Anteprima Juventus – Milan 6 ottobre 2013, analisi, probabili formazioni e precedenti

Palla_al_centroNon solo Inter – Roma. La settimana giornata è anche, e forse soprattutto, Juventus – Milan. Rossoneri e bianconeri si sfideranno allo Juventus Stadium alle 20.45 di domenica 6 ottobre 2013. Entrambe arrivano da un pareggio in Champions League ed i due tecnici sono alle prese con diversi infortuni. Vediamo il momento delle due squadre ed analizziamo cosa dicono le statistiche.

 

IL PROGRAMMA DELLA SETTIMA GIORNATA – Juventus – Milan, assieme a Lazio – Fiorentina, sarà il posticipo della settima giornata.

– Nel pomeriggio di domenica, invece, troviamo le seguenti sfide: Udinese – Cagliari, Catania – Genoa, Napoli – Livorno, Bologna – Verona e Sampdoria – Torino.

– Parma – Sassuolo sarà la sfida delle 12.30, mentre sabato 5 ottobre andrà in scena Inter – Roma alle 20.45 e Chievo – Atalanta alle 18.00.

 

IL MOMENTO DI JUVENTUS E MILAN – La seconda giornata di Champions League ha lasciato un po’ di amaro in bocca alle due squadre.

– Soprattutto ai bianconeri che dopo l’1 a 1 con il Copenhagen si aspettavano tre punti contro i turchi. Invece è arrivato un altro pari: 2 a 2 contro il nuovo Galatasaray di Roberto Mancini che porta la squadra di Conte a due punti in classifica.

– Il Milan, invece, è salito a quota 4 punti in virtù dell’1 a 1 conquistato in extremis all’Amsterdam Arena.

– Se nella manifestazione Uefa è il Milan ad essere messo meglio rispetto alla Juventus, in campionato è l’esatto contrario. Rossoneri fermi a quota 8 punti e bianconeri più in su di 8 lunghezze, a quota 16.

 

CONTE ED ALLEGRI: QUANTI INFORTUNATI – Una cosa accomuna i bianconeri ed i rossoneri: l’elevato numero di infortunati.

– La Champions non ha fatto altro che aumentare le rispettive liste di indisponibili. In quella della Juventus si sono aggiunti Lichtsteiner e Vucinic, mentre il Milan ha perso Birsa nel riscaldamento pre-partita.

– Lo svizzero ha accusato un problema al retto femorale, mentre l’attaccante ex Roma un problema al flessore della coscia. Più facile, invece, la presenza di Barzagli che è uscito zoppicando dallo Stadium, ma che sarà al suo posto nella difesa a tre bianconera.

– Il Milan, invece, sta vivendo una vera e propria maledizione dei trequartisti visto che all’indisponibilità di Saponara e Kakà si è aggiunta anche quella di Valter Birsa. Per l’ex Genoa si tratta di lesione muscolare all’adduttore della coscia sinistra. Tornerà dopo la sosta.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI – Come detto nel paragrafo precedente, la Juventus è uscita a pezzi sia sul fronte del morale che sul fronte tecnico della partita casalinga contro il Galatasaray.

– Assente Vucinic, di fianco a Tevez dovrebbe esserci Quagliarella. A centrocampo, qualora Lichtsteiner non ce la dovesse fare sono pronti Isla o Padoin al fianco di Marchisio, Vidal, Pirlo ed Asamoah. Davanti a Buffon i tre titolari Barzagli, Bonucci e Chiellini.

– Molti meno dubbi per mister Allegri che sa già di non poter recuperare alcun infortunato. Resta solo da capire chi occuperà il ruolo di terzino sinistro tra Constant ed Emanuelson. Per il resto difesa titolare con Abate a destra e Mexes e Zapata in messo. Mediana con Poli, De Jong e Muntari. In avanti sarà Montolivo ad agire alle spalle di Robinho e Matri.

 

LE STATISTICHE – A partire dal 3 a 1 per i bianconeri dell’8 dicembre 1929, i precedenti a Torino tra le due squadre sono 78 con un bilancio piuttosto equilibrato: 36 vittorie per la Vecchia Signora, 21 pareggi e 21 sconfitte. Sul fronte delle reti 121 quelle realizzate dai bianconeri e 95 quelle segnate dal Milan.

– Gli ultimi cinque Juventus – Milan disputati nel girone d’andata vedono tre vittorie per i bianconeri, una per i rossoneri ed un pareggio. L’ultimo, risalente alla sesta giornata della stagione 2011/12, terminò 2 a 0 in favore dei bianconeri grazie alla doppietta di Claudio Marchisio.

– Più in generale, l’ultimo Juventus – Milan risale al 21 aprile scorso; i bianconeri di Conte si imposero allo Stadium per 1 a 0 grazie al rigore trasformato da Vidal. Per vedere una vittoria del Milan bisogna ritornare al 5 marzo del 2011: 0 a 1 con rete di Gattuso al 68′.

– Storico per il Milan la vittoria per 7 a 1 del 5 febbraio 1950. All’iniziale rete bianconera firmata da Hansen risposero la tripletta di Nordahl e le reti di Gren, Liedholm, Burini e Candiani. La cronache dell’epoca riportano che la mattina seguente un tifoso bianconero, a causa della notte da incubo post-disfatta, fu ricoverato al manicomio. L’umiliante sconfitta non impedì ai bianconeri di conquistare lo scudetto a fine stagione con 5 punti di vantaggio sui rossoneri.

– Tornando alla stagione attuale è interessante analizzare i dati pubblicati da Panini Digital. Possesso di palla medio di 30.30 minuti per la Juventus e di 29.26 per il Milan. Anche la supremazia territoriale, ossia i minuti passati nella metà campo avversaria, è in favore dei bianconeri: 15.16 contro 13.30. Per quanto riguarda i tiri nello specchio della porta siamo 7,8 per la Vecchia Signora contro i 7,3 del Milan.

 

L’APPUNTAMENTO – Non resta che salutarci ed attendere le 20.45 di domenica 6 ottobre 2013 per assistere a Juventus – Milan.

– L’arbitro dell’incontro sarà il signor Rocchi di Firenze. Gli assistenti saranno Giallatini e Padovan con Liberti quarto uomo. I due arbitri addizionali saranno Banti e Ciampi.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ajax – Milan 1 a 1 Champions League girone H, un finale al cardiopalma

Il settembre nero di Allegri, una consuetudine per il tecnico livornese. Media di 1,35 punti nella sua carriera e di 1,39 punti con il Milan: dettagli e tabelle

Moratti conferma la vendita dell’Inter a Thohir: 30% ciascuno e 40% diviso tra Roeslani e Soetedjo soci. Analisi e dettagli

Balotelli croce e delizia del Milan: gol, rigori e tante ammonizioni. Analisi e dettagli

Erick Thohir compra l’Inter, finita l’era Moratti. Indiscrezioni, cifre e date dello storico passaggio di proprietà

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here