Italia – Armenia 2 a 2 Qualificazioni Mondiale Brasile 2014 girone B, a segno Florenzi e Balotelli

Alessandro Florenzi e Francesco TottiNel primo tempo Alessandro Florenzi (nella foto con Francesco Totti, ndr), poi Balotelli nella ripresa, riescono a riequilibrare un match contraddistinto per gli Azzurri da troppi errori in fase difensiva . L’esperimento con Bonucci ed Astori al centro non ha funzionato; meglio affidarsi al collaudato duo con Barzagli e Chiellini. Da rivedere anche Pasqual ed Aquilani, apparsi poco concentrati. Le note liete sono Abate, Insigne, Florenzi e Balotelli. Italia che chiude le Qualificazioni a 22 punti; il primo posto era già sicuro, ma la prima fascia è a rischio. Saranno cruciali i risultati della notte in Sud America.

 

La cornice del San Paolo abbraccia Insigne. Il giocatore del Napoli viene schierato titolare da Prandelli al fianco di Florenzi a supporto Osvaldo. Sulla mediana dentro Pirlo, Aquilani e Montolivo. In difesa Abate e Pasqual sulle fasce con Astori e Bonucci. Tra i pali non ci sarà Buffon, ma Marchetti.

 

L’Armenia si schiera con il 4-4-1-1. Sarà la stella del Borussia Dortmund Mkhitaryan a supportare Movsisyan. Centrocampo con Yedigharyan, Ozbiliz, Mkrtchyan e Ghazaryan. In difesa, davanti a Berezovski, spazio per Hayrapetyan, Mikoyan, Arzumanyan e Hovhannisyan.

 

Dopo tre minuti erroraccio della nostra difesa ed occasionissima da gol per Movsisyan. Palla che lambisce il palo alla sinistra di Marchetti. Nell’occasione incertezza di Astori.

 

Poco male per gli ospiti visto che tre minuti dopo l’Armenia è già in vantaggio. Errore di Aquilani e Movsisyan non fallisce. 0 a 1 e Marchetti superato al San Paolo. Un inizio shock per la retroguardia Azzurra.

 

Gli uomini di Prandelli si fanno vedere per la prima volta al 9’: tiro cross di Abate, ma Osvaldo non ci arriva. Due minuti dopo l’ex attaccante della Roma viene pescato da Montolivo in mezzo all’area di rigore, ma non inquadra la porta.

 

Al 14’ tornano a farsi vedere gli ospiti: da fuori area ci prova Mkrtchyan; conclusione sopra la traversa. Troppi gli errori in fase di impostazione in questo inizio di match; Aquilani ed Astori su tutti. Una mancanza di concentrazione inconcepibile per professionisti di questo calibro.

 

Al 18’ decisione dubbia dell’assistente di Oliver; Pirlo lancia Osvaldo che, però, viene pescato in presunto fuorigioco quando si trova tutto solo davanti a Berezovski. Il replay non consente di affermare con assoluta certezza che era effettivamente offside.

 

La prima vera occasione da rete per l’Italia capita al 21’: Insigne, dal limite dell’area, si gira e va al tiro. Berezovski devia sul palo e poi si oppone bloccando la conclusione ravvicinata di Osvaldo.

 

E’ il prologo di quanto accade al 24’: cross perfetto di Insigne e colpo di testa preciso ed angolato di Florenzi. 1 a 1 al San Paolo con protagonisti due giocatori che, ad ora, sembrano imprescindibili per questa Nazionale per la dinamicità e la concretezza che offrono.

 

Ora gli Azzurri sembrano aver cambiato ritmo; l’aggressività in mezzo al campo è decisamente salita. Al 27’ ottima palombella di Pirlo per Osvaldo che, però, si fa rimontare da Mikoyan. La risposta armena arriva grazie a Mkhitaryan che va alla conclusione mancina dalla sinistra. Palla a lato.

 

Ancora Armenia pericolosa al 34’: tiro di Ozbiliz e parata a terra di Marchetti. Pochi secondi dopo magia di Insigne che, con un colpo di tacco, si libera di Mikoyan e va al tiro di destro. Palla che lambisce il palo.

 

Al 37’ nuova prodezza del fantasista del Napoli: cross dalla destra di Abate e conclusione di piatto destro al volo per il giocatore partenopeo. Sfera che sfiora l’incrocio dei pali. Ora l’Italia merita il vantaggio.

 

Nei minuti successivi non succede più nulla. Dopo qualche secondo di recupero Oliver fischia la fine del primo tempo. La frazione termina 1 a 1; da rivedere, come accaduto contro la Danimarca, l’approccio alla gara e la concentrazione in fase difensiva. Nel complesso dei 45’ l’Italia meriterebbe in vantaggio.

