Marques Green all’Olimpia EA7 Milano; domenica 6 gennaio 2013 derby con Cantù al Forum precedenti ed ex

MILANO – Con il 2012 ormai alle spalle, colorato da importanti risultati e roventi settimane, ecco che si apre ufficialmente il nuovo anno, il 2013, con novità importante in casa Olimpia Milano. La vittoria di Biella, ottenuta domenica 30 dicembre 2012 durante un match tanto rocambolesco quanto spettacolare, ha leggermente rasserenato l’ambiente, a seguito di un avvio di stagione di certo non entusiasmante.

 

Il Presidente Livio Proli, in un’ intervista rilasciata agli organi di stampa nella giornata di mercoledì 2 gennaio 2013, ha tracciato un bilancio complessivo dell’avvio biancorosso: “L’eliminazione in Eurolega fa male ad una società ambiziosa come la nostra. I giocatori tesserati durante la campagna acquisti estiva   – prosegue il numero uno di Piazzale Lotto – non hanno dato i frutti sperati in fase di costruzione dell’organico, ad eccezione ovviamente di Keith Langford, il quale sta rispettando a pieno le attese. Chiediamo scusa ai nostri tifosi ai quali chiediamo allo stesso tempo pazienza. Il nostro progetto prosegue e vogliamo lottare per obiettivi importanti e posizioni di vertice.” Mea culpa da parte dei ‘piani alti’ meneghini, quindi. Ovviamente, nessuno si aspettava una partenza a rilento del roster di Scariolo.

 

UFFICIALE GREEN, VIA STIPCEVIC  – Intanto il mercato non si ferma:  movimenti in entrata ed in uscita. Per un playmaker che va, uno viene. La società di Piazzale Lotto ha ufficializzato, mediante il proprio sito internet, di aver raggiunto l’accordo con il giocatore statunitense, ma di passaporto macedone, Marques Green.

– Playmaker (anzi, ‘mini-playmaker’, come sottolineano simpaticamente gli addetti ai lavori, in quanto Green è alto solo 1,68 cm), proveniente dal Cedevita Zagabria (formazione che in Eurolega ha affrontato l’EA7), ha militato in Italia ad Avellino, dove ha vinto una Coppa Italia come MVP, e a Pesaro, raggiungendo le Final Four di Eurochallenge. Nella sua carriera figura anche una parentesi al Fenerbaçhe, allora allenato da Bogdan Tanevic, attuale ct della Turchia. Arrivato nel pomeriggio a Linate, oggi sosterrà le visite mediche e comincerà a lavorare agli orini i coach Scariolo.

– Il playmaker con le valigie pronte, invece, è Rok Stipcevic. Dopo Omar Cook, accasatosi al Caja Laboral Vitoria, anche il croato cambia casacca in corsa, infatti è in dirittura d’arrivo la firma del nuovo contratto con la Scavolini Vuelle Pesaro.

 

DOMENICA DERBY CON CANTU’ – Quale migliore occasione per battezzare nel migliore dei modi il 2013? Domenica 6 gennaio 2013, infatti, la “Befana” regala il derby d’eccellenza tra Olimpia EA7 Milano e Pallacanestro Chebolletta Cantù. Gara particolare, in quanto è stato disposto dal Prefetto della Provincia di Milano il divieto di vendita dei tagliandi per assistere al match ai tifosi canturini.

– Questo il comunicato ufficiale della società Olimpia Milano: “La Pallacanestro Olimpia EA7 – Emporio Armani Milano comunica di aver ricevuto oggi dal prefetto della Provincia di Milano il decreto con cui  impone il divieto di vendita di biglietti per la partita di domenica 6 gennaio 2013 contro la chebolletta Cantù ai residenti nella Provincia di Como. Il questore sarà incaricato dell’esecuzione del provvedimento (agli ingressi verranno richiesti i documenti d’identità dei possessori di biglietto), adottato in seguito alla deliberazione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che ha qualificato la partita di domenica come ‘ad alto rischio’”

 

I PRECEDENTI – Rivalità storica, tanti trofei in bacheca.  28 scudetti, 5 Eurolega, 7 Coppe delle Coppe, 6 Coppe Korac, 3 Coppe Intercontinentali: questo è il biglietto da visita della gara tra Olimpia Milano e Pallacanestro Cantù. Tanti i precedenti “storici” del derby, dalla semifinale scudetto del 1981, anno in cui Cantù in effetti vinse poi il suo terzo e ultimo scudetto, alla finale di Coppa Campioni del 1983, quando i canturini se ne andarono da Grenoble con la Coppa. Nel computo complessivo delle gare disputate a Milano, l’Olimpia ha un vantaggio di 86-63 negli scontri diretti con Cantù, 58-17 nelle partite giocate a Milano. Lo scorso anno fu 1-1, con l’Olimpia che vinse l’ultimo scontro, al Forum, lo scorso 15 aprile.

 

QUANTI EX – Da sottolineare gli ex di turno:

– coach Trinchieri, dal 1998 al 2004 ha allenato il settore giovanile dell’Olimpia. Così come il Direttore sportivo, Bruno Arrigoni, anch’egli partito dalle giovanili dell’ EA7.

– Tra i giocatori Andrea Aradori ha vestito la casacca Armani nel 2007/08, disputando 18 partite con una media realizzativa di 4,1 punti per match. Gianluca Basile, invece, lo scorso anno ha militato sul parquet del Pianella, realizzando 8,6 punti di media .

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Crisi Olimpia EA7 Milano: salta Fabrizio Frates; Hendrix e Cook fuori rosa; Jr Bremer ritorna

Olimpa Milano – Cimberio Varese 83 a 77, Lega A di basket, dodicesima giornata. Il derby va alla Cimberio

Olimpiakos Pireo – Olimpia EA7 Milano 82 a 81, Basket Eurolega, decima giornata: Addio Eurolega

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here