Blocco traffico Milano domenica 25 marzo 2012, orari, veicoli e tratti stradali esenti, multe, infoline

Area C era è stata annunciata come un provvedimento di attuazione indispensabile per ridurre lo smog milanese e restituire a tutti i cittadini, in cambio del “piccolo” sacrificio di 5 euro ad ingresso, un’aria finalmente di buona qualità. Il tutto, considerando che l’estensione di Area C interessa un’area di 8 km quadrati, a fronte dei quasi 200 km quadrati di superficie coperti dalla città di Milano.

 

51 GIORNI DI AREA C E 46 GIORNI DI SFORAMENTO DEL PM10: MA IL PROVVEDIMENTO NON ERA FONDAMENTALE PER RIPRISTINARE LA QUALITA’ DELLARIA? – Dopo 51 giorni di provvedimento e 67 totali da inizio 2012, è tuttavia  il Comune stesso a dichiarare che dal 1 gennaio al 7 marzo 2012 il PM10 ha sforato per ben 46 giorni la soglia d’allarme dei 50 microgrammi per metro cubo, raggiungendo il record di 228 mg/mc3 (quasi 5 volte superiore al limite di Legge) e superando contestualmente anche le 35 giornate di tolleranza  poste come limite normativo europeo.

 

IL TRAFFICO E’ SCESO SENSIBILMENTE, LE POLVERI SOTTILI NO. INTANTO GRAZIE AD AREA C IL COMUNE GUADAGNERA’ 35 MILIONI DI EURO – Mentre Ecopass portava un introito di 4,8 milioni di euro nelle casse del Comune, Area C ne porterà ben 35. Il traffico, comunque, all’interno della Cerchia è davvero diminuito, del 38,7%, e tale effetto non dovrebbe stupire poiché, oltre al deterrente del pedaggio di 5 euro attribuito a tutti i veicoli indipendentemente dalla propria classe di inquinamento, l’ingresso al centro è stato completamente vietato a:

– tutti i veicoli benzina Pre Euro, gasolio Pre Euro, Euro I, Euro II ed Euro III,

– tutti gli Euro 3 senza fap (ovvero i veicoli più diffusi) a Milano e in provincia, tutti i giorni compreso il sabato e la domenica, dal 23 gennaio al 2 febbraio e (dopo l’abbattimento del PM10 causato da neve e vento), dal 14 al 29 febbraio 2012.

 

IL BLOCCO DI DOMENICA 25 MARZO, DALLE 10 ALLE 18 – Nonostante tutto ciò, si legge direttamente nell’ordinanza del Comune che:

– “visto che l’Amministrazione del Comune di Milano ha in corso numerose azioni finalizzate alla diffusione di una di una maggiore sensibilità all’adozione da parte di tutti i cittadini di scelte maggiormente sostenibili dal punto di vista ambientale, con l’obiettivo di assicurare un miglioramento delle condizioni ambientali sull’intero territorio cittadino;

visto che è stata attuata una serie di provvedimenti diretti al contenimento delle emissioni sia di carattere ordinario, come Ecopass sostituito dal 16 gennaio 2012 da Area C, sia di carattere straordinario, come i provvedimenti volti ad affrontare le emergenze ambientali prodotte dai cosiddetti picchi invernali, ovvero volti ad interrompere le sequenze di giorni di superamento del limite di 50 mg/mc di PM10;

– “considerando che nonostante le misure adottate, sia di carattere strutturale di tipo emergenziale, nel 2011 per 132 giorni si è registrato il superamento della soglia di 50 mc/mc di PM10 e nel 2012 tale limite è stato sforato dal 1° gennaio al 7 marzo 2012 già per 46 giorni a fronte di un limite normativo di 35 giornate annue […];

– La Giunta ordina nella domenica 25 marzo 2012 il divieto della circolazione di tutti i veicoli, dalle 10.00 alle 18.00, su tutto il territorio comunale (con eccezione per i veicoli di seguito elencati).

