Olimpiakos Pireo – Olimpia EA7 Milano 82 a 81, Basket Eurolega, decima giornata: Addio Eurolega

Olimpia Armani MilanoCiao ciao Eurolega. L’Olimpia EA7 Milano saluta ufficialmente la massima competizione europea. Un’eliminazione lenta, arrivata all’ultima giornata, dopo che il destino dei meneghini pareva già scritto sette giorni fa, quando lo Zalgiris Kaunas conquistò gara e primato nel girone. Non è stata tanto la sconfitta maturata ad Atene a sbarrare le porte della Top 16 alla banda Scariolo, quanto la conseguente vittoria del Caja Laboral ai danni della modesta formazione del Cedevita Zagabria. Certo, se l’Olimpia avesse conquistato punti importanti, soprattutto in casa, il destino europeo della formazione milanese sarebbe stato decisamente diverso. Stagione europea da dimenticare, quindi, nonostante alla vigilia dell’avvio della stessa le previsioni non fossero, poi, così pessimiste.

 

MILANO SALUTA, VITORIA RINGRAZIA – A segnare il destino biancorosso nell’edizione 2012/13 di Eurolega è senza dubbio lo 0-2 nei confronti diretti con la squadra  spagnola del Caja Laboral Vitoria. Il roster basco ha avuto la meglio al Forum il 25 ottobre con il punteggio di 95-85. Al ritorno, invece, in terra iberica, i padroni di casa si imposero per 64-62. I due ko nei confronti diretti hanno decisamente messo a tacere ogni speranza al team meneghino. A complicare la situazione, inoltre, la sconfitta di misura rimediata la scorsa settimana contro il Zalgiris Kaunas. Olimpia Milano, dunque, eliminata. Stagione europea da mettere nel dimenticatoio per cercare di rientrare nella lotta scudetto e provare ad arrivare sui gradini del podio in Coppa Italia.

 

OLIMPIAKOS A CACCIA DEL PRIMATO – In una gara dalle poche ambizioni per Milano, in quanto il risultato di Vitoria era ormai scritto, per onorare l’impegno, Scariolo manda in campo un quintetto composto da Hairston, Fotsis, Cook, Langford e Bourousis. La formazione greca, campione d’europa in carica, a caccia del primato: deve battere Milano e sperare in uno scivolone di Kaunas. Così, Bartzokas schiera Spanoulis, Powell, Printezis, Papanikoulau e Mantzaris. Il match comincia all’insegna di un ispirato Spanoulis, autore di otto punti consecutivi.

– Olimpia con il freno a mano tirato. Nei primi 120’’ sigla solo due punti grazie a Hairston. A metà primo quarto si sveglia la bella addormentata Milano, grazie a Keith Langford, il quale è autore di una serie di canestri che, insieme con le realizzazioni di Bourousis, consente alla squadra lombarda di trovare il vantaggio a fine primo quarto: 16-19.

 

TENTATIVO DI FUGA  – Ad avvio secondo quarto è ancora l’Olimpia a trovare la via del canestro. I neo-entrati Melli e Gentile confezionano un parziale di 8-3, facendo registrare il massimo divario tra le due contendenti in gara: + 7 Milano. Il gap, però, viene prontamente colmato dalla reazione greca ispirata da Hines. Spanoulis e Powell completano l’opera, mentre Low spiana la strada ai padroni di casa. Altro break meneghino firmato Melli-Stipcevic grazie a due triple, ma Spanoulis e Low chiudono il secondo quarto sul parziale di 45-38.

– Il terzo quarto di gara vede sempre la formazione di casa condurre grazie alle giocate di Low e Spanoulis. Massimo vantaggio ellenico registrato, così come per l’EA7, di 7 punti. Alessandro Gentile si rende protagonista di un parziale di 7-0 che consente alla formazione meneghina di pervenire al pareggio alla fine del terzo periodo: 62-62.

 

EA7 SALUTA, OLIMPIAKOS SECONDO – L’ultimo quarto di gara si gioca all’insegna della spensieratezza. Milano è già consapevole di dover salutare la competizione, mentre l’Olimpiakos, considerato il successo dello Zalgiris Kaunas, si piazza ufficialmente al secondo posto. Padroni di casa che provano nuovamente la fuga con un 7-0 firmato Spanoulis-Papanikolau. Reazione Olimpia firmata Langford-Bourousis, così i meneghini tornano avanti: 72-73. In un finale intenso, però, è l’Olimpiakos ad avere la meglio grazie ai centri messi a segno da Hines. Langford prova a regalare due punti di consolazione ai suoi, ma sono i greci a sorridere, relativamente, al suono della sirena. Finisce 82-81.

 

TABELLINO OLIMPIAKOS PIREO – OLIMPIA EA7 MILANO 82-81 (16-19, 45-38, 62-62)

Olympiakos: Spanoulis 18, Hines 16, Law 14, Powell 10, Papanikolaou 12, Antic, Perperoglou 5, Sloukas 1, Mavroedis, Gecevicius, Printezis 2, Mantzaris 3. Coach: Bartzokas

Milano: Langford 21,Hairston 7, Gentile 13, Bourousis 13, Cook 9, Giachetti, Stipcevic 3, Fotsis 5, Chiotti 2, Melli 8, Hendix, Basile. Coach: Scariolo.

Arbitri: RYZHYK, BORYS (UKR), LOTTERMOSER, ROBERT (GER), KOWALSKI, MARCIN (POL)

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Olimpia EA7 Milano – Zalgiris Kaunas 65 a 67, Basket, Eurolega nona giornata, qualificazione complicata

Caja Laboral Vitoria – Olimpia EA7 Milano 64-62, Basket, ottava giornata di Eurolega

Olimpia EA7 Milano – Cedevita Zagabria 75 a 60, Basket,Eurolega, settima giornata

Anadolu Efes Istanbul – Olimpia EA7 Milano 77 a 71, Basket, Eurolega, Sesta giornata

Olimpia EA7 Milano – Olimpiacos Pireo 71 a 84, Basket, Eurolega quinta giornata

Zalgiris Kaunas – Olimpia EA7 Milano 92 a 87, basket, quarta giornata Eurolega, dettagli e tabellino

Olimpia EA7 Milano – Caja Laboral Vitoria 85 a 95, Basket, Eurolega terza giornata

Cedevita Zagarbia – Olimpia EA7 Milano 71 a 83, Basket, seconda giornta di Eurolega

OLIMPIA EA7 MILANO – ANADOLU EFES ISTANBUL 80 A 75 , BASKET, EUROLEGA

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here