Atalanta – Inter 4 a 1 Serie A dodicesima giornata, disfatta interista a Bergamo

Le fatiche di Champions si fanno sentire: l’Inter esce da Bergamo con un passivo pesante

Una battuta d’arresto dopo il filotto che durava da due mesi ci poteva anche stare, ma in pochi pensavano ad un passivo così netto e pesante. L’Inter inizia male e si fa sorprendere dai bergamaschi, poi arriva il pari con Icardi su rigore, ma nel finale del secondo tempo la fatica di coppa si fa sentire e gli uomini di Gasperini dilagano fino ad arrivare al 4 a 1. Spalletti non tiene il ritmo di Ancelotti: ora il Napoli è a +3.
Tutto confermato per Spalletti che dopo il buon pareggio contro il Barcellona torna in campionato con il 4-4-3 con Politano e Perisic alle spalle di Icardi. Centrocampo con Vecino, Gagliardini e Brozovic. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per D’Ambrosio, Miranda, Skriniar ed Asamoah.
Atalanta che inizia subito forte con una conclusione da fuori di Mancini, ma la palla termina sopra la traversa. Al 4′ grande intervento di Handanovic su Zapata.
Al 9′ bergamaschi in vantaggio: Gosens crossa e trova Hateboer che in scivolata insacca. Passano due minuti ed Handanovic evita l’immediato raddoppio con un altro grande intervento.
Nei minuti successivi il ritmo si riduce ed i bergamaschi controllano il pallone. Al 25′ ammonito Vecino per fallo su Gosens, poco dopo giallo anche per Brozovic. Nel mezzo troviamo un colpo di testa di Perisic, ma il croato non inquadra la porta.
Al 41′ altro ammonito tra le fila neroazzurre: è Skriniar. Finisce così il primo tempo: 1 a 0 per gli uomini di Gasperini che hanno iniziato forte e hanno trovato subito il vantaggio.
La ripresa inizia con Borja Valero per Vecino, spento e già ammonito. I neroazzurri si rendono subito pericolosi e Mancini colpisce di mano in area. Rigore per l’Inter che viene trasformato da Icardi. 1 a 1 al 47′
L’Inter prova a spingere per trovare il 2 a 1, ma è l’Atalanta a ripassare in vantaggio al 62′: colpo di testa di Mancini su punizione di Ilicic e palla in rete. Altro gol per il centrale neroblù.
Spalletti al 66′ cambia: dentro Keita per Politano, poi Vrsaljiko per Miranda. Nei minuti successivi girandola di ammonizioni: Gagliardini, De Roon e Gomez. All’88’ l’Atalanta chiude definitivamente i conti: rete firmata da Djimsiti.
Al 92′ finisce anzitempo la partita di Brozovic che viene espulso per doppia ammonizione e al 94′ arriva il poker bergamasco firmato Gomez che sorprende Handanovic con un bolide da fuori area.
Sconfitta e disfatta per l’Inter che chiude a Bergamo con un passivo pesante: 4 a 1 per la squadra che fino ad ora aveva subito meno gol in campionato. Spalletti non tiene il passo del Napoli, salito ieri a quota 28, e rimane fermo a 25 punti.
Dopo la sosta l’Inter sarà attesa dalla sfida casalinga contro il Frosinone, in programma sabato 24/11 alle 20.30.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here