 

VEICOLI ESENTATI DAL BLOCCO – Potranno circolare lecitamente, nonostante, il blocco, tutti i seguenti mezzi:

– veicoli elettrici e bici,

– veicoli delle Forze Armate, della Polizia, dei Vigili del Fuoco, di Arpa, di ASL o ASO, dei Servizi di Soccorso, della Protezione Civile in servizio, della Polizia lodale e provinciale e del Corpo Forestale, autoveicoli ad uso speciale adibiti alla rimozione forzata di veicoli e a interventi su mezzi o rete di trasporto pubblico, veicoli destinati alla raccolta dei rifiuti e nettezza urbana, veicoli adibiti ai servizi pubblici di cattura di animali vaganti e raccolta spoglie animali,

– auto del car sharing e a servizio del bike sharing,

-taxi di turno, autobus in servizio pubblico di linea, autobus e autoveicoli in servizio di noleggio con conducente,

– macchine operatrici, mezzi d’opera, macchine agricole, veicoli che l’art.53 del Codice della Strada definisce “motoveicoli per il trasporto specifico” e “motoveicoli per uso speciale” e veicoli che l’art. 54 del Codice della Strada definisce “autoveicoli per trasporto specifico” e “autoveicoli per uso speciale”.

possono circolare, inoltre, i seguenti veicoli accompagnati da adeguata documentazione:

– veicoli per il trasporto di persone con disabilità e di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti, ivi comprese le persone che hanno subito trapianti d’organi, che sono immuno-depresse o che si recano presso strutture sanitarie per interventi di urgenza. Per il tragitto-percorso senza la presenza della persona portatrice di handicap o affetta da gravi patologie, è necessario essere in possesso di dichiarazione rilasciata da uffici, ambulatori ecc., nella quale sia specificato l’indirizzo nonché l’orario di inizio e termine dell’attività lavorativa, di terapia ecc.,

– veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie od esami indispensabili o dimesse da Ospedali e Case di Cura, in grado di esibire la relativa certificazione medica, o prenotazione o foglio di dimissione. Per il tragitto-percorso senza la presenza della persona a bordo è necessario esibire adeguata documentazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (auto-dichiarazione) nella quale il conducente dichiari il percorso e l’orario; veicoli utilizzati da operatori sanitari e assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro o dell’Ente per cui operano che dichiari che l’operatore sta prestando assistenza domiciliare a persona affetta da patologie per cui l’assistenza domiciliare è indispensabile; veicoli utilizzati da persone affette da grave patologia con certificazione in originale rilasciata dagli enti competenti o dal medico di famiglia,

– i medici e i veterinari in visita domiciliare con medico a bordo munito di tessera dell’Ordine professionale; veicoli di medici e operatori sanitari in turno di reperibilità nell’orario del blocco, farmacisti con turno di apertura,

– veicoli per il rifornimento urgente di medicinali,

– veicoli di turnisti con inizio o fine turno al di fuori dell’orario di funzionamento dei mezzi pubblici oppure che abitino o lavorino in una sede non raggiungibile in altro modo e che abbiano con sé la certificazione del datore di lavoro,

– veicoli per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense ospedaliere, case di riposo per anziani o strutture sanitarie assistenziali; i veicoli di dotazione di enti locali, dello Stato, delle Aziende e degli Enti di Servizio Pubblico solo per emergenze od obblighi di Legge,

– veicoli utilizzati dall’Autorità Giudiziaria, dagli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria in servizio e con tesserino di riconoscimento;

– veicoli di testate televisive e per riprese cinematografiche con a bordo i mezzi di supporto, di ripresa, i gruppi elettrogeni, i ponti radio ecc.,

– veicoli riconoscibili dalla livrea, utilizzati da lavoratori che stanno rispondendo a chiamata in reperibilità e di artigiani della manutenzione ed assistenza per interventi tecnico-operativi urgenti e indilazionabili,

– veicoli o mezzi d’opera per i quali sono state precedentemente rilasciate autorizzazioni dai Settori comunali competenti o autorizzati con nulla osta dalla Polizia municipale per quanto concerne le operazioni di trasloco che prevedono occupazione di suolo pubblico,

– veicoli delle Associazioni o Società sportive appartenenti a Federazioni o Enti di promozione sportiva affiliate al CONI o ad altre Federazioni riconosciute ufficialmente utilizzati per manifestazioni che si svolgono nella giornata; veicoli utilizzati da iscritti alle stesse con dichiarazione del Presidente indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale l’iscritto è direttamente impegnato; veicoli utilizzati da arbitri o direttori di gara o cronometristi con dichiarazione del Presidente della rispettiva Federazione indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale lo sportivo è direttamente impegnato,

– veicoli utilizzati dai partecipanti alle funzioni relative a battesimi e matrimoni con adeguata documentazione (sarà sufficiente esibire gli inviti o le attestazioni rilasciate dai ministri officianti),

– veicoli di ministri di culto di qualsiasi confessione nello svolgimento delle proprie funzioni,

– veicoli di incaricati dei servizi di pompe funebri e trasporti funebri,

– veicoli utilizzati dai venditori ambulanti con autorizzazione ad occupare il suolo pubblico valida per domenica, in possesso di regolare licenza ambulante e occupazione di suolo pubblico rilasciata dal Settore competente,

– veicoli utilizzati da edicolanti di turno,

veicoli utilizzati per la consegna a domicilio di fiorai, ristoranti e pasticceri,

– veicoli in arrivo ed in partenza presso strutture ricettive muniti di apposita documentazione,

– veicoli destinati o provenienti verso/da scali aerei, ferroviari e marittimi muniti di apposito biglietto di viaggio.

