Rapina banca viale Certosa, in ostaggio vicedirettore, la figlia, dipendenti e un'amica della figlia

Tre rapine in tre giorni: martedì il Monte Paschi di Siena di via Pellegrino Rossi, ieri l’Intesa San Paolo di via Carducci, stamattina la filiale della Banca Popolare del Commercio e dell’Industria di viale Certosa 94.

 

Il colpo odierno si è svolto alle 9 di stamattina, ed è stato ideato nei minimi dettagli come il copione di un film poliziesco.

 

I tre malviventi, infatti, hanno prelevato il direttore dell’istituto di credito mentre  usciva da casa per accompagnare a scuola la figlia e una compagna della bambina.

 

Dopodiché l’hanno costretto a recarsi alla filiale ed aprirla, poiché proprio lì era atteso l’arrivo del furgone portavalori del Monte dei Pegni.

 

In realtà, dato che “il diavolo fa le pentole ma non il coperchio”, il furgone in ritardo così, i malviventi, presumibilmente italiani, hanno deciso di “ripiegare” sul caveau della banca.

 

Obbligato ad assecondare i rapinatori che, oltre alle 2 bambine, hanno preso in ostaggio anche i dipendenti che arrivavano al lavoro (poi rinchiusi in una stanza perché non intralciassero le operazioni), il direttore ha quindi spalancato il caveau della banca, dove i rapinatori hanno depredato oltre 120mila euro in contanti e svariati gioielli ancora da quantificare.

 

Ottenuto il succoso bottino, i 3 uomini si sono dileguati utilizzando il suv Nissan del vicedirettore.

 

Sulla vicenda, fortunatamente conclusasi senza feriti, indaga la Polizia.

 

Leggi anche:

Rapina banca via Carducci, Milano come un film

Rapina banca via Pellegrino Rossi, 6mila euro il bottino

Rapinatore banca si addormenta ubriaco nel vano bancomat, via delle Frasche

Rapinatore uscito di prigione fa 30 colpi, banche, fiorai, passanti e autogrill

Tentata rapina Milano Viale Umbria, uomo seduto su gradino confessa a Polizia: “Sono qui per fare una rapina in banca”

Rapina gioielleria Scavia via Spiga, rubati 5 milioni di euro in gioielli

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here