Pepsi Caserta – Emporio Armani 7 Milano: 91-80, Basket Lega A

Caserta – Dopo 4 vittorie consecutive, l’Emporio Armani 7 Milano subisce la seconda sconfitta stagionale. Dopo Pesaro, è la volta di Caserta che riesce a fermare la squadra meneghina imponendosi 90-81. Mattatore della serata Andre Smith, autore di 32 punti e 8 rimbalzi. A nulla valgono i 24 punti siglati da Stefano Mancinelli. Seconda sconfitta in 3 giorni per l’EA7 Milano, dopo Tel Aviv in Eurolega, arriva lo stop in campionato. Giovedì sfida cruciale per il cammino europeo in casa contro il Real Madrid capolista.

 

Mancinelli, Fotsis, Cook, Nicholas e Bourousis. Questo è il quintetto iniziale scelto da Scariolo che deve rinunciare a Malik Hairston per un problema al tendine d’Achille. Giachetti e Nicholas non al meglio ma disponibili. Avvio di gara all’insegna delle “bombe da tre”: apre Cook, risponde Collins, segue Mancinelli. Milano conduce 8-5, in virtù del canestro siglato da Fletcher. Allungo meneghino firmato Drew Nicholas, tripla più canestro da due. Caserta risale la china portandosi a meno 2. Viggiano consente a Milano di allungare nuovamente, ma Righetti porta le squadre a riposo sul punteggio di 21-20 in favore dell’EA7.

 

Secondi dieci minuti che cominciano all’insegna della Pepsi Caserta. Righetti e Smith consentono al roster campano di andare in vantaggio 28-26, vanificando il canestro di Mancinelli. Milano, dopo il time-out chiamato da coach Scariolo, ribalta il parziale grazie a Nicholas e Bourousis  autori di cinque punti. L’EA7 amministra il quarto, mantenendo il vantaggio di 2 punti. Nicholas e Gallinari accompagnano le squadre all’intervallo sul punteggio di 44-40, dopo la tripla di Righetti.

 

Al rientro dagli spogliatoi, Righetti piazza subito una tripla. Mancinelli mantiene i suoi avanti, ma Rose e Smith con due bombe da tre consentono a Caserta di condurre. Milano non ci sta e con Bourousis e Mancinelli riporta il parziale a proprio favore: 50-49. Caserta sfrutta quattro tiri liberi per fallo tecnico di Nicholas. Smith sale in cattedra e Caserta mette in cascina il terzo quarto: 67-61.

 

Nell’ultimo periodo Milano deve invertire il trend del terzo quarto. Gallinari prova a ristabilire l’equilibrio della gara, ma Smith consente alla Pepsi di andare in fuga: 72-63. Più 9 Caserta. I padroni di casa mantengono il cospicuo divario dai ragazzi di Scariolo. Bourousis prova a suonare la carica, ma la squadra di Sacripanti risponde colpo su colpo vanificando gli sforzi del roster biancorosso. Sempre Smith con una tripla fa 79-65, e poi il canestro che vale il parziale di 82-65. Milano nel pallone, Caserta ispirata. Cook e Gallinari siglano quattro punti, ma i padroni di casa prendono il largo con Rose e Smith. Finisce 91-80 in favore della Pepsi. 

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here