Palermo Milan 1 a 0, Serie A 30esima giornata

Complice la squalifica di Ibrahimovic, Allegri è costretto a rivoluzionare il suo Milan e decide di schierare il duo Cassano-Pato, supportato da Seedorf. Il Palermo, alla ricerca della prima vittoria sotto l’era Cosmi, si affida a Pinilla con alle spalle Ilicic e Pastore.


I rossoneri già dal prepartita sembrano un po’ svogliati, sono gli sbadigli e le risate ad accompagnarli durante il riscaldamento e tale ritmo decisamente sonnolento li accompagna per tutta la gara.


Si vede da subito che non è la serata migliore per Cassano, troppi palloni sbagliati e troppi lanci imprecisi.


E allora il Palermo, che aveva dichiarato di voler giocare come contro il Bari, riesce ad andare in vantaggio; è solo il 10’ quando, sugli sviluppi di un corner, Goian viene lasciato colpevolmente solo da Van Bommel; il difensore rosanero ha tutto lo spazio per liberarsi e, all’altezza del dischetto del rigore, supera Abbiati.


Gli ospiti avrebbero davanti tutta la partita per tentare di raddrizzare un tabellino che li vede ancora una volta, la seconda dopo il match contro i baresi, in svantaggio. Ma le difficoltà emergono in modo ancora più evidente nella ripresa: le azioni sono troppo confuse e ci si affida troppo ai solisti.


Allegri tenta la carta Boateng, ma il ghanese non riesce ad apportare sufficiente dinamismo in un reparto offensivo troppo scollato e non vivacizzato dai piedi di Cassano.


Si fa male anche Pato, per lui distorsione alla caviglia (derby non a rischio), ed Allegri gioca la carta Robinho; il brasiliano neoentrato riesce a fare qualcosa in più, ma alla fine sono i rosanero di Cosmi a sfiorare ripetutamente il raddoppio con Darmian, Hernandez e Miccoli.


Il Diavolo lascia sulla strada scudetto e punti pesanti, e concede la possibilità ai neroazzurri di ridurre lo svantaggio; qualora la squadra di Leonardo batta in casa il Lecce si troverebbe a due sole lunghezze di distanza, con un derby ancora da giocare.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here