Calciomercato Inter: Kovacic al Liverpool, Montoya e Benatia per la difesa

Roberto ManciniOra Mancini (nella foto) inizia a spazientirsi. Presidente e tecnico sanno, entrambi, che la prossima stagione sarà quella del dentro o fuori. O si torna in Champions League oppure l’intero progetto Thohir rischia di fallire miseramente. Due stagioni su due senza la vetrina della principale competizione europea sono troppe per chi come Thohir ha investito soldi su cartellini e ingaggi per giocatori e tecnico. Ausilio ha il compito di soddisfare entrambi, ma i nomi che circolano non fanno certo impazzire. E nel frattempo, l’unica pista veramente calda, è quella di una cessione: Kovacic al Liverpool.

 

SI PARTE DA KOVACIC – 22,6 milioni di euro più 2 di bonus e la conferma di una trattativa partita qualche mese fa. Mateo Kovacic al Liverpool è una trattativa seria, è una trattativa ben impostata e che risponde a un preciso progetto: portare ad Anfield il possibile sostituto di Steven Gerrard.

– La notizia si è fatta sempre più forte nei giorni scorsi e nonostante la smentita di rito di Mateo, sembra ormai cosa definita. Il centrocampista croato, appena sono apparse voci insistenti sulla carta stampata, si è affrettato ad affermare: “Per il momento sto ancora bene in Italia, in futuro si vedrà. Adesso penso alle vacanze, so solo che devo tornare il 5 luglio ad Appiano Gentile e per questo non ho sentito nessuno della società”.

– Il finale della dichiarazione, però, è un’auto-smentita, è la più classica delle frasi di calciomercato: “Non dobbiamo parlare, ho un contratto rinnovato da poco. Non mi aspetto altre comunicazioni, poi col mercato non si può mai sapere”.

 

DUE RINFORZI IN DIFESA – Montoya sulla fascia sinistra e Benatia al centro. Sono queste le piste che, ad oggi, sembrano più calde in entrata. Intendiamoci, due affari certamente non semplici visto che le controparti sono due tra i club europei più forti e competitivi, ma Ausilio ci prova.

– Terzino sinistro il primo, difensore centrale il secondo. Assieme potrebbero rappresentare la svolta del pacchetto difensivo neroazzurro, ma le richieste per loro sono di quelle importanti. 10 milioni di euro per il mancino del Barcellona, finito ai margini del progetto Luis Henrique. La clausola di 20 milioni di euro è trattabile, ma difficilmente i blaugrana saranno disponibili ad accettare la consueta formula del prestito con diritto di riscatto.

– Situazione se possibile ancora più complessa per Mehdi Benatia; il forte centrale marocchino, trasferitosi la scorsa estate dalla Roma al Bayern Monaco non ha certamente brillato nell’ultima stagione. L’Inter lo sta tentando e lui starebbe anche vacillando. Il problema, anche in questo caso, è la volontà del club tedesco che 365 giorni fa lo pagò quasi 30 milioni di euro.

– Venderlo sì, svenderlo no. E’ questo il motto in casa bavarese; l’Inter vorrebbe mettere sul piatto il ritorno in Baviera di Xherdan Shaqiri, ma Beckenbauer non sembra intenzionato ad accettare. 25 milioni la richiesta tedesca, difficile parlare di offerta neroazzurra.

 

LE TRATTATIVE “MARGINALI” – Poi ci sono una serie di altri nomi che stuzzicano meno le fantasie dei tifosi, ma che sono sicuramente più concreti e concretizzabili. Stiamo parlando di Allan, di Thiago Motta, di Felipe Melo, ma anche dell’ipotetica cessione di Guarin, in direzione Fenerbahçe.

– La partenza di Kovacic obbliga l’Inter a rinforzare la mediana. Le piste seguite sono due: il ritorno di Thiago Motta e quello di Felipe Melo. Il primo stuzzica la fantasia dei tifosi per gli anni passati alla corte di Mourinho, il secondo invece la rischia di spegnere del tutto visto che di Felipe ci si ricordano solamente le difficoltà della Juventus nel riuscire a cederlo a qualche squadra.

– Farebbe sicuramente più gola il brasiliano Allan dell’Udinese. Il ds dei friulani, Giaretta, ha spento le voci con un: “E’ un giocatore dell’Udinese”, ma l’interesse del club interista c’è ed è concreto.

 

IL MANCINI IMPAZIENTE – 20 giorni decisivi. Sono quelli che separano l’Inter dal 3 luglio 2015, giorno in cui è fissato il raduno neroazzurro con il seguente ritiro a Riscone. Ausilio lo sa e sta lavorando per soddisfare i desideri di Mancini.

– Gli esperti di calciomercato parlano di oltre 50 nomi sondati. Un segno che le idee ci sono; ciò che manca, quest’anno come gli altri ultimi anni, è la stretta finale, la possibilità di chiudere senza dover far sempre fronte a prestiti con diritto di riscatto.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Jackson Martinez al Milan per 35 milioni di euro, ecco il primo colpo dell’estate di calciomercato

Croazia – Italia 1 a 1 Qualificazioni Europei Francia 2016, buona prova per gli Azzurri

Anteprima Croazia – Italia per Europei 2016 venerdì 12 giugno e Italia – Portogallo Amichevole martedì 16 giugno, tutte le curiosità

Accordo Berlusconi – Mr. Bee vendita Milan, negoziazione esclusiva per 8 settimane

Esonero Inzaghi Milano, arriva Mihajlovic?

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here