Maxi-sequestro farmaci illegali online, Nas confiscano 360mila farmaci illegali

Si è conclusa con l’identificazione di 700 persone e un arresto l’indagine iniziata dai Carabinieri dei Nas nell’aprile 2010 sul traffico di prodotti farmaceutici e cosmetici importati da Paesi fuori dall’Unione Europea.

 

L’INDAGINE NATA AD APRILE 2010 – Il Nas di Milano, nell’aprile del 2010, ha creato una collaborazione con il locale ufficio dell’Agenzia delle Dogane, istaurando un monitoraggio dei flussi postali provenienti da Paesi terzi. Tale verifica era effettuata mediante la scansione elettronica e conseguente ispezione dei plichi provenienti da paesi extra UE (U.S.A., Canada, Messico, Cina e India), acquistati “on line” ed introdotti nel territorio nazionale attraverso i posti di frontiera di Milano-Linate e Milano-Malpensa.

 

700 LE PERSONE IDENTIFICATE E COINVOLTE – Nell’ambito di tale inchiesta, tutt’ora in corso, sono state svolte fitte attività investigative con il costante supporto dell’Agenzia Italiana del Farmaco e dell’Istituto Superiore di Sanità nel contesto del progetto anticontraffazione farmaceutica di “IMPACT ITALIA”, giungendo alla segnalazione presso le competenti Procure della Repubblica lombarde di circa 700 persone destinatarie dei plichi oggetto dell’indagine.

 

I REATI COMMESSI – I soggetto coinvolti, infatti, molti dei quali in via di formale identificazione, sono ritenuti responsabili a vario titolo di importazione, commercio, somministrazione e uso di:

  • farmaci privi dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio,
  • medicinali guasti e/o imperfetti, sostanze ad effetto dopante (approvvigionate e distribuite al di fuori dei canali autorizzati);
  • importazione e commercio illecito di medicinali veterinari;
  • contrabbando e ricettazione di specialità medicinali;
  • false dichiarazioni su merce importata;
  • importazione di prodotti cosmetici pericolosi per la successiva immissione in commercio.

 

UN ARRESTO – Nel corso dell’indagine è stata arrestata una persona per reato di importazione ai fini dello spaccio di specialità medicinali ad effetto stupefacente e dopante (Nandrolone).

 

Il MAXI-SEQUESTRO – Complessivamente sono stati sottoposti a sequestro:

  • 200 flaconi di specialità medicinali uso doping (ormone GH);
  • oltre 350.000 compresse;
  • 4700 confezioni circa di specialità medicinali varie, (ad effetto dopante, per la cura delle disfunzioni erettili, per il trattamento della calvizie, per la cura dell’obesità, etc.);
  • numerose confezioni di farmaci veterinari;
  • oltre 1700 confezioni di prodotti cosmetici.

 

AGGIORNAMENTO del 18-2-2011 ore 16,31: Le Associazioni di tutela dei consumatori Confconsumatori, Adiconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori esprimono grande soddisfazione per l’importante operazione  dei carabinieri del N.A.S. di Milano contro l’illegale  vendita di farmaci on line. Il sequestro di  circa 350.000 compresse, 400 confezioni e 200 flaconi,  anche con sostanze ad azione dopante, per un valore di circa 300 milioni di euro, ha squarciato il velo sul fenomeno della  contraffazione  dei medicinali che sta preoccupando, sempre  di più, i consumatori. Le Associazioni segnalano l’urgenza dell’attivazione di misure efficaci per bloccare  l’immissione in commercio di farmaci contraffatti, spesso anche dannosi per la salute pubblica, chiedono norme certe e semplici  strumenti di controllo che consentano al consumatore stesso  di verificare l’autenticità dei medicinali acquistati. Le Associazioni sottolineano infine che il  Parlamento Europeo ha già avvertito tale urgenza e, proprio mercoledì scorso, 16 febbraio 2011, ha approvato una direttiva contro i medicinali falsificati che introduce anche nuovi dispositivi di sicurezza e misure di tracciabilità.

 

Leggi anche:

Dentista abusivo operava dentro container in via Uccello

Farmacia abusiva via Aleardi, sequestrati 2000 prodotti e un ambulatorio clandestino a Chinatown

Polizia erboristeria via Messina, sequestrati farmaci scaduti tra le tisane, titolare denunciato

Viagra rubato e rivenduto da magazziniere zona Corvetto, insieme a sostanze dopanti, farmaci per l’interruzione di gravidanza e generici

Via Padova ambulatorio abusivo all’interno di un negozio di giocattoli, ferramenta e abbigliamento


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here