Juventus – Inter 0 a 0 Serie A sedicesima giornata, neroazzurri ancora in vetta

La Juventus macina gioco, ma fatica a creare azioni importanti. 0 a 0 a Torino

Prova di maturità superata per l’Inter di Spalletti che mantiene la sua imbattibilità superando anche l’ostacolo Juventus a Torino. Gli uomini di Allegri ci provano nel primo tempo con Mandzukic, colpendo anche un legno; nella ripresa sono diverse le azioni offensive, prive però di concretezza, sviluppate dai bianconeri. L’Inter crea molto poco, ma si mostra solida ed arcigna in difesa, riuscendo a mantenere la vetta della classifica. Almeno fino al match del Napoli di domani.
Praticamente formazione tipo per Spalletti che si affida a Borja Valero, Candreva e Perisic alle spalle di Icardi con Brozovic e Vecino a centrocampo. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Santon.
Di fronte 4-3-3 per mister Allegri che lascia Dybala in panchina, schierando Cuadrado a supporto di Mandzukic ed Higuain. Centrocampo con Pjanic in cabina di regia, affiancato da Khedira e Matuidi. In difesa, davanti a Szczesny, spazio per De Sciglio, Benatia, Chiellini ed Asamoah.
Match bloccato nei primi minuti, ma vivacizzato al 9’ da Mandzukic che costringe al miracolo Handanovic prima e Miranda poi. Il croato bianconero prima ci prova di testa, poi tenta il tap-in a botta sicura.
Dopo questo lampo, la partita torna a scorrere senza particolari sussulti, almeno fino al 28’ quando nella cronaca ci entra Benatia che viene ammonito per fallo su Icardi. Passano due minuti ed arriva il giallo anche per Brozovic, reo di aver commesso fallo su Pjanic.
Al 31’ si fa vedere l’Inter con Brozovic, ma il centrocampista liscia tutto e non porta avanti un’azione che poteva essere pericoloso. Al 37’ buona chance per Khedira, ma il tiro del tedesco viene bloccato da Handanovic. Al 39’ ammonito Higuain per protesta, poi giallo anche per Perisic che entra malamente su Cuadrado.
L’ultima occasione del primo tempo è forse la più pericolosa: siamo al 45’ quando Mandzukic, su cross di Cuadrado, salta più in alto di tutti e colpisce la traversa.
Finisce sul legno per la Juventus un primo tempo piuttosto chiuso e bloccato, avaro di occasioni da rete se non per due folate di Mandzukic ad inizio e fine frazione. Troppo poco per finire sul tabellino dei marcatori.
Tutto confermato ad inizio ripresa, con il solito Cuadrado a far tremare la retroguardia interista, ma questa volta Mandzukic non controlla la sfera davanti ad Handanovic. Al 54’ si fa vedere Higuain, ma il suo rasoterra viene parato da Handanovic.
Al 56’ si fa vedere l’Inter con Icardi che, imbeccato da Brozovic, perde tempo in area e si fa rimontare. Al 63’ ammonito Santon; Spalletti finalmente capisce che è troppo in sofferenza il terzino italiano e lo toglie, inserendo Dalbert.
Neroazzurri in crisi in questa fase del secondo tempo: i bianconeri macinano gioco, ma faticano ad arrivare nell’area avversaria. Al 70’ gran tiro di Asamoah che viene però respinto. Subito dopo dentro Gagliardini per Candreva.
Al 72’ ottima chance per i neroazzurri con D’Ambrosio che anticipa Asamoah e mette in mezzo per Brozovic che calcia mandando a lato. Al 75’ dentro Dybala per Khedira. Al 79’ occasione per Higuain da posizione ideale, il Pipita però calcia alto.
All’85’ doppio cambio: dentro Bentancur per Pjanic e Eder per Icardi. All’87’ ammonito D’Ambrosio per un intervento su Higuain. Nel finale non succede altro, solo l’ennesimo cartellino giallo, questa volta per Vecino.
Dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine: 0 a 0 a Torino, con l’Inter che resiste al prolungato, ma sterile assalto bianconero. Neroazzurri che mantengono, almeno per questa notte, la vetta della classifica a quota 40 punti, con la Juventus che rimane ferma a 38 punti.
Inter che tornerà in campo per la Serie A sabato prossimo alle 15.00 per la sfida interna contro l’Udinese.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here