Pizzaiolo licenziato e accoltellato da collega egiziano pizzeria Mister Charlie, via Vittorio Veneto, Novate Milanese

PizzaE’ accaduto domenica sera alle 22 circa a Novate Milanese, nella pizzeria “Mister Charlie” di via Vittorio Veneto.

 

Qui un pizzaiolo italiano di 29 anni, F.A., era stato licenziato qualche giorno prima e aveva deciso di tornare sul luogo per chiedere spiegazioni direttamente al titolare che, per caso, in quel momento era assente.

 

Al suo posto c’era invece un pizzaiolo egiziano, E.M.E., 25 anni, residente a Sesto San Giovanni, accusato dall’italiano di averlo fatto licenziare.

 

Mentre la pizzeria era aperta e in sala c’erano i clienti, tra i due è nata una discussione velocemente mutata in lite, al ritmo di urla e insulti che presto hanno provocato anche botte e spintoni.

 

Al culmine della rissa, l’egiziano ha agguantato un coltello lasciato sul bancone e ha sferrato vari colpi contro l’ex collega, in direzione del volto e del collo.

 

Reagendo d’istinto il 29enne si è coperto con un braccio, e anche se gli organi vitali si sono (per fortuna) salvati, il sangue ha cominciato a scorrere a catinelle.

 

Il giovane è stato immediatamente soccorso dai volontari del 118, chiamati dagli stessi avventori della pizzeria assieme ai Carabinieri.

 

L’italiano è stato quindi trasportato al Pronto Soccorso di Bollate, dove per lui è stata formulata una prognosi di 15 giorni.


L’aggressore egiziano, invece, è stato arrestato: per lui l’accusa è di lesioni aggravate dall’utilizzo del coltello, ma non si esclude che la sua condotta possa integrare il tentato omicidio. In ogni caso è stato tradotto a San Vittore.

 

Leggi anche:

Linea 91, accoltellato sul filobus, in pieno giorno, un ragazzo di 17 anni

Accoltellato il gestore di un bar per il servizio di scarsa qualità

Calpesta coda al cane padrone lo accoltella, parco Lambro via Feltre

Ucciso a Lissone con calci e pugni

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here