 

TRATTI STRADALI DOVE E’ CONSENTITA LA CORCOLAZIONE – Si ricorda che è consentita la circolazione su:

– tratti autostradali, svincoli di accesso e di uscita, strade statali e provinciali, svincoli autostradali e tratti stradali di collegamento tra il confine comunale e i seguenti parcheggi di corrispondenza:

– Maciachini: v.le Enrico Fermi, via Populonia, via Murati, viale Marche sino al parcheggio MM Maciachini,

– Cascina Gobba: via Milano (Cologno M.) e S.S. 11 Padana Superiore,

Forlanini: Viale E. Forlanini, via CAvriana siano al parcheggio di corrispondenza di via Alfonso Gatto San Donato 1 e 2: SS 9 via Emilia, S.S. 415 Paullese,

– Bisceglie: via Pertini, sottopasso Kennedy, via Sant’Elia fino all’imbocco con via Natta,

– Molino Dorino e San Leonardo: Nuova bretella Settimo Milanese – Molino Dorino, via Gallarate fino all’intersezione con la carreggiata congiungente via Appennini, via Appennini fino all’incrocio con via Borsa, via Borsa fino al parcheggio San Leonardo,

– Famagosta: via del Mare fino al parcheggio Famagosta.

Inoltre:

– tratto stradale di via G. Ripamonti (compreso tra il confine con il Comune di Opera e via Gagini (capolinea tram 24) di collegament tra lo svincolo della SS 412 della Val Tidone ed i parcheggi posti in corrispondenza delle stazione periferiche dei mezzi pubblici,

– tratto stradale compreso tra le cascine Guascona e Guasconcina ed il capolinea dell’autobus n. 63 in via Jemolo.

 

MULTE – A chi verrà sorpreso circolare in violazione del provvedimento verrà comminata una multa di 80,00 euro.

 

EVENTI E MUSEI APERTI GRATUITAMENTE PER TUTTA LA GIORNATA, E POTENZIAMENTO ATM – Per l’elenco dettagliato degli aventi gratuiti proposti ai cittadini, come le visite ai musei civici, l’apertura delle piscine, laboratori per bimbi a bordi di speciali tram di ATM e tanto altro,  CLICCA QUI

 

COMUNI DELL’HINTERLAND DOVE SARA’ ATTIVO IL BLOCCO – Oltre a Milano ci sarà il blocco anche nei seguenti Comuni:

– Cernusco sul Naviglio, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Corsico, Cusago, Locate Triulzi, Novate Milanese, Pioltello, Rho, Rozzano, Sesto San Giovanni, Settimo Milanese.

 

ELENCO DOMENICHE A PIEDI FINO A MAGGIO 2012 – Palazzo Marino ha già programmato tutte le domeniche  piedi fino a maggio 2012. Per l’elenco totale CLICCA QUI

 

AGGIORNAMENTO BLOCCO 27 MAGGIO 2012 – Per tutte le info sul blocco del traffico del 27 maggio 2012, i comuni dell’hinterland aderenti, l’elenco e i tratti stradali esentati, multe e li orari, CLICCA QUI

 

INFORMAZIONI – Per ulteriori informazioni:

– numero di centralino del Comune di Milano (a pagamento): 02.02.02

– numero verde della Polizia Locale: 800-36.86.36

– Sabato e domenica, dalle 7 alle 19 anche il numero 02.77270398

 

Leggi anche:

Musei ed eventi gratis Milano blocco traffico 25 marzo 2012, anche ATM potenzia il servizio

Giornate Primavera Fai Milano 24 e 25 marzo 2012, elenco completo luoghi in Lombardia e regione per regione

Area C Milano, le promesse fatte e non mantenute dal Comune su Area C

Area C Milano, PM10 quasi 5 volte oltre i limiti e blocco totale Euro 3, ma Palazzo Marino dirama dati entusiasmanti

Risultato blocco traffico Milano 9 e 10 dicembre 2011, smog ancora oltre la soglia

Blocco traffico Milano dicembre 2011, non tutti gli automobilisti sono uguali: l’inchiesta di CronacaMilano

 

di Redazione