 

La ripresa inizia senza cambi; in campo gli stessi ventidue che hanno terminato la prima frazione di gioco. Dopo cento secondi altra segnalazione errata da parte dell’assistente di Oliver: anche in questo caso è Osvaldo a venire fermato per un fuorigioco che non c’era.

 

Al 51’ il pubblico del San Paolo abbraccia con un caloroso saluto Mario Balotelli che subentra ad Osvaldo, sempre più attaccante formato trasferta visto che le sue reti in maglia Azzurra sono state realizzate sempre fuori le mura di casa. Altro che discriminazione territoriale, ora si canta “Se saltelli segna Balotelli”.

 

Al 55’ primo cartellino giallo della partita. Oliver lo sventola a Hayrapetyan che si rende protagonista di un intervento in gioco pericoloso su Montolivo.

 

Al 58’ Balotelli serve sulla sinistra Insigne che entra in area e cerca la conclusione di destro. L’estremo difensore armeno si rifugia in corner.

 

Due minuti dopo arriva la seconda sostituzione di Prandelli: dentro Candreva per Florenzi. Rimane in campo, nonostante la super sfida di venerdì sera che li metterà uno contro l’altro, Insigne. Pochi istanti prima giallo per Pasqual che ferma in fallo tattico Mkhitaryan.

 

Al 61’ primo cambio anche per Minasyan: entra Hovhannisyan al posto di Hayrapetyan. Inizia ora un’ultima mezz’ora fondamentale per gli Azzurri che sono costretti a vincere per avere la matematica certezza di rimanere nelle top 8 del Ranking FIFA ed essere inseriti nella prima fascia in vista dei sorteggi di dicembre 2013.

 

Al 69’ arriva il nuovo vantaggio dell’Armenia. Sugli sviluppi del corner altra incertezza difensiva per l’Italia e rete di Mkhitaryan che anticipa facilmente Marchetti. Ora si fa dura in ottica prima fascia: gli ospiti si portano sul 2 a 1 al San Paolo. Continuano le falle difensive degli Azzurri.

 

L’ultima carta di Prandelli ha il volto di Giuseppe Rossi. L’attaccante della Fiorentina prende il posto di Aquilani. 90’ minuti per Insigne; non sarà contento Benitez in vista di Roma – Napoli di venerdì. Ora è una sorta di 4-2-3-1 con Insigne, Candreva e Rossi alle spalle di Balotelli.

 

Al 76’ arriva il dodicesimo gol Azzurro di Balotelli: verticalizzazione di Pirlo e Super Mario rimane freddo e supera Berezovski. Lo stadio e Prandelli si lasciano andare in una decisa esultanza. Parità ristabilita.

 

L’attaccante rossonero prova a ribaltare il match su punizione al 78’. L’estremo difensore armeno si tuffa e manda in corner. Al 79’ secondo cambio per gli ospiti: esce Ozbiliz ed entra Sarkisov.

 

E’ sempre Balotelli a rendersi pericoloso: all’82’ cerca la conclusione potente dal limite dell’area. Palla che termina di un metro circa sopra la traversa. Un minuto dopo rete annullata per Balotelli: l’attaccante si rende protagonista di una spinta su Arzumanyan.

 

Al 91′ è sempre Balotelli a rendersi pericoloso: Super Mario slalomeggia nella retroguardia avversaria e va al tiro dal vertice destro dell’area di rigore. Sfera che lambisce il palo alla destra dell’estremo difensore avversario.

 

Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio di Oliver. Al San Paolo termina 2 a 2. Nelle altre due sfide del girone la Danimarca batte Malta 6 a 0 e la Repubblica Ceca vince 1 a 0 in casa della Bulgaria.

 

L’Italia chiude il girone a 22 punti; dietro gli Azzurri troviamo la Danimarca a quota 16, la Repubblica Ceca a 15, Armenia e Bulgaria a 13 e Malta ferma a 3.

 

Con la sfida di questa sera terminano le Qualificazioni per i prossimi Mondiali brasiliani dell’estate 2014. Tra un mese i prossimi due impegni in amichevole della Nazionale Italiana: venerdì 15 novembre, a Milano, Italia – Germania e lunedì 18 novembre, a Londra, contro la Nigeria. Si chiuderà così il 2013 Azzurro; il 2014 verrà aperto da un’amichevole contro la Spagna programmata per mercoledì 5 marzo.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sospensione sanzione Milan – Udinese, il 19 ottobre 2013 la partita si disputerà a porte aperte

Danimarca – Italia 2 a 2 Qualificazioni Mondiali girone B, Aquilani in extremis evita la sconfitta

Anteprima Danimarca – Italia 11 ottobre e Italia – Armenia 15 ottobre 2013, precedenti, classifica del girone e questione Totti

Cori ultras Milan – Juventus contro i napoletani, tutti contro la discriminazione territoriale di Tosel

Squalifica Mexes per quattro giornate, una per De Jong e stadio chiuso per Milan – Udinese. Stangata per i rossoneri

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here