Tentato furto camion via Fornace Cavallino Opera e inseguimento Polizia, sventato colpo da 200mila euro

Ben 200.000 euro il valore dell’automezzo che per un soffio non è finito nelle mani di una banda bene organizzata nei furti di camion. E se il grosso mezzo con un carico di uva ed una motrice nuova “Scania” si è salvato da questo destino, il merito è da attribuire alla collaborazione tra Polizia Locale, Carabinieri, vigilanza privata, cittadini, aziende e persino il sindaco. L’unione fa la forza, si usa dire, ed è proprio questo il caso di un singolare episodio avvenuto domenica mattina a Opera nei pressi della piattaforma ecologica.

 

L’allarme è stato dato proprio dal Sindaco di Opera, Ettore Fusco, che poco prima delle 13 notava accanto al mezzo in sosta in Via Fornace Cavallino sei persone, con una  sola autovettura ferma in sosta.

 

“Il fatto mi è sembrato strano – ha spiegato il Primo Cittadino – poiché erano troppe persone, in quell’area deserta, con una sola auto: non dovevano esserci”.

 

Subito è partita la chiamata alla pattuglia della Polizia Locale, che in pochi minuti è giunta sul posto mettendo in fuga i malviventi che, nel frattempo, avevano forzato la portiera del camion e divelto il bloccasterzo. Sono bastati pochi istanti per scappare, alcuni a piedi ed altri in auto, rischiando anche di travolgere un agente e la Giulietta della Polizia locale.

 

In mezzo alle industrie, saltando cancelli e muri di cinta, i fuggiaschi appiedati ed in auto hanno attraversato tutto il paese ad alta velocità.

 

Mentre la Punto con i fuggitivi a bordo bruciava tre semafori con il rosso, la pattuglia della Locale rallentava in Città per non mettere a repentaglio altri automobilisti ed i pedoni.

 

All’uscita da Opera l’auto in fuga ha imboccando la Valtidone in direzione Pavia, ingannando gli agenti che si dirigevano invece verso le tangenziali, dove solitamente fuggono le auto inseguite. Capito immediatamente l’errore, gli agenti hanno fatto immediatamente inversione e sono tornati all’inseguimento sulla giusta strada.

 

A questo punto, grazie alla segnalazione telefonica di un cittadino, gli agenti sono giunti allo Zerbo, dove l’auto dei malviventi si era infilata nelle vie della zona industriale percorrendo la rampa di accesso alla Strada Provinciale in senso opposto a quello di marcia.

 

La manovra, pericolosa e forse ingiustificata, doveva evidentemente servire a depistare gli inseguitori che, a quel punto, con la collaborazione dei Carabinieri ed un’auto della vigilanza privata, si mettevano alla vana ricerca dei malviventi presidiando l’unica via di accesso oltre quella che porta alle campagne ed alla pista ciclabile che collega Opera a Noverasco e che, forse, ha rappresentato proprio la via di fuga.

 

Nel frattempo, pochi minuti dopo l’evento, è giunto sul posto anche il reparto della Scientifica, l’ultimo nato nel comando della Locale operese, per raccogliere prove, rilevare impronte ed analizzare tutto ciò di utile alle ricerche, compreso le confezioni di cibo e bibite che i malviventi stavano consumando e la mappatura delle telecamere che adesso sono al vaglio degli agenti che svolgono l’indagine.
Mentre sono attualmente in atto le indagini, il Sindaco Ettore Fusco ha commentato: “Non ci fermiamo dinanzi a nulla, da noi i malviventi hanno le ore contate grazie alla collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e, soprattutto, con i nostri concittadini, che hanno un forte senso civico ed un provato sentimento di appartenenza ad una comunità che non teme il confronto con i delinquenti. Anzi, li ostacola quando ne avverte la presenza, chiamando immediatamente la pattuglia della nostra forza di Polizia il cui numero è oramai memorizzato nei cellulari di tutta Opera”.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Efficienza Polizia locale Milano, un cittadino ha aspettato 15 ore per un intervento in via Viterbo

Degrado via Farini e piazza Pasolini Milano, un lettore segnala venditori abusivi, ubriachi, giardini comunali usati come latrine e i vigili che passano, vedono e vanno via

Rom, furti e scippi Milano via Ceresio, una lavoratrice scrive a CronacaMilano: non ci sono mai vigili, che al massimo danno multe

Rom Milano semaforo viale Lunigiana, vigile redarguisce un automobilista ma zittisce la protesta sull’assalto dei lavavetri

Sicurezza Milano viale Palamanova, la scorsa domenica un cittadino non ha potuto sporgere denuncia e chiede: dove sono i vigili di quartiere?

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here