Juventus – Milan 4 a 0 Finale Coppa Italia, poker bianconero

Succede tutto nel secondo tempo: doppietta di Benatia, gol di Douglas Costa e autorete di Kalinic

Tutto come previsto: i bianconeri alzano l’ennesimo trofeo di questi anni. Coppa Italia vinta in modo schiacciante nella ripresa, con un poker firmato dalla doppietta di Benatia, dalla rete di Douglas Costa e dall’autogol di Kalinic. Colpevole Donnarumma, autore di due errori dopo un paio di miracoli che avevano fatto ben sperare i rossoneri. Basta un gol al Milan per sfaldarsi definitivamente.
Classico 4-3-3 per mister Gattuso con Cutrone confermato al centro dell’attacco e supportato da Suso e Calhanoglu. Centrocampo con Locatelli in cabina di regia e Kessie e Bonaventura a completare. In difesa, davanti a Donnarumma, dentro Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez.
Sorprese di formazione per Allegri che lascia in panchina Higuain preferendogli Mandzukic al centro dell’attacco, con Dybala e Douglas Costa ai suoi lati. Centrocampo con Khedira, Pjanic e Matuidi, mentre in difesa davanti a Buffon spazio per Cuadrado, Barzagli, Benatia ed Asamoah.
Rossoneri che iniziano subito bene e sfiorano il gol con Cutrone che all’8′ si presenta davanti a Buffon dopo una bella triangolazione con Calhanoglu, ma conclude centrale e consente al portiere bianconero di respingere con i pugni.
Al 15′ si fanno vedere i bianconeri con Dybala, ma il suo mancino finisce fuori. Al 22′ ancora l’argentino in area, ma Donnarumma salva tutto. Al 30′ ci prova Suso: mancino potente, ma Buffon mette in corner.
Al 37′ cross dalla destra di Cuadrado e colpo di testa improvviso di Mandzukic, ma Donnarumma riesce a bloccare la sfera. Nel finale c’è spazio per un tiro da fuori area di Bonaventura, ma il pallone sfiora la traversa.
Bel primo tempo che si chiude sullo 0 a 0: rossoneri decisamente più in palla e pericolosi dei bianconeri. Tutto confermato ad inizio ripresa con subito un brivido per Buffon su colpo di testa di Donnarumma. Al 52′ bianconeri vicinissimi al gol con Dybala, autore di un tiro di prima intenzione su cui Donnarumma si supera e manda in corner.
Passano due minuti e l’argentino impegna ancora Donnarumma con un grande mancino dai trenta metri. E’ il preludio a quanto accade al 56′ corner, mischia in area e rete di Benatia. Il Milan protesta per un presunto fallo di Barzagli su Cutrone, ma Damato lascia proseguire.
I rossoneri accusano il colpo ed al 61′ prendono il raddoppio, firmato da Douglas Costa; nell’occasione brutto intervento di Donnarumma che si lascia sfilare la palla ormai tra le sue mani.
Al 64′ tris bianconero con Benatia, bravo a trasformare in rete con un tap-in un intervento incerto dell’estremo difensore rossonero. Gattuso inserisce Borini per Suso per limitare i danni e Kalinic per Cutrone, ma non cambia nulla.
Al 76′ quarto gol dei bianconeri: corner di Pjanic e autorete di Kalinic che mette fuori tempo Donnarumma. 4 a 0 e partita definitivamente chiusa. Nel finale non succede altro.
Non c’è recupero: al 90′ Damato fischia la fine e partono i festeggiamenti per i bianconeri. Diavolo che dovrà raccogliere i cocci di un morale a terra e tornare in campo domenica sera alle 18.00 per la sfida contro l’Atalanta, mentre i bianconeri cercheranno di festeggiare lo scudetto a Roma, contro i giallorossi di Di Francesco.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here