Anteprima Napoli – Milan 8 febbraio 2014, analisi, probabili formazioni, precedenti e arbitro

KakàGli impegni e le sfide importanti per Seedorf iniziano con la sfida di sabato 8 febbraio. Il suo nuovo Milan sarà impegnato nella delicata trasferta di Napoli: un crocevia fondamentale per capire se i rossoneri potranno ambire al quinto posto valido per accedere all’Europa League o se ci si dovrà accontentare di una metà classifica da qui alla fine del campionato. Il tecnico olandese dovrà rinunciare a Kakà, ma può far conto su una difesa partenopea decisamente ballerina.

 

IL PROGRAMMA DELLA 23ESIMA GIORNATA – Come già successo la scorsa settimana, saranno tre gli anticipi che terranno impegnati gli appassionati di calcio sabato 8 febbraio 2014.

– Si parte alle 18.00 con Fiorentina – Atalanta ed Udinese – Chievo e si chiude la serata con Napoli – Milan.

– Domenica il lunch match sarà Torino – Bologna, mentre nel pomeriggio oltre al derby di Roma andranno in scena anche Sampdoria – Cagliari, Parma – Catania, Livorno – Genoa e Verona – Juventus.

– La 23esima giornata si chiuderà con Inter – Sassuolo, in programma per le 20.45 di domenica sera.

 

NAPOLI – MILAN: DECISIVE SARANNO LE DIFESE – I portieri non potranno certo stare tranquilli. Napoli e Milan vedono nelle rispettive difese i principali punti deboli.

– Il reparto arretrato di Benitez ha preso 9 gol nelle ultime 5 partite. Dei problemi difensivi dei rossoneri ne siamo a conoscenza da inizio anno: sono 32 i gol presi in 22 giornate; praticamente una media di 1,5 a partita.

– Il Napoli non sta attraversando un grande momento. Benitez arriva da due pesanti sconfitte: domenica scorsa il 3 a 0 patito a Bergamo dall’Atalanta e mercoledì sera il 3 a 2 dell’Olimpico contro la Roma nell’andata delle Semifinali di Coppa Italia. Due match che hanno messo a nudo i difetti dei partenopei: squadra sbilanciata in avanti, poco filtro a centrocampo e difesa, come dicevamo sopra, poco consistente e solida.

– Il Milan, dopo il cambio di tecnico, non ha mai brillato ma è comunque riuscito a portare a casa 7 punti in 3 partite di campionato vincendo contro Verona e Cagliari e pareggiando contro il Torino. Il gioco latita, ma il tasso tecnico rimane elevato quindi bastano gli episodi a decidere le sfide.

– Sabato sera, però, servirà di più per riuscire ad espugnare il San Paolo. Il Napoli è organizzato e micidiale dal punto di vista offensivo; Mertens sta diventando sempre più importante, Hamsik è in via di recupero dall’infortunio e Higuain, in area, rimane un pericolo costante. Abbiati & Co. dovranno prestare molta attenzione se vorranno uscire indenni dalla trasferta.

 

SEEDORF PERDE KAKA’, DUE SOLUZIONI PER SOSTITUIRE IL BRASILIANO – E’ da mercoledì 5 febbraio 2014 che Kakà, complice una forma influenzale, non prende parte agli allenamenti dei rossoneri. La sua presenza è in forte dubbio; probabile che Seedorf non riesca a recuperare il brasiliano per la trasferta di Napoli.

– Una tegola che sembra non aver scoraggiato il tecnico olandese che, presentato Taarabt, ha subito trovato due diverse alternative per sostituire Ricky. La prima, più immediata, vede l’inserimento proprio del neo-arrivato al fianco di Honda e Robinho, alle spalle di Balotelli.

– La seconda, più stuzzicante, prevede l’avanzamento di Montolivo sulla linea dei trequartisti con Honda e Balotelli alle spalle di Pazzini. Questa soluzione consentirebbe di schierare Essien e De Jong davanti alla difesa, dando più equilibrio, solidità e sostanza alla squadra. Sarebbe una sorta di passo indietro rispetto al 4-2-4 impostato dall’olandese nelle sue prime settimane da allenatore del Milan.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI – Oltre a Kakà, che potrebbe recuperare per la panchina, Seedorf dovrà rinunciare anche allo squalificato Bonera ed all’infortunato Cristante. Per il Napoli possibilità di schierare la formazione tipo.

– Benitez dovrebbe affidarsi al classico 4-2-3-1 con Callejon, Hamsik e Mertens alle spalle di Higuain con Jorginho e Dzemaili a centrocampo. In difesa, davanti a Reina, dentro Maggio, Albiol, Fernandes e Ghoulam.

– Il Milan schiererà Mexes come sostituto di Bonera al fianco di Rami, Abate e De Sciglio. Tra i pali Abbiati, mentre davanti diamo per più probabile la seconda sostituzione vista nel paragrafo precedente: Essien e De Jong davanti alla difesa con Balotelli, Montolivo ed Honda dietro a Pazzini.

 

COSA DICONO LE STATISTICHE? – Dal 20 ottobre del 1929 sono 65 le sfide giocate al San Paolo di Napoli; il bilancio è di assoluta parità: 23 vittorie per i partenopei contro 20 pareggi e 22 vittorie del Diavolo. 75 i gol fatti da entrambi le squadre.

– L’ultimo precedente in territorio campano, datato 17 novembre del 2012, terminò 2 a 2 con la doppietta di El Shaarawi utile a riportare sul pareggio una gara spezzata in due dalle reti iniziali di Inler ed Insigne. L’ultima vittoria del Milan risale al 25 ottobre del 2010: 1 a 2 con le reti di Robinho, Ibrahimovic e Lavezzi.

– L’episodio storico che molti rossoneri ricorderanno è quello della 28esima giornata della stagione 1987/88: la sfida del San Paolo termina 2 a 3 in favore della squadra allenata da Arrigo Sacchi che, con quella vittoria, mette una importante ipoteca all’undicesimo Tricolore. Partita aperta da Virdis e riportata in parità da Maradona; nella ripresa gol di Virdis e Van Basten, con Careca ad accorciare le distanze al 78′.

 

L’APPUNTAMENTO – Non resta che chiudere ricordando l’appuntamento. Napoli – Milan è in programma per le 20.45 di sabato 8 febbraio 2014. Il fischio d’inizio sarà decretato dall’arbitro Massa.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Branca e Fassone lasciano l’Inter, mentre i tifosi attendono Hernanes. ll Milan punta Agazzi e lascia El Shaarawi in lista B per la Champions

Juventus – Inter 3 a 1 Serie A ventiduesima giornata, continua la crisi interista

Milan – Torino 1 a 1 Serie A ventiduesima giornata, Rami regala il pareggio a Seedorf

Chiusura calciomercato Inter e Milan 31 gennaio 2014, Hernanes e Taarabt gli ultimi colpi delle due milanesi

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here