bacino delle performing arts con una particolare attenzione verso la fisicità del suono, la radice mentale del movimento e l’architettura visiva.
  • Il 20 marzo presso la Cattedrale (Fabbrica del Vapore), la prima italiana di The Festival, ultimo lavoro di Lone Twin Theatre (UK), coprodotto da Uovo, Barbican London e Kunstenfestivaldesarts Bruxelles. Pezzo finale della ‘Trilogia della Catastrofe’, The Festival è uno spettacolo gioioso e divertente, una storia di amore e di attesa, del quotidiano e dello straordinario. Lone Twin Theatre si conferma come una delle più originali e acclamate compagnie internazionali capace di proporre un teatro fuori dagli schemi abituali della scena.

 

MERCOLEDì 23 E GIOVEDì 24 MARZO 2011

  • Sempre al DiDstudio il 23 e 24 marzo, Plumes dans la tête (IT) presenterà in prima assoluta la nuova tappa dell’opera Formazione Pagana, con un allestimento ad hoc per Milano del lavoro Insorta distesa – II°soluzione. Giovane performer sostenuta in questi anni da Uovo, Silvia Costa conferma la sua vocazione ad una indagine ‘visiva’ del corpo e dello spazio.

  • Una delle novità che si affiancano alla nona edizione è la realizzazione, grazie al contributo del Comune di Milano Tempo Libero, di “UovoMusic”, nuovo progetto sulla musica indipendente internazionale che conclude le giornate del festival configurandosi come appuntamento al contempo autonomo e interconnesso.

 

VENERDì 25 E SABATO 26 MARZO 2011

  • Il 25 e 26 marzo presso la Cattedrale (Fabbrica del Vapore) “UovoMusic” ospiterà giovani e promettenti talenti del panorama musicale alternativo della scena internazionale.
  • “UovoMusic” è curato da Uovo insieme a Sping-Go!, realtà che rappresenta in Italia i più significativi gruppi di etichette indipendenti come Beggars Group, Pias Entertainment Group, Mute, Warp, Anti, Epitaph, Domino, Naive, Century Media e Cooperative.
  • Uovo conferma la sua vocazione di scouting il 25 marzo presentando per la prima volta in Italia WU LYF (UK) e Austra (CA), due gruppi di giovanissimi circondati di mistero e curiosità alla vigilia del lancio internazionale; il 26 marzo sarà invece la volta degli inglesi Vision Of Trees (UK), nuova realtà della musica elettronica pop-oriented d’oltremanica per la prima volta in Italia, seguiti dall’esclusivo Belle and Sebastian Dj set di Chris Geddes (UK), tastierista e fondatore della celeberrima band di “Tigermilk”.

 

I LUOGHI DEL FESTIVAL LUOGHI

  • Cattedrale Fabbrica del Vapore –  Via Procaccini 4, Milano

  • DiDstudio c/o Fabbrica del Vapore – Via Procaccini 4, Milano
  • Triennale di Milano, Teatro dell’Arte – Viale Emilio Alemagna 6, Milano
  • Teatro Franco Parenti – Via Pier Lombardo 14, Milano

 

 

BIGLIETTI

  • vivaticket.it
  • Intero € 10
  • Ridotto € 7
    Barokthegreat, Plumes dans la tête: € 5
    Arabeschi di latte € 10
    Carlos Casas e Nico Vascellari, Invernomuto, Societas Raffaello Sanzio Ingresso libero
    Prenotazione obbligatoria per Carlos Casas e Nico Vascellari, Adrian Howells, Arabeschi di latte
  • UovoMusic €10; € 15 due serate

 

Leggi anche:

Eventi e celebrazioni 5 giornate Milano 18 – 22 marzo 2011, rappresentazioni storiche e programma dettagliato attività gratuite

Luna park Milano parco Sempione fino al 20 marzo 2011, orari, giochi, foto

Mostra Caravaggio Museo Diocesano Milano 11 marzo 3 luglio 2011, orari, biglietti, prenotazioni e tutte le info

Mostra Arcimboldo Milano Palazzo Reale 10 febbraio 22 maggio 2011, tutte le info, biglietti, prenotazioni

Museo del Novecento Milano, mostre, orari, biglietti, concerti, conferenze e tutte le info

Mostra impressionisti Palazzo Reale Milano 2 marzo 19 giugno 2011, tutte le info, biglietti e prenotazioni

Mostra Savinio Milano Palazzo Reale 25 febbraio-12 giugno, tutte le info

Mostra Caravaggio Milano aperta fino 13 marzo, Palazzo della Ragione

Mostra Bio Modulazioni – suono, biologia, mito, 26 febbraio 2011 – 19 marzo 2011

Conferenze gratuite Michelangelo Castello Sforzesco, programma febbraio – marzo 2011

Mostra fotografica Napoleone III e l’Italia, Museo del Risorgimento, programma 8 febbraio – 10 aprile 2011

Film gratis Istituto Cervantes Milano, programma 27 gennaio – 7 aprile 2011

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here