Seedorf nuovo allenatore del Milan, intanto Matri firma con la Fiorentina

Clarence Seedorf“Mi piacciono le sfide, allenare è il Milan è un’altra che si aggiunge alla mia carriera. Vorrei partire oggi (martedì 14 gennaio, ndr) se dovessi fare in tempo, altrimenti domani (mercoledì 15 gennaio, ndr)”. Con queste parole, Clarence Seedorf ha ufficializzato di aver accettato l’invito ad essere il nuovo allenatore del Milan. Il post-Allegri ha il suo nome; la rivoluzione made in Barbara continua.

 

SEEDORF, L’ADDIO AL CALCIO GIOCATO – Sono le 16 italiane quando Clarence Seedorf, assieme all’agente Deborah Martin, ufficializzano la decisione dell’olandese di lasciare il calcio giocato. “Smetto di giocare a calcio dopo 22 anni. E’ stata una notte difficile, ma io sono soddisfatto di quello che ho fatto nella mia carriera e di quello che ho fatto con il Botafogo. La mia felicità è di aver portato anche qui risultati importanti in campo”.

– Dopo le parole di rito per salutare il Botafogo, squadra in cui milita da un anno e mezzo e con cui ha conquistato un Campionato Carioca, arrivano le parole tanto attese sul suo futuro. Allenerà il Milan che “mi ha ingaggiato in maniera elegante e corretta”.

– Impossibile, vista la sintonia tra i due, evitare una battuta sul presidente Berlusconi: “Non potevo dire di no al Presidente quando mi ha chiamato. Mi piacciono le sfide, allenare è il Milan è un’altra che si aggiunge alla mia carriera”.

– L’agente Deborah Martin, durante le battute finali della conferenza, conferma le indiscrezioni contrattuali che legheranno Seedorf ed il Milan. L’olandese ha firmato un contratto di due anni e mezzo, fino a giugno 2016.

 

CONTINUA LA RIVOLUZIONE MADE IN BARBARA – Due anni e mezzo di contratto significano molto. Vogliono dire che la società rossonera ha compiuto una scelta importante; si è deciso di avviare un nuovo ciclo, un nuovo progetto, una nuova filosofia.

– Seedorf non sarà un semplice traghettatore, ma sarà l’uomo forte della nuova gestione di Barbara Berlusconi che, dopo Galliani e Braida, aggiunge un’altra ‘testa’ alla sua collezione. E’ quella di Massimiliano Allegri, esonerato nella tarda mattinata di lunedì 13 gennaio 2014.

– Impossibile, per Allegri, andare avanti con il Milan di fronte ad un presidente che sembra aver dichiarato questo: “Allegri non ha la cultura dell’allenatore del Milan”. Inevitabile arrivare alla scelta di separarsi; più difficile era pensare che i rossoneri potessero correre il rischio di affidare la panchina ad un non-allenatore per questo girone di ritorno dove l’obiettivo unico diventa la salvezza.

 

COME GIOCHERA’ IL MILAN? – L’ha dichiarato lui stesso, “ancora non so come farò giocare il Milan”; inevitabile non saperlo visto che siamo di fronte ad un grandissimo ex giocatore che, però, non ha alcuna esperienza da allenatore.

– In molti sostengono che possa arrivare a Milanello con qualche suo ‘fedelissimo’. Stiamo parlando di Stam, Davids e Crespo. Il difensore e l’attaccante potrebbe avere davvero un posto nel prossimo staff rossonero; il primo come allenatore della difesa, il terzo come preparatore degli attaccanti.

– Possibile che l’olandese possa portare il 4-2-3-1 a Milanello, ma visto la vicinanza con Silvio Berlusconi impossibile non seguire il diktat presidenziale che dice che il Milan deve giocare con le due punte.

 

SUBITO UN OSTACOLO, IL PATENTINO – Doveva arrivare il prossimo 1° luglio, ma il divorzio da Allegri ha accelerato l’intero processo. Clarence Seedorf siederà sulla panchina rossonera da venerdì 16 gennaio. Sedersi sulla panchina del Milan, per assurdo, è proprio il primo ostacolo.

– L’olandese ha completato il corso Uefa A, ma il corso Uefa Pro lo completerà solamente ad aprile. Per questo motivo Galliani ha dovuto scrivere una lettera ad Abete, Ulivieri e Rivera per chiedere una deroga per l’Orange e fare in modo che possa sedersi ugualmente in panchina.

– Se la deroga non dovesse essere concessa, il primo allenatore lo diventerà formalmente Mauro Tassotti. Almeno fino a giugno, quando sarà libero di seguire Max Allegri nella sua prossima avventura; in estate, venendo meno il contratto dell’ex tecnico rossonero (che percepirà da qui al 30 giugno 1,25 milioni di euro netti), si formalizzerà anche l’intero staff che l’olandese vorrebbe al suo fianco.

 

TASSOTTI CON LO SPEZIA, SEEDORF CON IL VERONA – In attesa di Seedorf, sarà Tassotti a guidare il Milan nel match degli Ottavi di finale contro lo Spezia. Ieri, durante la classica conferenza stampa del pre-gara, l’ex terzino rossonero ha così commentato la fine dell’avventura milanista di Allegri: “Siamo arrabbiati tutti, paga l’allenatore, ma le colpe sono di tutti, in primis noi che eravamo lo staff tecnico. Abbiamo avuto tante possibilità per rimediare ma mi è sembrato inevitabile quello che è successo”.

– Infine una battuta su Seedorf: “A Clarence non gli mancano personalità e sono curioso di vederlo al lavoro. Milan ai milanisti? Mi auguro che questo avvenga. Io spero che ci sia un cambio di mentalità e un ritorno ai vecchi valori”.

 

INTANTO PARTE MATRI … – L’esonero di Massimiliano Allegri e la trattativa con Seedorf non hanno distolto ai dirigenti rossoneri gli occhi dal calciomercato. Oggi dovrebbe arrivare l’ufficialità del trasferimento di Alessandro Matri alla Fiorentina.

– Dopo il gelo della scorsa estate tra le due società, i rapporti tra Galliani ed i Della Valle sono tornati ad essere accettabili e così non si è avuta difficoltà ad intavolare una trattativa che fa bene ad entrambe le società.

– Il Milan si libera di Matri, mai entrato in sintonia con la casacca rossonera, e la Fiorentina si porta a casa una prima punta di spessore, necessaria per poter rimpiazzare Gomez e Giuseppe Rossi. La formula sarà quella del prestito fino a giugno. Ancora da decidere il diritto di riscatto.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Esonero Allegri dal Milan, giovedì arriva Seedorf?

Sassuolo – Milan 4 a 3 Serie A diciannovesima giornata, notte fonda in casa Milan

Honda al Milan e D’Ambrosio all’Inter, ecco i primi colpi di mercato delle due milanesi

Rimonta Milan 2014, infortuni 2013, classifica e morale 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here