Cane morto Milano in un canale di via Bardolino, zona Barona, chi avesse informazioni scriva a gz@enpamilano.org o a redazione@cronacamilano.it

E’ accaduto nella periferia Sud di Milano, in zona Barona.

 

LE SEGNALAZIONI E L’OPERAZIONE DI RECUPERO – In via Bardolino le Guardie Zoofile dell’Enpa di Milano hanno recuperato, estraendola dalle acque di un canale irriguo,  la carcassa di un cane, maschio, di circa 5 anni di età, presumibilmente un incrocio alano.

“L’animale era stato segnalato da diversi cittadini a differenti enti, a partire dal 4 maggio” hanno spiegato i portavoce di Enpa Milano.

 

NON E’ IL PRIMO RITROVAMENTO AVVENUTO NELLA ZONA – Secondo quanto appreso, purtroppo, il povero cane presentava segni di sventramento.

– “Una volta giunte sul posto e recuperate le spoglie dell’animale, che è stato posto sotto sequestro – proseguono da Enpa Milano – gli operanti si sono resi conto che lo stesso presentava una profonda ferita al costato, assimilabile a una ferita inferta da un’arma da taglio, e che era stato sventrato, per motivi tutt’ora sconosciuti. Sembra che nella stessa zona in precedenza sia stato rinvenuto un altro cane che presentava le stesse ferite”

 

IL SEQUESTRO DELLA CARCASSA, LA DENUNCIA, L’ART. 544 BIS DEL CODICE PENALE

– Le Guardie Zoofile hanno posto sotto sequestro la carcassa della sfortunatissima bestiola, che è stata prontamente inviata alla facoltà di Veterinaria per l’esecuzione dei rilievi autoptici.

– Inoltre,  gli operatori presenteranno nelle prossime ore una denuncia, contro persone al momento ignote, per il reato punito all’art. 544 bis del Codice Penale italiano in tema di Uccisione di animali, il cui testo stabilisce che Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi”.

 

AIUTATECI A FERMARE LA CRUDELTA’ SUGLI ANIMALI – “Purtroppo stiamo assistendo a una recrudescenza di episodi criminosi nei confronti degli animali, anche compiuti mediante la commissione di atti incredibilmente violenti, come dimostrano sia l’episodio di Via Bardolino che quello, di qualche mese, accaduto in Via Idro, dove fu trovato un cane annegato con una pietra al collo” dice Ermanno Giudici, Capo Nucleo delle Guardie Zoofile dell’ENPA di Milano.

– “Questi atti di gravissima violenza nei confronti degli animali sono molto preoccupanti anche poiché, è dimostrato, che le persone che hanno comportamenti di questo genere verso gli animali, molto spesso finiscono per replicarli sulle persone”.

– Sulla base anche dei risultati della necroscopia sarà possibile dare un indirizzo alle indagini.

 

SEGNALAZIONI A ENPA – ENPA Milano invita chiunque avesse informazioni a contattare la sede o mandare una mail a gz@enpamilano.org

– per segnalare gli animali in difficoltà, inoltre, è sempre disponibile il numero 02-97.06.42.20

SEGNALZIONI A CRONACAMILANO – Per le vostre segnalazioni sul terribile caso esposto, oppure per qualsiasi altra segnalazione circa maltrattamenti, abusi, torture, abbandoni, vessazioni o qualsiasi atro gesto scorretto verso gli animali, di qualsiasi razza essi siano, dai pesciolini rossi fino ai cavalli o quant’altro, scriveteci subito a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff presterà la massima attenzione ad ogni caso ricevuto: a volte basta una semplice segnalazione per salvare la vita a chi non può difendersi da solo

 

Leggi anche:

Sequestro cuccioli Milano, denunciato trafficante internazionale, scriveteci per segnalare truffe e abusi

Falco ferito Mesero, trovato da un contadino e soccorso da Enpa Milano, segnalate SEMPRE gli animali in difficoltà allo 0297064220

Piccione salvato da Enpa Milano, stava morendo di stenti impigliato ad un ramo a causa di un laccio legato ad una zampetta

Gatto caduto dentro pozzo Milano cantiere San Raffaele, micino di due mesi salvato da Enpa

Gufo via Ripamonti Milano, segnalato da una passante è stato salvato da Enpa

Cigni salvati Parco Forlanini da Enpa, allontanati dal laghetto dai genitori si stavano lasciando morire di stenti, l’allarme è stato lanciato da alcuni cittadini

Galline in allevamento intensivo Bruzzese di Olgiate Olona, video e foto shock di Nemesi Animale

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here