Moratti conferma la vendita dell’Inter a Thohir: 30% ciascuno e 40% diviso tra Roeslani e Soetedjo soci. Analisi e dettagli

InterCi siamo. Il momento tanto atteso della vendita dell’Inter al gruppo indonesiano capeggiato da Erick Thohir è sempre più vicino. La conferma è arrivata nella serata di ieri da Massimo Moratti al termine del Cda. Decisa anche la suddivisione delle quote, resta solo il nodo che riguarderebbe le figure dell’amministratore delegato e del presidente. Due i candidati: Shreve per il primo ruolo e lo stesso Moratti, o eventualmente il figlio Angelo Mario, per il secondo.

 

L’ULTIMO CDA DELLA MORATTINTER? – Probabilmente sì. Nel pomeriggio di oggi abbiamo assistito ad una riunione storica; sarà l’ultima di Moratti come unica guida dell’Inter. La prossima dovrebbe vedere la presenza in società del gruppo indonesiano.

– Diversi sono i punti di rilievo che sono stati trattati durante il Cda svoltosi ieri pomeriggio. Innanzitutto la questione quote: Moratti venderà il 70% dell’Inter ad una nuova società che sarà costituita da tre soci: Erick Thohir, Rosan Roeslani ed Handy Soetedjo.

– La spartizione delle quote avverrà in questo modo: il 30% rimarrà a Massimo Moratti, un altro 30% andrà ad Erick Thohir ed il restante 40% sarà egualmente suddiviso tra Roeslani e Soetedjo.

– C’è però la concreta possibilità che Thohir possa volere il 40% per sé, lasciando agli altri due soci la divisione del rimanente 30%.

 

DA MORATTI, LA CONFERMA – Dopo la “chiacchierata” con i consiglieri, per dirla alla Moratti, il presidente neroazzurro si è intrattenuto con i cronisti ed ha rilasciato qualche interessante dichiarazione.

– Sul futuro dell’Inter, Moratti ha tenuto a precisare che la vendita della società ha un obiettivo positivo; la ThohInter “spero sia ancora migliore di questa qui, perché è quello per cui facciamo tutta questa operazione”.

– Molto interessante anche il suo commento riguardo alle tanto agognate firme: “Possiamo non essere lontani, ma finché non ci sono le firme io non posso né devo dare nessun annuncio. E nemmeno cambia molto sotto il profilo della gestione della società: non ci sono stravolgimenti”.

 

RESTANO SOLO TRE NODI – Con la divisione delle quote dell’Inter ormai fatta e data per assodata, sono solamente tre i nodi che restano da decifrare.

– La questione presidente. Thohir spinge per una permanenza forte di Massimo Moratti in società; almeno fin tanto che non sarà risolta la questione stadio. L’indonesiano sa bene che non può presentarsi ai tifosi cancellando il passato, ovvero cancellando un presidente così amato dai supporter. Moratti, però, non si sbilancia: “Resterò presidente? Vediamo”.

– Poi c’è la questione amministratore delegato. Thohir spinge per far si che questo ruolo sia ricoperto da Thomas Shreve; si tratta di un avvocato statunitense in carica come Ceo (Chief Executive Officer) della Recapital Advisors, ossia la prima società di investimenti di Rosan Roeslani. E’ l’uomo di fiducia per gli indonesiani, una figura importante che nominerà il Cfo. Sarà ancora Ghelfi “l’uomo dei conti” neroazzurro?

– Infine l’aspetto legato ai consiglieri. 4 a 3 in favore degli indonesiani o 5 a 2? Difficile dirlo ora. Anche Moratti resta sul vago: ” Dipende quanti saranno i consiglieri, poi da lì si faranno le considerazioni a seconda delle percentuali che ognuno avrà. Siccome si tratta di 3 soci che entrano, ognuno avrà delle percentuali e rappresenterà sé stesso in una certa maniera. E quindi anche noi, rappresentando una grossa fetta della percentuale, avremo i nostri soci”.

 

QUANDO LE FIRME? – Al di là di questi tecnicismi economico-burocratici, l’aspetto che più interessa i tifosi neroazzurri è quello che riguarda le firme sul contratto che sancirà il passaggio di proprietà dell’Inter.

– Quando arriverà? E’ questa la domanda che si fanno tutti i supporter del Biscione. Moratti ha dato per scontato che l’operazione andrà a buon fine, ma ha affermato di non aver ancora deciso la data in cui questo avverrà.

– Le firme potrebbero arrivare anche entro la fine di questa settimana o, al più, all’inizio della prossima. Dopodichè a fine ottobre, il 27 o il 29 del decimo mese dell’anno, sarà ufficializzato il passaggio del 70% del club dalle mani di Moratti a quelle dei tre indonesiani.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cagliari – Inter 1 a 1 Serie A sesta giornata, i sardi fermano Mazzarri. La vetta si allontana

Balotelli croce e delizia del Milan: gol, rigori e tante ammonizioni. Analisi e dettagli

Squalifica Balotelli per 3 giornate, salterà Bologna, Sampdoria e Juventus, pronto il ricorso del Milan. Tutti i dettagli

Erick Thohir compra l’Inter, finita l’era Moratti. Indiscrezioni, cifre e date dello storico passaggio di proprietà

Sanzione Inter per razzismo, chiusa la curva Nord; novità su Thohir e interessamento per Obiang

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here