Inter – Atalanta 1 a 2 Serie A ventinovesima giornata, un finale da incubo per i neroazzurri

Palacio RodrigoLa difesa torna a scricchiolare e l’Inter viene sconfitta dall’Atalanta. La relazione non può essere casuale: nelle ultime partite il reparto difensivo della squadra di Mazzarri aveva fatto la differenza ed i neroazzurri erano riusciti ad incamerare una serie di risultati positivi. Oggi non è stato così: contropiede elementare nel primo gol e difesa ferma nella punizione che ha portato all’1 a 2 finale. Bonaventura ne approfitta e sigla la sua personalissima doppietta; ma quanta sfortuna per l’Inter che ha colpito due traverse, una con Palacio e una con Jonathan.

 

Tutto confermato per Mazzarri che torna ad affidarsi a Palacio (nella foto, ndr) e Icardi con Jonathan, Guarin, Cambiasso, Hernanes e D’Ambrosio a centrocampo. In difesa, davanti ad Handanovic, ancora maglia da titolare per Ranocchia con Campagnaro e Rolando a completare il reparto.

 

Di fronte Colantuono si affida al 4-4-1-1 con Moralez alle spalle di Denis. A centrocampo dentro Estigarribia e Bonaventura sulle fasce con Cigarini e Carmona in mezzo. In difesa spazio per Nica, Stendardo, Yepes e Del Grosso. Tra i pali Consigli.

 

Dopo tre minuti prima occasione da rete per i neroazzurri: palla per Guarin che, al limite dell’area, riesce a colpire con il piattone, ma manda a lato di poco.

 

Molto bella la risposta dei bergamaschi al 7′: cross di Bonaventura e conclusione di prima intenzione di Stendardo respinta con notevole reattività da Handanovic. Al 14′ ancora Atalanta protagonista: Cigarini da dentro l’area di rigore ci prova, ma Handanovic respinge bene.

 

Al 16′ episodio dubbio nell’area neroazzurra: cross di D’Ambrosio dalla sinistra e vistosa trattenuta di Stendardo su Palacio. Giacomelli non ravvisa gli estremi per concedere il penalty e lascia proseguire.

 

Subito dopo altra nitida palla-gol per gli uomini di Colantuono: cross dalla sinistra di Del Grosso e colpo di testa di Denis che lambisce la traversa. E’ la terza occasionissima da rete per gli ospiti, non ha iniziato bene l’Inter.

 

Al 22′ grande chance per Icardi che, imbeccato perfettamente in area da Guarin, cerca di servire nel mezzo Palacio, ma si fa murare dalla scivolata di Consigli. Ottimo, in questo caso, l’estremo difensore neroblu.

 

Al 33′ primo giallo del match: Giacomelli lo sventola a Nica che ferma in scivolata il contropiede di D’Ambrosio.

 

I neroazzurri sbagliano a calciare la punizione e prendono un contropiede imbarazzante: Moralez fa fuori Campagnaro e serve Bonaventura che, dal limite dell’area, ha la pazienza necessaria per mandare a vuoto Jonathan e superare Handanovic con un bel destro. 0 a 1 a San Siro. L’Atalanta legittima le diverse occasioni da rete avute nella prima mezz’ora.

 

Nemmeno il tempo di rimettere la palla in gioco che i neroazzurri arrivano subito al pareggio. Bella azione di Icardi che dal limite dell’area si accentra, supera Yepes, e infila Consigli sul suo palo. 1 a 1 e partita nuovamente sul pari.

 

Al 37′ Moralez è costretto ad abbandonare il campo; al suo posto entra Brienza. Al 47′ ammonito anche Cigarini che stende Hernanes a centrocampo. Poco dopo Giacomelli fischia la fine del primo tempo. La prima frazione va in archivio sul risultato di 1 a 1. Il gioco e le occasioni le ha avute l’Atalanta, ma l’Inter ha saputo sfruttare al meglio il cinismo di Icardi.

 

La ripresa inizia senza cambi. Al 51′ contropiede neroazzurro portato avanti da Palacio e concluso da Guarin. Il tiro del colombiano viene smorzato in angolo da Del Grosso. Al 59′ ancora Inter pericolosa: cross pennellato di Jonathan e colpo di testa di Palacio che termina sul palo.

 

Al 60′ Mazzarri cambia e cerca di vincere la partita: fuori Cambiasso e dentro Alvarez. Dieci minuti dopo dentro Nagatomo per D’Ambrosio.

 

Il ritmo in questi ultimi minuti è un po’ calato. Al 75′ Colantuono inserisce Raimondi per Nica. Pochi secondi dopo Stendardo entra duro su Palacio, ammonito.

 

All’81’ terzo ed ultimo cambio per Mazzarri che toglie Campagnaro ed inserisce Kovacic nella speranza di dare quella vivacità necessaria alla sua squadra in modo da poter vincere un match che si sta piano piano spegnendo.

 

All’85’ cambia anche Colantuono: fuori Cigarini, dentro Baselli. Pochi secondi dopo occasionissima per l’Atalanta: Denis va via sulla destra e serve in mezzo Brienza che con il piatto impatta su Jonathan.

 

Sul capovolgimento di fronte anche l’Inter sfiora la rete: Jonathan entra in area e conclude centrando la traversa; la palla vagante viene fatta propria da Icardi che, sulla linea di porta, non riesce a siglare il 2 a 1.

 

Il rocambolesco finale ha il suo epilogo al 90′ quando Bonaventura sigla l’1 a 2: calcio di punizione di Brienza e colpo di testa del centrocampista che supera un Handanovic, in questo caso, non certamente perfetto.

 

Sessanta secondi dopo ci prova ancora l’Atalanta, ma Ranocchia riesce a fermare Brienza in extremis. L’Inter sembra aver accusato il colpo del gol al novantesimo.

 

Dopo tre minuti di recupero Giacomelli fischia la fine. A San Siro termina 1 a 2. L’Inter torna a perdere e lo fa a causa delle due disattenzioni difensive che hanno generato i due gol atalantini.

 

In classifica i punti rimangono 47 e l’Inter viene raggiunto dal Parma che nel lunch match aveva pareggiato 1 a 1 contro il Genoa. L’Europa non sembra in discussione, ma se c’erano delle velleità di rimonta sul Napoli, queste sembrano svanite con la sconfitta odierna. E tra poco la Fiorentina potrebbe prendere nuovamente il largo.

 

Tra pochi giorni sarà nuovamente campionato. L’Inter scenderà in campo giovedì sera, il 27 marzo, per sfidare a San Siro l’Udinese, oggi vittoriosa per 1 a 0 sul Sassuolo.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan fuori da tutti gli obiettivi, l’analisi di queste ultime dieci partite. Seedorf è da esonero?

Stage per convocazioni Italia Mondiali 2014 Brasile, tutti i nomi di Prandelli

Vidic all’Inter, Thohir sistema la difesa con l’ex capitano del Manchester United

Amichevole Spagna – Italia 1 a 0, decide Pedro nel secondo tempo

 Matteo Torti

Foto: wikipedia.org