Inter – Torino 1 a 0 Serie A ventisettesima giornata, decide Palacio alla mezz’ora del primo tempo

Palacio RodrigoA San Siro non va in scena di certo una bella partita, ma l’Inter riesce comunque a concretizzare le occasioni da rete avute nel primo tempo e, nella ripresa, legittima la vittoria concedendo pochissimo al Torino. Mazzarri riesce nell’intento di annullare Cerci ed Immobile, ma non può ancora gioire per il gioco; Hernanes, quest’oggi, è apparso spaesato e poco presente, mentre Guarin è stato piuttosto impreciso. La nota positiva è il ritorno al gol di Palacio che non segnava dal 2 a 1 sulla Fiorentina del 15 febbraio scorso. La Fiorentina si avvicina, ora dista solamente un punto, e in caso di vittoria della Roma sul Napoli questa sera, il terzo posto dei partenopei disterebbe solamente 8 punti. Ad undici giornate dalla fine si riapre la corsa Champions?

 

Sotto gli occhi di Thohir, che ancora attende una vittoria in sua presenza, Mazzarri è costretto a rivoluzionare la difesa visto le squalifiche di Samuel e Juan Jesus. Al fianco del titolare Rolando troviamo il rientrante Campagnaro e Ranocchia. A centrocampo dentro i soliti: Jonathan e Nagatomo sulle fasce, con Guarin, Cambiasso ed Hernanes in mezzo. Davanti nuova chance per Icardi al fianco di Palacio (nella foto, ndr).

 

Ventura risponde con un modulo speculare: 3-5-2 con attacco affidato a Cerci ed Immobile. Mediana folta con Basha, Kurtic, Vives, Farnerud e Vesovic. In difesa, davanti a Padelli, spazio per Darmian, Rodriguez e Moretti.

 

Inizia su ritmi piuttosto lenti il match; però già dai primi minuti si capisce bene quale potrebbe essere la storia di questa sfida: Inter a fare la partita nella metà campo avversaria e Torino tutto chiuso pronto a colpire in contropiede.

 

All’8′ è bravo Ranocchia nella sua area a non cadere sulle finte di Immobile e ad allontanare la sfera. All’11’ ci prova Guarin su punizione: ma la sua conclusione termina ampiamente sopra la traversa.

 

Decisamente più pericoloso Immobile al 13′: l’attaccante italiano riceve palla dentro l’area di rigore, ma il suo destro finisce sopra la traversa.

 

Al 23′ grande chance per l’Inter: contropiede di Palacio e palla per Guarin che da ottima posizione non riesce a superare l’opposizione di Rodriguez.

 

Inter molto pericolosa anche al 25′: Guarin supera Farnerud sulla fascia destra e va al cross per Palacio che, di testa, impegna Padelli. L’estremo difensore ospite si tuffa e manda in corner.

 

La superiorità neroazzurri di questi minuti si concretizza al 30′ con Palacio che, servito da Cambiasso, si lancia in un colpo di testa tanto difficile quanto spettacolare. Padelli, superato dal lob dell’argentino, non può nulla. 1 a 0 a San Siro.

 

Il Torino sembra accusare il colpo e non riesce ad uscire dalla propria metà campo, mentre l’Inter sembra intenzionata a non forzare, almeno per il momento.

 

Al 40′ ci prova Hernanes dai ventidue metri, ma la sua conclusione termina di oltre un metro alla sinistra di Padelli.

 

Dopo un minuto di recupero, Calvarese fischia la fine del primo tempo. Termina sull’1 a 0 per l’Inter la prima frazione di gioco a San Siro; una prima metà di sfida poco entusiasmante in cui i neroazzurri sono riusciti ad essere cinici, concretizzando una delle poche occasioni da rete create.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi. Al 47′ ci prova Kurtic ed impegna Handanovic che devia in angolo in tuffo. Al 51′ Icardi protesta per un presunto intervento in area di rigore da parte di Rodriguez, ma Calvarese lascia proseguire non evidenziando gli estremi per concedere il penalty.

 

Al 53′ primo giallo del match: Calvarese lo sventola a Vives. Il Torino sembra più vivo in questo inizio di secondo tempo: al 55′ ci prova Basha, ma il suo destro lambisce il palo alla sinistra di Handanovic.

 

Al 57′ Ventura effettua il primo cambio: dentro il talentuoso El Kaddouri al posto di Kurtic. Ancora granata pericolosi al 59′: Cerci vola via sulla destra e mette in mezzo un cross sul quale, in due tempi, interviene Handanovic.

 

Al 62′ torna a farsi vedere l’Inter: punizione di Hernanes e schema per Palacio che da buona posizione non inquadra la porta. Che occasione per l’argentino, avrebbe potuto mettere in cassaforte la partita.

 

Al 65′ secondo cambio per il Torino: fuori Vives e dentro Tachtsidis. La risposta di Mazzarri è Kovacic per Guarin. Dieci minuti dopo Mazzarri inserisce Andreolli per Campagnaro. L’ex Napoli sembra aver accusato un nuovo problema muscolare.

 

All’80’ ci prova Palacio in contropiede, ma il Torino riesce a chiudersi. Pochi secondi dopo si fa vedere Hernanes, non particolarmente nel vivo del gioco quest’oggi: conclusione che si spegne sull’esterno della rete.

 

All’84’ Ventura esaurisce i cambi: dentro Meggiorini per Basha. All’88’ giallo per Darmian. Pochi secondi dopo terzo ed ultimo cambio anche per Mazzarri: dentro Taider al posto di Icardi.

 

Dopo tre minuti di recupero, Calvarese fischia la fine del match. Vittoria per 1 a 0 per i neroazzurri e tre punti conquistati. Gli uomini di Mazzarri salgono a quota 44 e vedono da vicino la Fiorentina, ferma a 45 dopo la sconfitta per 1 a 0 patita contro la Juventus.

 

E stasera c’è Roma-Napoli; in caso di vittoria dei giallorossi, i partenopei rimarrebbero fermi a 52 punti, 8 in più dei neroazzurri.

 

Dopo la sfida interna contro il Torino, l’Inter tornerà in campo sabato prossimo alle 20.45 nell’anticipo serale che metterà la squadra di Mazzarri, al Bentegodi, di fronte al Verona.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Udinese – Milan 1 a 0 Serie A ventisettesima giornata, una prestazione imbarazzante

Vidic all’Inter, Thohir sistema la difesa con l’ex capitano del Manchester United

Amichevole Spagna – Italia 1 a 0, decide Pedro nel secondo tempo

Gironi qualificazioni Europei 2016 Francia, Italia inserita H con Croazia, Norvegia, Bulgaria, Azerbaigian e Malta

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here