Inter – Roma 2 a 3 ritorno Semifinale Coppa Italia, è sempre più crisi

La Roma ha giocato un solo tempo, ma contro questa Inter è sufficiente per poter portare a casa, abbondantemente, il risultato. I neroazzurri si impegnano nella prima mezz’ora, andando anche in vantaggio con un bel gol di Jonathan, ma poi “sbragano” nella ripresa cadendo sotto i colpi di Destro e Torosidis. Sfuma un altro, l’ennesimo, obiettivo: ora non rimane più nulla. Quale sarà la reazione di Moratti? Stramaccioni è così sicuro che la scelta sul suo futuro la si prenderà solamente il 30 giugno? Qualche dubbio inizia a venire. Gli infortuni contano, ma la retroguardia di questa sera è quella titolare: Samuel, Juan Jesus e Ranocchia.

 

E’ piena emergenza. Dopo la “trasferta” di Cagliari, la lista infortunati, in casa Inter, si è addirittura allungata. Non bastavano i vari Castellazzi, Stankovic, Obi, Cassano, Palacio e Milito.

 

Stramaccioni, per il ritorno della Semifinale di Coppa Italia, è costretto a rinunciare anche a Nagatomo e Gargano, che tra l’altro difficilmente rivedrà in campo in questo finale di stagione. Senza dimenticare Pereira e Guarin, entrambi squalificati per il match odierno. E, proprio quando è tutto pronto per iniziare, ennesima tegola: si ferma Cambiasso.

 

Formazioni, quindi, praticamente fatta. Sarà 4-4-1-1 con due notizie positive, i recuperi di Juan Jesus e di Alvarez. Il brasiliano si posiziona a sinistra nella difesa a quattro con Jonathan a destra e Samuel e Ranocchia in mezzo, mentre l’argentino giocherà alle spalle dell’unica punta, Tomasso Rocchi. Centrocampo con capitan Zanetti, Schelotto, Kovacic e Kuzmanovic. Handanovic tra i pali.

 

Andreazzoli, per questa sera, può invece sorridere visto che rientra l’ex neroazzurro Destro, affiancato in attacco da Totti e Lamela. Centrocampo con l’ex Chievo Bradley, De Rossi e Florenzi. In difesa, davanti a Stekelenburg, spazio a Torosidis, Marquinhos, Castan e Marquinho.

 

Al 3’ subito giallorossi in avanti: lo scambio tra Marquinho e Totti finisce per favorire Florenzi che, dal vertice sinistro dell’area piccola, cerca in mezzo un compagno di squadra. Handanovic, in tuffo, smanaccia. Dopo trenta secondi ci prova Totti su punizione: la sua conclusione, dai venticinque metri, è centrale.

 

Al 7’ è Kovacic a cercare di dare la sveglia ai suoi prendendo palla al limite della propria area e catapultandosi nella metà campo avversaria; un rimpallo con Castan, però, gli fa perdere palla. Applausi dal pubblico per il diciottenne serbo.

 

Al 13’ neroazzurri in area giallorossa grazie alla percussione di Schelotto; l’ex atalantino cerca in mezzo Rocchi che, però, è costretto a defilarsi. Nulla di fatto, ma Inter che prova a farsi vedere ed a mettere pressione agli avversari.

 

Al 21’ stupenda azione corale avviata da Jonathan, portata avanti da Alvarez e Rocchi e conclusa sempre dal laterale brasiliano che, dall’altezza del dischetto del rigore, supera Stekelenburg con una bella conclusione angolata. 1 a 0 a San Siro: con questo risultato l’Inter sarebbe qualificata.

 

Al 23’ è Rocchi ad avere l’occasione per raddoppiare: l’attaccante ed Lazio non imprime sufficiente forza alla girata su cross di Schelotto. Stekelenburg, nonostante la posizione ravvicinata, riesce a parare.

 

Neroazzurri galvanizzati dal vantaggio: al 25’ Kovacic illumina per Jonathan che, dall’out di destra, elude l’intervento di Marquinho e cerca in mezzo Rocchi. Marquinhos, però, allontana. Da sottolineare la prova di Jonathan che, fin qui, sta disputando la sua migliore partita con la casacca dell’Inter.

