Inter – Partizan 1 a 0 Europa League, gol vittoria di Palacio; cronaca e pagelle

Dopo la vittoria contro il Neftchi, l’Inter conquista altri tre punti nella gara casalinga contro il Partizan. Dopo un primo tempo interessante ed una ripresa giocata a ritmi lenti, è Palacio a firmare il gol vittoria all’88’.

 

Nella terza sfida del girone di Europa League, l’Inter di Stramaccioni si affida al tridente leggero formato da Coutinho, Livaja e Cassano per scardinare la difesa ospite. A centrocampo dentro Jonathan, Mudingayi, Guarin e Pereira. In difesa, davanti al titolarissimo Handanovic, spazio a Silvestre, Cambiasso e Juan Jesus.

 

Vermezovic, allenatore del Partizan, si schiera con un 4-2-3-1 con Mitrovic unica punta; dietro di lui spazio a Markovic, Ilic e Tomic. Centrocampo a due con Medo e Smiljanic. Difesa con Milijkovic, Ostojic, Ivanov e Volkov. Pali difesi da Petrovic.

 

Dopo pochi secondi di gioco, subito primo brivido per i neroazzurri; Handanovic, messo sotto pressione dal pressing avversario, libera non senza patemi d’animo. Al 3’ ci prova Coutinho, con un’azione personale, a slalomeggiare nella difesa del Partizan. Lo ferma Volkov.

 

Un minuto dopo, sugli sviluppi di un corner guadagnato da Jonathan, ci prova Livaja: palla alta. Neroazzurri bene anche pochi secondi dopo con Coutinho che serve Cassano; il barese, però, viene anticipato dalla retroguardia ospite.

 

Al 9’ grande occasione per Coutinho; il brasiliano, servito da Pereira, va al tiro, ma manda a lato. Il Partizan, in questo inizio, fatica a rendersi pericoloso: al 14’ ci prova Medo, ma Handanovic guarda il pallone spegnersi sul fondo.

 

Al 22’ squillo degli ospiti: è il giovane Markovic che, dopo aver saltato agevolmente Jonathan, va al tiro colpendo il palo. Enorme rischio per i neroazzurri. Sorte più o meno simile un minuto dopo quando Mitrovic non riesce ad approfittare di una indecisione difensiva di Mudingayi.

 

Al 32’ Stramaccioni è costretto al primo cambio: esce un brioso e volenteroso Coutinho. Entra Palacio. Un minuto dopo ammonito Silvestre per un fallo al limite dell’area; l’arbitro, dopo aver assegnato il rigore, cambia idea ed assegna la punizione dal limite.

 

Al 39’ si rivede l’Inter in avanti; è Cassano, di prima intenzione, a servire Palacio. L’argentino viene anticipato da Ostojic. Il primo tempo si chiude con un giallo: al 44’ se lo vede sventolare Tomic per aver atterrato Livaja.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi e con il cartellino giallo per Jonathan; al 50’ altro numero del talento serbo Markovic che supera Guarin e crossa per Miitrovic. La punta, però, viene pescata in fuorigioco.

 

Al 52’ secondo cambio per Stramaccioni: entra capitan Zanetti al posto di Livaja. Al 53’ grande occasione per l’Inter con Jonathan che serve un bell’assist per Silvestre; l’argentino, però, colpisce malamente la sfera e finisce per facilitare l’intervento a Petrovic.

 

Al 56’ altra bella azione di Jonathan, non sfruttata da Palacio. L’ex Genoa, dopo un tocco di Cambiasso, fallisce l’appuntamento con la rete del vantaggio. Al 61’ altra occasionissima sprecata dal Biscione; questa volta è Cassano, su assist di palacio, a calciare alle stelle da ottima posizione.

 

Al 68’ cambio anche tra le file del Partizan; entra Scepovic al posto di Mitrovic. In questa fase la partita si è decisamente imbruttita ed entrambe le squadre hanno vistosamente calato il ritmo. Stramaccioni, per il forcing finale, decide di inserire Milito per Cassano.

 

Ed è proprio il Principe, all’80’, a mettersi subito in mostra con una bella conclusione che si spegne di poco a lato della porta difesa da Petrovic. All’84’ rischia l’Inter con Scepovic che, in extremis, viene fermato da Juan Jesus.

 

All’86’ miracolo di Handanovic su Markovic che, tutto solo davanti all’estremo difensore, non riesce ad approfittare dell’incertezza di Silvestre. Nel più classico “gol sbagliato, gol subito” all’88’ arriva il gol dell’Inter con Palacio che, di testa, deposita in rete un bel cross di Milito. Finisce qui la sfida a San Siro: Inter – Partizan Belgrado 1 a 0.

 

Nell’altro match del girone, quello tra Rubin Kazan ed il Neftchi, sono i russi ad imporsi per 1 a 0 ed a comandare, a parimerito con i neroazzurri, con 7 punti conquistati in tre match. Partizan e Neftchi sono invece fermi ad una lunghezza.

 

LE PAGELLE INTER – PARTIZAN BELGRADO – Per le pagelle di Inter Partizan Belgrado, CLICCA QUI

 

IL COMMENTO DI STRAMACCIONI SULLA GARA E LA DOMANDA DI CRONACAMILANO – Per il commento del tecnico nerazzurro su Inter – Partizan Belgrado e la domanda posta da CronacaMilano, CLICCA QUI

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Malaga – Milan 1 a 0 Champions League, Allegri vicino all’esonero

Paulinho, Basta e Giuseppe Rossi all’Inter: ecco i colpi per gennaio 2013

Calciomercato Milan, i motivi dietro alle scelte di compravendita della società, attraverso l’analisi economico-finanziaria dell’impero Berlusconi

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here