 

Al 32’ primo pericolo creato dalla Roma: da ventidue metri ci prova Marquinhos, ma il suo tiro viene smorzato da Ranocchia e termina in angolo. Un minuto dopo è Handanovic a salvare il risultato immolandosi a corpo morto sulla conclusione ravvicinata di Destro.

 

Al 41’ sbaglia Bergonzi a non ammonire Marquinho che, a centrocampo, ferma fallosamente il tentativo di contropiede avviato da Alvarez, in grande spolvero in questa prima frazione di gioco.

 

Al 45’ seconda prodezza di Handanovic che si supera mandando in angolo la conclusione ravvicinata di Florenzi, su assist di De Rossi prima e Destro poi.

 

Finisce qui il primo tempo; la scelta di Stramaccioni di mandare in campo Jonathan e non Benassi per sostituire Cambiasso, almeno per ora, sta pagando. Nonostante gli infortuni e le squalifiche, l’Inter di questa sera sembra più brillante, propositiva ed orgogliosa rispetto alle ultime uscite. Oltre ad Alvarez e Jonathan, da sottolineare la prova di Handanovic, autore di due salvataggi strepitosi.

 

Nella ripresa primo cambio per la Roma: dentro Balzaretti al posto di Florenzi. Al 46’ prima chance del secondo tempo: è Totti, dai venti metri, a cercare la conclusione angolata. Palla che lambisce il palo.

 

Al 53’ altra occasionissima per gli ospiti con Torosidis che, dal vertice destro dell’area piccola, perde troppo tempo a sistemarsi la sfera e si fa ribattere la conclusione dal rientrante Samuel.

 

Un minuto dopo, però, il difensore argentino non può nulla contro la percussione centrale di Lamela ed il tocco sotto di Destro: l’ex Inter mette in rete e fa 1 a 1. Quarto gol in altrettante gare di Coppa Italia per il giovane italiano.

 

Al 60’ primo giallo del match: Bergonzi lo estrae per Juan Jesus; il brasiliano entra duro da dietro su Destro. Stramaccioni, al 63’, effettua la prima sostituzione: fuori un deludente Schelotto e dentro Benassi.

 

Al 68’ tenta l’imbucata centrale Zanetti; il capitano interista, entrato in area, serve in mezzo Jonathan che, scomposto, cerca di servire Rocchi anziché tirare in porta.

 

Sul capovolgimento di fronte palla per Balzaretti che, dall’out mancino, mette fuori causa l’intera retroguardia neroazzurra e consente a Destro, tutto solo, di depositare in rete. Doppietta per l’attaccante scuola Inter e Roma che si porta sul 2 a 1.

 

Al 70’ secondo cambio per Andreazzoli: fuori Destro, mattatore della serata, e dentro Dodò. Stramaccioni risponde inserendo Forte, giovane attaccante della Primavera, al posto di Kuzmanovic.

 

Nemmeno il tempo di entrare in campo che Forte, in ripiegamento di fronte, si fa superare da Torosidis che, dai venti metri, calcia molto bene di collo destro ed insacca. L’Inter è definitivamente uscita dal campo: 1 a 3 a San Siro e grande gol del laterale greco.

 

Il tecnico della Roma effettua la terza ed ultima sostituzione: entra Taddei al posto di Lamela. Ora è turnover in vista del campionato. All’80’ azione personale di Alvarez che, entrato in area dalla destra, va al tiro con il mancino e trova la via del gol. 2 a 3 a San Siro.

 

All’83’ contropiede della Roma con Dodò che, dalla sinistra, serve Totti. Il capitano giallorosso, però, fatica a trovare lo spazio giusto e conclude a lato. Due minuti dopo ultimo cambio anche per il tecnico interista: esce Ranocchia ed entra Belloni. Nel frattempo ammonito anche Jonathan.

 

Dopo quattro minuti di recupero, Bergonzi fischia la fine; a San Siro finisce 2 a 3 in favore dei giallorossi. Diciassettesima finale per la Roma ed altro obiettivo sfumato per l’Inter, che tornerà in campo domenica, alle 12.30, a San Siro contro il Parma.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

I russi entrano in Saras, Moratti spenderà per l’Inter?

Anteprima Inter – Roma Coppa Italia ritorno Semifinale 17 aprile 2013, analisi, precedenti, probabili formazioni e curiosità

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma: parte la rincorsa per la prossima ChampionsLeague

Inter, Milan e gli investitori cinesi, ecco la situazione

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here